TABELLINO DI HELVIA RECINA-URBANIA 1-2 (1°T. 0-2)
HELVIA RECINA: Rocchi, Andrea Mandorlini (46’Rocci), Tacconi, Ionni, Enrico Mengoni, Silvetti (98), Midei (97), Andrea Carboni, Alessio Francioni (46’Romanski), Montanari e Di Crescenzo (95’Argalia). A disposizione: Maccari, Tartari (99), Giovanni Domizioli (97) e Crocioni (98). Allenatore: Roberto Lattanzi.
URBANIA: Ottavi (98), Renghi, Matteo Rossi (52’Temellini), Patarchi, Boccali (98), Davide Ricci, Luca Braccioni, Mei, Zohir Mounssif (84’Mazzanti, 99), Carsetti e Filippo Pagliardini. A disposizione: Barzotti (97), Giacomo Azzolini (97), Cantucci (99) e Grassi (98). Allenatore: Mirco Omiccioli.
Arbitro: Valerio Pezzopane de L’Aquila, coadiuvato dagli assistenti: Michelangelo Cardinaletti di Jesi (Ancona) e Marco Santarelli di Ancona.
Reti: 10’Filippo Pagliardini (U), 39’Zohir Mounssif (U), 78’Rocci (H.R.)
Ammoniti: Tacconi (H.R.), Di Crescenzo (H.R.), Rocchi (H.R.), Ionni (H.R.) e Temellini (U).
Angoli: 4-2.
Recuperi: 2’+5′.
Spettatori: 400 circa.
Curiosità:Nella Regular Season del Campionato, la gara d’andata al Della Vittoria di Macerata è finita 3-1 (39’Di Crescenzo, 47’Ballini, 48’Luca Braccioni [U], 54’Di Crescenzo) per l’Helvia Recina mentre il match di ritorno al Comunale Principale di Urbania è terminato 2-2 (26’Pagliardini [U], 35’Midei [H.R.], 46’del 1° tempo Luca Braccioni [U], 93’Andrea Carboni [H.R.] su rigore).

Ecco il quadro Nazionale aggiornato di tutte le squadre che hanno vinto o sono in testa ai propri campionati regionali d’Eccellenza e sono dunque approdate o stanno per approdare in Serie D:
Abruzzo : Nerostellati 1910
Basilicata: Real Metapontino
Calabria: Isola Capo Rizzuto
Campania: Portici (Nel Girone A) ed Ebolitana (Nel Girone B)
Emilia Romagna: Vigor Carpaneto (Girone A) e Rimini (Girone B)
Friuli Venezia Giulia: Cjarlins Muzane
Lazio: Sff Atletico (Girone A) e Cassino (Girone B )
Liguria: Albissola 2010
Lombardia (unica regione che ha tre gironi d’Eccellenza): Arconatese (Girone A), Crema (Girone B) e Rezzato (Girone C)
Marche: Sangiustese
Molise: Macchia
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’Eccellenza): Borgaro Torinese * e Juventus Domo * hanno chiuso regular season prime a pari punti e ci vorrà lo spareggio in programma domenica 7 maggio alle ore 15,30 sul neutro di Biella per decidere la squadra vincitrice e dunque promossa in Serie D (Girone A) e Castellazzo Bormida (Girone B nel quale Acqui e Novese sono state radiate e dunque escluse dal torneo dopo 4 rinunce a giocare)
Puglia: Audace Cerignola
Sardegna: Tortoli
Sicilia: Paceco (Girone A ) e Sporting Club Palazzolo (Girone B)
Toscana: Seravezza Pozzi Calcio (Girone A) e Montevarchi (Girone B).
Trentino Alto Adige: Trento
Umbria: Villabiagio°
Veneto: Ambrosiana (Girone A) e Liventina (Girone B).
In neretto le squadre già matematicamente promosse in serie D.
*= Squadre in testa ai propri campionati ma non ancora matematicamente promosse.
A queste squadre sopra citate nei rispettivi Gironi di Serie D dove verranno inserite si aggiungeranno le 7 vincitrici dei play off Nazionali d’Eccellenza ed il Troina (squadra siciliana finalista della Coppa Italia Dilettanti vinta dal Villabiagio che ha vinto anche il proprio campionato Regionale).
° ha vinto anche la Coppa Italia Dilettanti.

ECCELLENZA MARCHE:

PLAY OUT in gara unica (in casa delle meglio classificate nella Regular Season):
Sabato 6 maggio al Comunale Della Vittoria (detto anche Dei Pini) di Macerata: Helvia Recina (13a)-Urbania (14a) 1-2 (10’Filippo Pagliardini, 39’Zohir Mounssif, 78’Rocci [H.R.])
L’Urbania è salvo.
L’Helvia Recina invece retrocede in Promozione Marche.

Domenica 7 maggio alle ore 16,30 al Comunale di Fossombrone (Pesaro-Urbino): Forsempronese (12a)-Grottammare (15°) sarà diretta da: Marco Paletta di Lodi , coadiuvato dagli assistenti: Marco Tonti di Ancona e Zef Preci di Macerata.
Chi perde retrocede in Promozione Marche, chi vince si salva. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati i supplementari, persistendo la parità retrocederebbe la squadra peggio classificata al termine della stagione regolare, ossia il Grottammare.

PLAY OFF: (vinti la scorsa stagione dalla Biagio Nazzaro)

SEMIFINALI: di domenica 30 aprile:
Fabriano Cerreto (2°)– Biagio Nazzaro (5a) 1-0 D.T.S. (109’Trillini).
Loreto (3°)-Atletico Gallo Colbordolo (4°) 3-1 (3’Andrea Moriconi, 36’Michele Garbuglia, 63’Cheddira, 69’Thomas Paoli [A.G.C.]).
D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.
In neretto le 2 squadre approdate in finale.

