Tag giovanni cornacchini

0

Modena piega Fermana che esonera Antonioli. Cesena sbanca Legnago al fotofinish. Gubbio corsaro a Macerata

Tre anticipi aprono 14a giornata del Girone B. Canarini emiliani (al 7°successo stagionale, il 4°interno) battono (1-0) canarini marchigiani (al 7°ko stagionale, il 4°esterno) ed agganciano almeno per ora Feralpisalò in 3a posizione a quota 24 (a-2 dalla vetta). Squadra cesenate (al 6°successo stagionale, il 4°esterno) espugna il Comunale Mario Sandrini al 92'e sorpassa per adesso Samb (7a), Triestina e Mantova salendo al 6°posto a quota 22. Egubini (al 3°successo stagionale, il 2°esterno) espugnano (1-3) l'Helvia Recina infliggendo 1°ko interno al Matelica (al 5°ko stagionale). Nel Girone A: la capolista Renate allunga per ora in vetta travolgendo con un poker (4-0) Giana Erminio. In quello C: Bari corsaro (0-1) a Pagani si porta per ora a -4 dalla capolista Ternana (che oggi ospiterà Bisceglie). All’interno anche i risultati della 10a giornata di Serie B (dove Salernitana piega Cittadella e resta al comando solitario con un +2 sulla Spal) .

0

Pordenone solo in testa, Renate a -1. Samb scavalcata da Bassano e Fermana, scivola al 6° posto

Pordenonesi battono (4-2) Teramo staccando Vicenza (al 2° pareggio consecutivo) bloccato sul pari (1-1) interno dalla Feralpisalò e balzando al comando solitario a quota 13. Dietro ramarri c'è la squadra brianzola (al 2° successo consecutivo) che piega (1-0) Reggiana. Rossoblu (al 2° ko consecutivo e stagionale, il 1° interno) battuti (0-1) in casa dal Padova (al 1° successo esterno) e scavalcati da bassanesi corsari (1-2) a Bolzano e fermani (al 3° successo consecutivo) che calano pokerissimo (1-5) in rimonta sul campo del Santarcangelo (al 3° ko consecutivo). Bene Albinoleffe (al 3° successo consecutivo; che aggancia Samb a quota 9) e Mestre che battono nel finale rispettivamente all'85'Gubbio (al 2° ko consecutivo, il 4° nelle ultime 5 gare ed il cui tecnico Cornacchini è stato esonerato) ed al 95' Triestina (al 1° ko stagionale).

0

Grottammare sconfitto in casa da Civitanovese

Nell'amichevole del Pirani hanno prevalso con 2 gol di scarto i rossoblu a segno nella prima frazione con Paganotto e De Vincenziis. Sono stati varati qualche giorno fa i gironi d'Eccellenza con quello Marche che torna a 18 squadre. Esordio ufficiale per la squadra di Zaini domenica 28 agosto a Fermo in Coppa Italia. Intanto giovedì 18 vi sarà la presentazione della rosa nel corso della quale inizierà anche la campagna abbonamenti 2011/12 . I prezzi sono all'interno dell'articolo.

0

Impresa Grottammare: batte e scardina dalla vetta la Fermana

I rivieraschi hanno ingabbiato i canarini che erano al comando e reduci da 12 risultati utili consecutivi, punendoli con una doppietta dello straordinario Traini e favorendo in testa il sorpasso dell'Ancona. Salvezza sempre più vicina per la squadra di De Amicis con 9 squadre ora alle sue spalle e un +4 sulla zona play out.

1

La Fermana espugna Centobuchi e scavalca l’Ancona

In attesa che i dorici recuperino la gara con l'Urbania, i canarini hanno fatto loro il recupero della 24a giornata riportandosi in testa. Ha deciso il match una rete ad inizio ripresa del centrocampista sambenedettese De Reggi. I monteprandonesi restano a -7 dalla salvezza. Negli altri recuperi l'Elpidiense ha espugnato Urbino mentre è finita 1-1 Cingolana-Real Montecchio.

0

Centobuchi-Fermana rinviata per impraticabilità di campo

L'anticipo del Nicolai è saltato per via del maltempo che ha reso impraticabile il terreno di gioco. Nell'altro anticipo della 24a giornata l'Atletico ha fatto suo il derby Piceno battendo di misura e scavalcando il Grottammare. Proprio i rivieraschi domenica prossima ospiteranno al Pirani, in un altro sentito scontro diretto e derby Piceno i monteprandonesi.

0

Il Grottammare si riscatta espugnando Fermo con un poker

La squadra di Malloni in crisi di risultati in campionato dove viene dalla sconfitta interna con la Fortitudo ed è penultima ha reagito in Coppa Italia battendo la Fermana a domicilio 2-4. A segno : Ludovisi autore di un gran gol, poi pareggio di Bolzan, nuovo vantaggio ospite con De Angelis, quindi nella ripresa Orlandi su rigore, risposta locale con Alagia anch'egli su penalty ed infine Cataldi sigillava il successo biancoceleste.