FINALE di domenica 7 maggio ore 16,30 al Comunale di Cerreto d’Esi (Ancona):
Fabriano Cerreto (2°)-Loreto (3°).
In caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari vi saranno i tempi supplementari per decretare la squadra vincente. Se il pareggio persisterà passerà alla fase successiva le squadre meglio classificate al termine del campionato, ossia il Fabriano Cerreto. La squadra vincitrice accederà poi ai Play Off Nazionali.

RIEPILOGO CLASSIFICA FINALE ECCELLENZA MARCHE 2016/17 :
Sangiustese *D* 65,
Fabriano Cerreto @ 53,
Loreto @ 53,
Atletico Gallo Colbordolo @ 53,
Biagio Nazzaro Chiaravalle @ 52,
Tolentino 51,
Porto d’Ascoli 49,
Montegiorgio 45,
Marina 36,
Camerano 36,
Pergolese 35,
Forsempronese ° 35,
Helvia Recina ° ^ 33,
Urbania ° 30,
Grottammare ° 27,
Folgore Veregra ^ 0.

*D*= Promossa in Serie D.
@= Disputano Play Off.
°= Disputano Play Out.
° ^= Retrocesso dopo i Play Out.
^= Direttamente retrocessa in Promozione Marche.

ALBO D’ORO ECCELLENZA MARCHE:
1991/92: Nuova Maceratese; 1992/93 : Tolentino ; 1993/94 : Nuova Jesi (Jesina) ; 1994/95: Sambenedettese ; 1995/96: Lucrezia ; 1996/97: Urbania ; 1997/98 : Monturanese ; 1998/99: Civitanovese; 1999/00: Real Montecchio ; 2000/01: Cagliese ; 2001/02 : Truentina Castel di Lama ; 2002/03: Imab Urbino ; 2003/04: Pergolese ; 2004/05: Maceratese ; 2005/06: Centobuchi ; 2006/07: Recanatese ; 2007/08: Elpidiense Cascinare ; 2008/09: Bikkembergs Fossombrone (poi divenuta Forsempronese) ; 2009/10: Sambenedettese ; 2010/11: Ancona 1905; 2011/12: Maceratese; 2012/13: Matelica; 2013/14: Sambenedettese; 2014/15: Folgore Falerone Montegranaro (poi divenuta Folgore Veregra); 2015/16: Civitanovese; 2016/17: Sangiustese.

In neretto il successo della Sangiustese e quelli delle squadre del Piceno tra cui la Samb.

VERDETTI REGULAR SEASON :

Sangiustese promossa in Serie D.

Play Off semifinali in gara unica (giocate in casa delle meglio classificate nella Regular Season) di domenica 30 aprile 2017 tra la 2a e la 5a classificata: Fabriano Cerreto-Biagio Nazzaro 1-0 D.T.S. (109’Trillini) e la 3a e la 4a classificata: Loreto-Atletico Gallo Colbordolo 3-1 (3’Andrea Moriconi, 36’Michele Garbuglia, 63’Cheddira, 69’Thomas Paoli [A.G.C.]).
D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.
In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica di domenica 7 maggio alle ore 16,30 al Comunale di Cerreto d’Esi (Ancona): Fabriano Cerreto (2°)-Loreto (3°).
In caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari vi saranno i tempi supplementari per decretare la squadra vincente. Se il pareggio persisterà passerà alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine del campionato, ossia il Fabriano Cerreto. La squadra vincitrice accederà poi ai Play Off Nazionali.

Fabriano Cerreto, Loreto ed Atletico Gallo hanno chiuso Regular Season seconde a pari punti (53) ma in base alla classifica avulsa a 3 degli scontri diretti (Fabriano Cerreto 6 punti, Loreto 5 ed Atletico Gallo 3) la squadra fabrianese (2a) risulta davanti nella griglia play off, seguita da quella loretana (3a).

Play Out in gara unica in casa della migliore classificata nella Regular Season:

Sabato 6 maggio: Helvia Recina (13°) –Urbania (14°) 1-2 (10’Filippo Pagliardini, 39’Zohir Mounssif, 78’Rocci [H.R.]).
Urbania salvo. Helvia Recina retrocede in Promozione Marche.

Domenica 7 maggio ore 16,30: Forsempronese (12a)-Grottammare (15°)
Chi perde retrocede in Promozione Marche, chi vince si salva. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati i supplementari, persistendo la parità retrocederebbe la squadra peggio classificata al termine della stagione regolare, ossia il Grottammare.

Pergolese e Forsempronese hanno chiuso Regular Season 11esime a pari punti (35) ma in base agli scontri diretti (1-1 a Fossombrone l’andata e 4-0 a Pergola il ritorno) la squadra di Manuelli è posizionata davanti a quella di Fulgini. E dunque la Pergolese è salva mentre la Forsempronese disputerà seppur in casa il play out.

Folgore Veregra direttamente retrocessa in Promozione Marche.

RIEPILOGO CLASSIFICA MARCATORI CONCLUSIVA-

L’attaccante argentino Santiago Minella succede a Filippo Pagliardini (che la scorsa stagione con la maglia dell’Urbania fu capocannoniere con 19 reti di cui 3 su rigore) vincendo la classifica marcatori dell’Eccellenza Marche 2016/17 con 22 gol (6 con la maglia del Montegiorgio e 16 di cui 3 su rigore con quella della Sangiustese) .

Alle sue spalle troviamo Sbarbati del Montegiorgio con 18 centri (di cui 2 su rigore).

Completa podio Matteo Piergallini del Fabriano Cerreto con 17 reti (di cui una su rigore).

Alle spalle del podio troviamo Enrico Bartolini dell’Atletico Gallo Colbordolo con 16 centri (di cui 4 su rigore).

Poi c’è Tittarelli del Fabriano Cerreto con 15 centri (di cui 1 su rigore).

Quindi troviamo Michele Garbuglia del Loreto con 12 gol (di cui 1 su rigore).

A seguire: Adami (3 rigori trasformati) e Mongiello (4 rigori trasformati) del Tolentino, Biancucci (5 rigori trasformati) e Pendenza (2 rigori trasformati) del Porto d’Ascoli, Elia Donzelli (3 rigori trasformati) del Camerano, Filippo Pagliardini dell’Urbania e Tascini (un rigore trasformato) della Sangiustese con 11 reti a testa.

Seguono poi: Lorenzo Alessandroni della Biagio Nazzaro, il centrocampista marocchino Belkaid (4 rigori trasformati) della Forsempronese, Cinotti (4 rigori trasformati) della Pergolese, De Panicis del Grottammare, Minnozzi del Montegiorgio e Thomas Paoli (2 rigori trasformati) dell’Atletico Gallo Colbordolo con 10 gol ciascuno.

Quindi troviamo Cerbone della Sangiustese con 9 reti (di cui 5 su rigore).

Poi ci sono: William Cecchini della Forsempronese e Lorenzo Pagliari della Forsempronese con 8 centri ciascuno.

A seguire: Cavaliere (2 rigori trasformati) e Leonardo Rossini (4 rigori trasformati) della Biagio Nazzaro , Cheddira del Loreto, Zohir Mounssif dell’Urbania, Mattia Santoni del Camerano, Michele Taddei della Forsempronese e Tonucci dell’Atletico Gallo Colbordolo con 7 centri a testa.

Quindi troviamo: Luca Agostinelli e Streccioni del Loreto, Luca Braccioni (3 rigori trasformati) dell’Urbania, Di Crescenzo dell’Helvia Recina, Jachetta del Fabriano Cerreto, Noviello (un rigore trasformato) del Marina e Strano del Tolentino con 6 centri a testa.

Poi troviamo: Dell’Aquila del Tolentino,Simone Miani della Sangiustese, Manuel Muratori dell’Atletico Gallo Colbordolo, Antonio Perrella (3 rigori trasformati; poi passato al Fabriano Cerreto) della Folgore Veregra, Trillini del Fabriano Cerreto e Zupo del Marina 5 gol ciascuno.

A seguire: Davide Camilletti ed Andrea Moriconi del Loreto, Jari Iachini del Porto d’Ascoli, Passalacqua del Montegiorgio, Pellonara del Marina, Alessandro Radi della Forsempronese e Lorenzo Ripa del Tolentino con 4 centri a testa.

Poi troviamo: Marco Badiali e Biondi della Sangiustese, il brasiliano Bondi e Michele Principi del Camerano, Andrea Carboni (2 rigori trasformati), Andrea Mandorlini, Pietrella (2 rigori trasformati; poi passato nel mercato dicembrino al Montecosaro) e Romanski dell’Helvia Recina, Copa della Pergolese, Enzo De Rosa (poi passato nel mercato di dicembre al Sant’Omero Palmense) e Iovannisci del Grottammare, Mattia Giovagnoli della Biagio Nazzaro, Lattarulo del Fabriano Cerreto, Giacomo Nobili dell’Atletico Gallo Colbordolo e Nicolò Severini del Marina con 3 gol ciascuno.

Seguono poi: Ballini, Midei, Montanari (un rigore trasformato) e Rocci dell’Helvia Recina, Emiliano Bartoli (un rigore trasformato), Colombaretti e Matteo Moretti del Fabriano Cerreto, Bartoloni (un rigore trasformato), Carloni, Duranti, Marco Santini (2 rigori trasformati), Francesco Savelli ed Adrea Savini del Marina, Brugiapaglia e Maruzzella del Loreto, Cantucci e Davide Ricci dell’Urbania, Capparuccia, Pomiro ed Ulissi della Sangiustese, Piergiorgio Ciotti, Leopardi e Nepa del Porto d’Ascoli, De Cesare del Grottammare, Luca Defendi, Giulietti (classe 2000), Polzonetti, Michele Santoni (un rigore trasformato) e Tombesi del Camerano, Christian Gorini, Lasku e Procacci della Pergolese, Llaque Romero della Folgore Veregra, Negozi della Biagio Nazzaro, Luca Rossi del Montegiorgio, Tizi del Tolentino e Francesco Vegliò dell’Atletico Gallo Colbordolo con 2 reti a testa.

Ed infine ci sono: Angelici, Emanuel Cecchini, Francesco Polenta ed Elia Santoni del Camerano, Arcolai (un rigore trasformato) e Massaccesi del Loreto, Argalia, Luca Di Stefano, Enrico Mengoni, Montanari e Tacconi (un rigore trasformato) dell’Helvia Recina, Daniel Cantarini, Frallicciardi, Enrico Mistura, Paradisi e Tantuccio della Forsempronese, Michele Carbonari, Chiarucci, Figueredo, Gallotti, Luca Gentili, Giansante, Martellucci (un rigore trasformato) e Nicola Vitali (un rigore trasformato) della Pergolese, Carsetti, Grassi, Kristian Hoxha, Pierini, Renghi e Temellini dell’Urbania, Cecchetti, Domenichetti, Medici, Pieralisi e Serrani della Biagio Nazzaro, Cucco, Marco Gagliardi, Lorenzo Piergallini, Sensi e Trawally (un rigore trasformato) del Porto d’Ascoli , Di Nicolò, Ferranti, il gambiano Basiru Jallow, Claudio Labriola (poi passato alla Jesina) e Sulpizi del Montegiorgio, Danilo Ferretti, Girolamini, Lapi ed Andrea Omiccioli del Fabriano Cerreto, Francia, Giacomo Iommi, Andrea Lattanzi, Amedeo Massei e Natalini della Sangiustese, Giacomo Gagliardi, Alessio Ribichini e Ripanti del Marina, Leonardo Gentile, Dion Michel Gibbs, Gridelli, Ludovisi, Davide Traini (un rigore trasformato) e Verdolini del Grottammare, Gobbi, Federico Ruggeri e l’argentino Valdes (poi tornato alla Fermana) del Tolentino, Liera e Nicola Marini dell’Atletico Gallo Colbordolo e Moroni, Pierbattista, Besjan Sako e Vadalà della Folgore Veregra, tutti con un gol ciascuno.

Autoreti: il portiere Beni (Grottammare) pro Forsempronese alla 12a giornata, Bondi (Camerano) pro Atletico Gallo Colbordolo, Gibbs (Grottammare) pro Fabriano Cerreto all’8a giornata, Polzonetti (Camerano) pro Tolentino alla 7a giornata, Michele Santoni (Camerano) pro Loreto all’11a giornata, Sensoli (Atletico Gallo Colbordolo) pro Biagio Nazzaro alla 25a giornata e Strano (Tolentino) pro Urbania alla 23a giornata.

RIEPILOGO STATISTICHE REGULAR SEASON ECCELLENZA MARCHE :
POSITIVE:
Non ci sono squadre imbattute ne in senso assoluto ne in casa e ne in trasferta.
Migliore Serie Positiva conclusiva e la più lunga stagionale: Loreto con 12 risultati utili consecutivi (6 successi e 5 pareggi; dalla 19a alla 30a giornata)
Maggior numero di vittorie consecutive conclusive: Pergolese con 5 successi consecutivi (2 in casa e 3 fuori).
La più lunga e dunque la migliore serie di vittorie consecutive stagionale è stata quella della Sangiustese con 6 successi consecutivi (3 in casa e 3 fuori; dalla 22a alla 27a giornata).
Miglior attacco: Sangiustese con 58 gol (36 in casa e 22 fuori; 9 su rigore), segnati con 14 diversi marcatori: Marco Badiali (3), Biondi (3), Capparuccia (2), Cerbone (9 di cui 5 su rigore), Francia (1), Giacomo Iommi (1), Andrea Lattanzi (1), Amedeo Massei (1), Simone Miani (5), l’argentino Minella (16 di cui 3 su rigore), Natalini (1), Pomiro (2), Tascini (11 di cui 1 su rigore) ed Ulissi (2).
Miglior difesa: Loreto con 20 reti subite (10 in casa e 10 in trasferta) .
Migliore differenza reti : Sangiustese con un +35 (58-23)
Maggior numero di vittorie: Sangiustese con 19 successi (12 in casa e 7 fuori).
Minor numero di sconfitte: Sangiustese con 3 soli ko (1 in casa e 2 fuori)
Maggior numero di pareggi: Marina con 12 pari (4 in casa ed 8 fuori)
La squadra che ha raccolto più punti in casa è la Sangiustese a quota 38, frutto di 12 successi, 2 pareggi interni ed un ko.
La squadra che ha raccolto più punti in trasferta Biagio Nazzaro a quota 28, frutto di 8 successi, 4 pareggi e 3 ko esterni.
La squadra a segno col maggior numero di giocatori è la Sangiustese con 14 diversi marcatori: Marco Badiali (3), Biondi (3), Capparuccia (2), Cerbone (9 di cui 5 su rigore), Francia (1), Giacomo Iommi (1), Andrea Lattanzi (1), Amedeo Massei (1), Simone Miani (5), l’argentino Minella (16 di cui 3 su rigore), Natalini (1), Pomiro (2), Tascini (11 di cui 1 su rigore) ed Ulissi (2).
Minor numero di espulsioni: Fabriano Cerreto con un solo cartellino rosso.
Minor numero di ammonizioni: Fabriano Cerreto con 57 cartellini gialli.
Migliore media inglese: Sangiustese con un +5.

NEGATIVE:
Peggior serie negativa stagionale e conclusiva: Folgore Veregra con 30 ko consecutivi (15 in casa e 15 fuori; dalla 1a alla 30a ed ultima giornata) Record negativo assoluto (0 punti alla fine della Regular Season) da quando esiste il Campionato d’Eccellenza Marche (stagione 1991/92) .
Maggior numero di sconfitte : Folgore Veregra con 30 ko (15 in casa e 15 fuori).
Minor numero di vittorie: Folgore Veregra con 0 successi.
Minor numero di pareggi: Folgore Veregra con 0 pari.
Peggior difesa: Folgore Veregra con 106 reti incassate (48 in casa e 53 fuori).
Peggior attacco: Folgore Veregra con 11 sole reti segnate (5 in casa e 6 fuori) con 6 diversi marcatori: Llaque Romero (2), Moroni (1), Antonio Perrella (5 di cui 2 su rigore; poi passato al Fabriano Cerreto), Pierbattista (1), l’albanese Besjan Sako (1) e Vadalà (1).
Peggior differenza reti: Folgore Veregra con un -95 (11-106)
La squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è la Folgore Veregra a quota 0, frutto di 15 ko interni.
La squadra che ha fatto meno punti esterni è la Folgore Veregra a quota 0, frutto di 15 ko esterni.
La squadra a segno col minor numero di giocatori è la Folgore Veregra con 6 diversi marcatori: Llaque Romero (2), Moroni (1), Antonio Perrella (5 di cui 3 su rigore; poi passato al Fabriano Cerreto), Pierbattista (1), l’albanese Besjan Sako (1) e Vadalà (1).
Maggior numero di espulsioni (di giocatori) : Grottammare con 10 cartellini rossi rimediati.
Maggior numero di ammonizioni: Forsempronese con 86 cartellini gialli rimediati.
Peggior media inglese: Folgore Veregra con un -60.

STATISTICHE REGULAR SEASON GROTTAMMARE:
Vittorie: 6 (2-0 interno con la Folgore Veregra alla 1a giornata, 1-0 sempre interno, stavolta con l’Urbania alla 6a, 0-2 sul campo della Pergolese alla 15a, 0-3 a Falerone [Fermo], sul campo della Folgore Veregra alla 16a, 0-4 a Macerata, sul campo dell’Helvia Recina alla 25a e 3-2 interno col Montegiorgio alla 28a)
Pareggi: 9 (1-1 a Tolentino alla 3a giornata, 0-0 a Petriano [Pesaro-Urbino], sul campo dell’Atletico Gallo Colbordolo alla 9a, 0-0 a Montegiorgio alla 13a, 1-1 interno col Marina alla 14a, 0-0 interno con la Biagio Nazzaro alla 17a, altro 0-0 interno, stavolta col Tolentino alla 18a, ancora uno 0-0 interno, stavolta col Camerano alla 20a, poi di nuovo uno 0-0 interno, stavolta con l’Atletico Gallo alla 24a ed ancora uno 0-0, stavolta esterno, a Montemarciano [Ancona] sul campo del Marina alla 29a)
Sconfitte: 15 (3-2 a Chiaravalle, sul campo della Biagio Nazzaro alla 2a giornata, 0-2 interno col Porto d’Ascoli alla 4a, 1-0 a Camerano alla 5a, 2-1 a Loreto alla 7a, 0-3 interno col Fabriano Cerreto all’8a, 0-1 interno con l’Helvia Recina alla 10a, 1-0 sul campo della Sangiustese all’11a, 1-4 interno con la Forsempronese alla 12a, 3-0 a Porto d’Ascoli alla 19a, 1-0 ad Urbania alla 21a, 0-1 interno col Loreto alla 22a, 3-1 sul campo del Fabriano Cerreto alla 23a, 0-3 interno con la Sangiustese alla 26a, 3-2 a Fossombrone, sul campo della Forsempronese alla 27a e 0-1 interno con la Pergolese alla 30a)
Gol fatti: 24 (8 in casa e 16 fuori) con 10 diversi marcatori: De Panicis (10), De Cesare (2), Enzo De Rosa (3; poi passato nel mercato di dicembre al Sant’Omero Palmense), Leonardo Gentile (1), Dion Michael Gibbs (1), Gridelli (1), Iovannisci (3), Ludovisi (1), Davide Traini (1 su rigore) e Verdolini (1). Non segna da 2 gare consecutive (207 minuti complessivi)
Gol subiti: 35 (18 in casa e 17 in trasferta).
Differenza reti: -11 (24-35)
Capocannoniere: Michele De Panicis con 10 gol all’attivo.
Punti interni: 14 (su 15 gare casalinghe), frutto di 3 successi, 5 pareggi e 7 ko interni .
Punti esterni: 13 (su 15 gare esterne), frutto di 3 successi, 4 pareggi ed 8 ko esterni
Espulsioni (di giocatori): 10 (3 Giorgio Valentini [poi passato all’Atletico Piceno]: per gioco falloso alla 1a giornata, per proteste alla 4a ed ancora per proteste all’11a, 2 Andrea Carminucci: per doppia ammonizione all’8a giornata e per gioco falloso alla 17a ed una a testa per Leonardo Gentile per proteste alla 4a giornata, De Cesare per doppia ammonizione alla 6a giornata, il portiere Beni per fallo da ultimo uomo alla 23a giornata, Gridelli per proteste, anch’egli alla 23a giornata e Ludovisi alla 28a giornata)
Ammonizioni: 83.
Media inglese: -33.

STATISTICHE REGULAR SEASON PORTO D’ASCOLI:
Vittorie: 13 (2-1 interno con la Biagio Nazzaro alla 1a giornata, 2-0 sempre interno, stavolta con la Folgore Veregra alla 3a, 0-2 a Grottammare alla 4a, 0-1 sul campo del Fabriano Cerreto alla 7a, 3-2 interno col Camerano all’8a, 1-3 a Macerata, con l’Helvia Recina alla 9a, 2-0 interno col Loreto alla 10a, 0-1 a Fossombrone all’11a, 1-3 a Falerone [Fermo] sul campo della Folgore Veregra alla 18a, 3-0 interno col Grottammare alla 19a, 2-0 sempre interno, stavolta col Fabriano Cerreto alla 22a, 1-0, sempre interno, stavolta con l’Helvia Recina alla 24a e 3-0 interno col Montegiorgio alla 30a ed ultima giornata)
Pareggi: 10 (0-0 ad Urbania alla 5a giornata, 1-1 interno con l’Atletico Gallo Colbordolo alla 12a, 0-0 interno con la Pergolese alla 14a, altro 0-0, stavolta esterno, a Chiaravalle [Ancona] sul campo della Biagio Nazzaro alla 16a, ancora uno 0-0, stavolta interno col Marina nel recupero della 17a giornata, 1-1 interno con l’Urbania alla 20a, 2-2 a Camerano alla 23a, 1-1 a Loreto alla 25a, 0-0 interno con la Forsempronese alla 26a ed altro 0-0 interno, stavolta con la Sangiustese alla 28a)
Sconfitte: 7 (2-1 sul campo del Marina alla 2a giornata, 1-2 interno col Tolentino alla 6a, 1-0 sul campo della Sangiustese alla 13a, 2-0 a Montegiorgio alla 15a, 3-1 a Tolentino alla 21a, 2-0 a Petriano [Pesaro-Urbino], sul campo dell’Atletico Gallo Colbordolo alla 27a e 3-1 sul campo della Pergolese alla 29a)
Gol fatti: 37 (21 in casa e 16 fuori; 8 su rigore) con 11 diversi marcatori: Biancucci (11 di cui 5 su rigore), Piergiorgio Ciotti (2), Cucco (1), Marco Gagliardi (1), Jari Iachini (4), Leopardi (2), Nepa (2), Pendenza (11 di cui 2 su rigore), Lorenzo Piergallini (1), Sensi (1) e Trawally (1 su rigore).
Gol subiti: 25 (7 in casa e 18 fuori).
Differenza reti: +12 (37-25)
Capocannonieri: Davide Biancucci (5 rigori trasformati) ed Alessandro Pendenza (2 rigori traformati) con 11 gol a testa.
Punti interni: 30 (su 15 gare casalinghe), frutto di 8 successi, 6 pareggi interni ed un ko.
Punti esterni: 19 (su 15 gare in trasferta), frutto di 5 successi, 4 pareggi e 6 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): 9 (2 Iachini: per proteste alla 23a giornata e per doppia ammonizione alla 27a e 2 Pendenza: per doppia ammonizione alla 7a giornata e per gioco falloso alla 24a ed una a testa: Piergiorgio Ciotti per fallo da ultimo uomo alla 1a giornata, Berardini per doppia ammonizione alla 2a giornata, Nepa per gioco falloso alla 13a giornata, Cucco per proteste alla 14a giornata e Biancucci per doppia ammonizione alla 27a giornata)
Ammonizioni: 73
Media inglese: -11

Ecco l’elenco ufficiale delle squadre dell’ECCELLENZA MARCHE (rimasta a 16 squadre) 2016-2017 ed i loro rispettivi allenatori
Atletico Gallo Colbordolo (Squadra di Petriano [Pesaro e Urbino]. La scorsa stagione giunto 12° in Eccellenza Marche. Allenatore: Gastone Mariotti (Nuovo)
Biagio Nazzaro Chiaravalle (Squadra di Chiaravalle [Ancona]. La scorsa stagione giunta 4a in Eccellenza Marche ha poi vinto i Play Off approdando a quelli Nazionali dove ha perso la semifinale con l’Anzio. Non ha presentato la domanda di ripescaggio in Serie D). Allenatore: Giammarco Malavenda (Confermato)
Camerano (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ancona. Neopromosso in Eccellenza avendo vinto i Play Off Intergirone di Promozione Marche. Prima partecipazione in Eccellenza Marche). Allenatore: Luca Montenovo (Confermato)
Fabriano Cerreto (Squadra di Fabriano e Cerreto d’Esi [Ancona]. Nato dalla fusione tra Fabriano e Cerreto, da non confondere con la Fortitudo Fabriano, attualmente militante in 1A Categoria Girone C. Detentore della Coppa Italia d’Eccellenza Marche vinta la scorsa stagione in cui è giunto 2° perdendo poi la finale Play Off contro la Biagio Nazzaro). Allenatore: Nicola Spuri Forotti (Confermato), che poi dopo la 16a giornata ha rescisso consensualmente il contratto con la società fabrianese ed è stato rilevato alla 18a giornata da Simone Pazzaglia.
Folgore Veregra (Ex Folgore Falerone Montegranaro. Squadra che lascia Montegranaro e torna a Falerone [Fermo]. Retrocessa direttamente in Eccellenza dalla Serie D Girone F dove è giunta 16a). Allenatore: Saturnino Quinzi (Nuovo), poi esonerato e rilevato alla 7a giornata da Raffaele Gesuelli, che poi si è dimesso ed è stato rilevato alla 22a giornata da Emidio Oddi.
Forsempronese (Squadra di Fossombrone [Pesaro e Urbino]. Giunta 14a e dunque terz’ultima la scorsa stagione in Eccellenza Marche, ha poi vinto spareggio play out sul campo del Trodica. Questa è la sua 19a partecipazione nel Massimo Campionato Regionale un record condiviso con il Montegiorgio). Allenatori: Gianfranco Ceccarani e Davide Giorgini (Nuovi), che poi si sono dimessi e sono stati rilevati all’11a giornata dal preparatore atletico ed ex giocatore Gianluca Serafini e poi dalla 15a giornata da Pierangelo Fulgini.
GROTTAMMARE (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ascoli Piceno. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Helvia Recina, Loreto e Montegiorgio in Eccellenza Marche). Allenatore: Renzo Morreale (Nuovo), poi esonerato e rilevato alla 23a giornata dal vice-allenatore e tecnico della Juniores Manolo Manoni.
Helvia Recina (Squadra di Macerata. Gioca le sue gare interne non nell’omonimo stadio [Helvia Recina] maceratese ma al Della Vittoria. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Grottammare, Loreto e Montegiorgio nel suo 1° campionato d’Eccellenza Marche). Allenatore: Roberto Lattanzi (Confermato)
Loreto (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Ancona. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Grottammare, Helvia Recina e Montegiorgio nel suo 1° campionato d’Eccellenza Marche). Allenatore: Francesco Moriconi (Confermato)
Marina (Squadra dell’omonima frazione di Montemarciano [Ancona]. Neopromosso in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A. Prima partecipazione in Eccellenza Marche). Allenatore: Stefano Tiranti (Confermato)
Montegiorgio (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Fermo. La scorsa stagione giunto 8°a pari punti con Grottammare, Helvia Recina e Loreto in Eccellenza Marche. Questa è la sua 19a partecipazione nel Massimo Campionato Regionale un record condiviso con la Forsempronese ). Allenatore: Gianluca Fenucci (Confermato)
Pergolese (Squadra di Pergola [Pesaro e Urbino]. La scorsa stagione ha sfiorato i Play Off giungendo 5a a pari punti con il Porto d’Ascoli in Eccellenza Marche). Allenatore: Michele Fucili (Nuovo) che poi si è dimesso ed è stato rilevato alla 16a giornata da Omar Manuelli.
PORTO D’ASCOLI (Squadra dell’omonima stazione balneare del comune di San Benedetto del Tronto [Ascoli Piceno], di cui non costituisce frazione, ma parte integrante. La scorsa stagione ha sfiorato i Play Off giungendo 5° a pari punti con la Pergolese in Eccellenza Marche). Allenatore: Stefano Filippini (Confermato), poi sospeso o esonerato che dir si voglia e rilevato alla 30a ed ultima giornata dal responsabile del settore giovanile Stefano Carassai.
Sangiustese (Squadra di Monte San Giusto [Macerata]. Neopromossa in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B). Allenatore: Gregory Pierantoni (Nuovo) poi esonerato e rilevato alla 5a giornata da Mirko Cudini.
Tolentino (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Macerata. La scorsa stagione è giunto 3° in Eccellenza Marche, perdendo poi la semifinale Play Off contro la Biagio Nazzaro). Allenatore: Paolo Passarini (Nuovo)
Urbania (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Pesaro e Urbino. La scorsa stagione giunto 7° in Eccellenza Marche). Allenatore: Francesco Baldarelli (Nuovo), poi esonerato dopo la 16a giornata e rilevato alla 18a da Mirco Omiccioli.

In neretto le squadre che hanno sostituito il proprio tecnico iniziale.

INFO ECCELLENZA MARCHE: L’Eccellenza Marche 2017/18 includerà oltre alla Civitanovese (retrocessa dalla serie D Girone F), l’ Ilario Lorenzini Barbara ed l’ Atletico Porto Sant’Elpidio.
L’ Ilario Lorenzini Barbara (squadra del comune di Barbara, in provincia di Ancona), guidato da Lorenzo Ciattaglia ha ottenuto una storica promozione in Eccellenza (dove approda per la prima volta nella sua storia) avendo vinto con una giornata d’anticipo il campionato di Promozione Marche Girone A con 4 punti di vantaggio sull’Atletico Alma, secondo.
Mentre l’ Atletico Porto Sant’Elpidio (squadra di Porto Sant’Elpidio, comune in provincia di Fermo; da non confondere con l’Elpidiense Cascinare, squadra di Sant’Elpidio a Mare che milita attualmente in 1a Categoria Girone C), guidato da Stefano Cuccù ha ottenuto la promozione nel massimo campionato regionale (dove manca dalla stagione 2007/08; sarà la sua 8a partecipazione) avendo matematicamente vinto con 5 giornate d’anticipo il campionato di Promozione Marche Girone B con 17 punti (poi saliti a 19) di vantaggio sul Ciabbino (2°).
Le 2 squadre (l’Ilario Lorenzini Barbara e l’Atletico Porto Sant’Elpidio) si giocheranno ora la Supercoppa di Promozione Marche.
La finale Inter Girone (tra la vincente Play Off del Girone A e quella del Girone B) di Promozione Marche deciderà la 3a ed ultima squadra promossa in Eccellenza (Marche).
La Coppa Italia di Promozione Marche 2017 invece è andata al Chiesanuova (squadra giunta 4a in Promozione Marche Girone B e che dunque disputerà i Play Off) che ha battuto (3-1) nella finale di Macerata la Vigor Castelfidardo (squadra attualmente 14a e dunque in zona play out in Promozione Marche Girone A; aveva perso in finale anche la scorsa stagione allora 1-0 con la Lorese).

INFO ECCELLENZA:
Oltre la promozione diretta vincendo il proprio campionato Regionale o la Coppa Italia Dilettanti ci sono come ogni anno anche i Play Off Nazionali per salire di categoria, naturalmente vincendo gli spareggi della Fase Nazionale.
Anche quest’anno ci sono altri 7 posti a disposizione per i club che non riusciranno a centrare la promozione diretta.
La vincente dei Play off d’Eccellenza Marche affronterà in semifinale (andata in terra toscana il 21 maggio e ritorno in terra marchigiana il 28 maggio) la vincente dei Play Off d’Eccellenza Toscana Girone A.
Superato questo ostacolo si approda in finale per affrontare la vincente del confronto tra Abruzzo ed Umbria. Gara d’ andata il 4 giugno e ritorno l’11 giugno.
Nella finale disputerà la prima gara in trasferta la squadra che ha giocato in casa l’incontro del turno precedente. Qualora entrambe le formazioni qualificate risultassero nella stessa condizione si procederà mediante sorteggio.
Superati questi ostacoli le squadre vittoriose le rispettive finali approderanno in Serie D per la stagione 2017/2018.

Accoppiamenti Primo turno (Semifinali) Play Off Nazionali d’Eccellenza (andata 21 maggio 2017 – ritorno 28 maggio 2017):
A) Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A – Eccellenza Lombardia Girone C
B) Liguria – Lombardia Girone A
C) Piemonte e Valle d’Aosta Girone B – Veneto Girone A
D) Veneto Girone B – Friuli Venezia Giulia
E) Lombardia Girone B – Trentino Alto Adige
F) Abruzzo – Umbria
G) Toscana Girone A – Marche
H) Toscana Girone B – Lazio Girone B
I) Emilia Romagna Girone A – Emilia Romagna Girone B
L) Sardegna – Lazio Girone A
M) Calabria – Sicilia Girone A
N) Sicilia Girone B – Puglia
O) Campania Girone A – Basilicata
P) Molise – Campania Girone B

Questi gli accoppiamenti del secondo turno (Finali) Play Off Nazionali d’ Eccellenza (andata 4 giugno 2017 – ritorno 11 giugno 2017):
Vincente C – Vincente D
Vincente A – Vincente B
Vincente E – Vincente L
Vincente H – Vincente I
Vincente G – Vincente F
Vincente N – Vincente O
Vincente M – Vincente P

Finale in gara unica della Coppa Italia d’Eccellenza Marche di giovedì 22 dicembre 2016 allo Stadio Comunale Giovanni Paolo 2° di Matelica (Macerata):
Tolentino-Biagio Nazzaro Chiaravalle 1-2 (10’Lorenzo Alessandroni, 54’Adami [T], 85’Cavaliere). La Biagio Nazzaro Chiaravalle vincitrice del trofeo regionale (vinto la scorsa stagione dal Fabriano Cerreto) è approdata alle fasi finali Nazionali della Coppa Italia Dilettanti (vinta la scorsa stagione dall’Unione Sanremo) dove nel doppio confronto degli ottavi è stata subito eliminata dal Villabiagio (squadra umbra di Marsciano [Perugia]), vincitore della Coppa Italia d’Eccellenza Umbria (vinta battendo in finale per 2-1 l’Angelana) e del Campionato (Eccellenza Umbria) conquistato con 2 giornate d’anticipo e grazie al quale ha ottenuto la promozione in Serie D. E poi ha vinto anche la Coppa Italia Dilettanti battendo (3-2) nella finale in gara unica il Troina (Eccellenza Sicilia Girone A).

ALBO D’ORO COPPA ITALIA D’ECCELLENZA MARCHE:
Stagione 1991/92: Nuova Maceratese; 1992:93: Biagio Nazzaro Chiaravalle ; 1993/94: Camerino ; 1994/95: Monturanese; 1995/96: Truentina Castel di Lama; 1996/97: Forsempronese; 1997/98: Civitanovese; 1998/99: Camerino; 1999/00: Cagliese; 2000/01: Cagliese; 2001/02: Pergolese; 2002/03: Imab Urbino; 2003/04: Caldarola; 2004/05: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2005/06: Montegiorgio; 2006/07: Montegiorgio ; 2007/08: Bikkembergs Fossombrone (che ora si chiama Forsempronese) ; 2008/09: Jesina ; 2009/10: Fermana; 2010/11: Ancona 1905 ; 2011/12: Tolentino ; 2012/13: Fermana; 2013/14: Montegiorgio ; 2014/15: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2015/16: Fabriano Cerreto; 2016/17: Biagio Nazzaro Chiaravalle

COPPA ITALIA DILETTANTI 2017:
Squadre partecipanti:
ABRUZZO: PATERNO (squadra di Avezzano, comune in provincia de L’Aquila)
BASILICATA: MOLITERNO (squadra dell’omonimo comune in provincia di Potenza)
CALABRIA: VIGOR LAMEZIA (squadra di Lamezia Terme, comune in provincia di Catanzaro)
CAMPANIA: PORTICI (squadra dell’omonimo comune in provincia di Napoli)
EMILIA ROMAGNA: RIMINI
FRIULI VENEZIA GIULIA: GEMONESE (squadra di Gemona del Friuli, comune in provincia di Udine)
LAZIO: UNIPOMEZIA (Squadra di Pomezia, comune in provincia di Roma)
LIGURIA: SESTRESE (squadra di Sestri Ponente, quartiere di Genova)
LOMBARDIA: CALCIO ROMANESE (squadra di Romano di Lombardia, comune in provincia di Bergamo)
MARCHE: BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE (Squadra di Chiaravalle, comune in provincia di Ancona)
MOLISE: MACCHIA (squadra di Macchia d’Isernia, comune in provincia di Isernia)
PIEMONTE E VALLE D’AOSTA: BORGARO TORINESE (squadra dell’omonimo comune in provincia di Torino)
PUGLIA: TEAM ALTAMURA (squadra di Altamura, comune in provincia di Bari)
SARDEGNA: TORTOLI (squadra dell’omonimo comune in provincia di Nuoro)
SICILIA: TROINA (squadra dell’omonimo comune in provincia di Enna)
TOSCANA: BALDACCIO BRUNI (squadra di Anghiari, comune in provincia di Arezzo)
TRENTINO ALTO ADIGE: TRENTO
UMBRIA: VILLABIAGIO (squadra di Marsciano, comune in provincia di Perugia)
VENETO: CLODIENSE (squadra di Chioggia, comune in provincia di Venezia)

COMPOSIZIONE GIRONI:
Girone Triangolare A: Borgaro Torinese (Piemonte e Valle d’Aosta), Calcio Romanese (Lombardia) e Sestrese (Liguria)
Girone Triangolare B: Clodiense (Veneto), Gemonese (Friuli Venezia Giulia) e Trento (Trentino Alto Adige)
Girone C (Gara di andata e ritorno): Baldaccio Bruni (Toscana) e Rimini (Emilia Romagna)
Girone D (Gara di andata e ritorno): Biagio Nazzaro Chiaravalle (Marche) e Villabiagio (Umbria)
Girone E (Gara di andata e ritorno): Tortoli (Sardegna) e Unipomezia (Lazio)
Girone F (Gara di andata e ritorno): Paterno (Abruzzo) e Macchia (Molise)
Girone Triangolare G: Moliterno (Basilicata), Portici (Campania) e Team Altamura (Puglia).
Girone H (Gara di andata e ritorno): Troina (Sicilia) e Vigor Lamezia (Calabria)

Nei Gironi Triangolari chi vince la prima partita o pareggia in trasferta riposa nella seconda giornata. Il sorteggio ha determinato chi riposa nella prima giornata e chi gioca in trasferta la prima gara. Passa il turno chi ottiene più punti. In caso di arrivo a pari punti conta la differenza reti, in seconda battuta il numero di reti segnate e infine i gol realizzati in trasferta.

Nei match ad eliminazione diretta (andata e ritorno) in caso di parità di punteggio al termine dei 180′ saranno i rigori a sancire la squadra qualificata al turno successivo.

Primo turno- Ottavi di Finale
Risultati di mercoledì 22 febbraio
1a giornata Girone Triangolare A: Sestrese (0 punti)-Calcio Romanese (3 punti) 0-3. Ha riposato: Borgaro Torinese (-).
1a giornata Girone Triangolare B: Trento (3 punti)-Gemonese (0 punti) 2-0. Ha riposato: Clodiense (-).
Gara d’andata Girone C: Rimini-Baldaccio Bruni 2-0.
Gara d’andata Girone D: Biagio Nazzaro Chiaravalle- Villabiagio 0-1 (21′ Porricelli. Al 34′ espulso per doppia ammonizione lo stesso Porricelli del Viallabiagio)
Gara d’andata Girone E: Unipomezia-Tortoli 1-3
Gara d’andata Girone F: Paterno-Macchia (Gara posticipata a mercoledì 1° marzo)
1a giornata Girone Triangolare G: Moliterno (un punto)-Team Altamura (un punto) 1-1. Ha riposato: Portici (-).
Gara d’andata Girone H: Vigor Lamezia-Troina 0-2.

Risultati di mercoledì 1° marzo:
2a giornata Girone Triangolare A: Borgaro Torinese (3 punti)-Sestrese (0 punti, eliminata) 5-0. Ha riposato: Calcio Romanese (3 punti).
2a giornata Girone Triangolare B: Gemonese (un punto, eliminata)-Clodiense (un punto) 1-1. Ha riposato: Trento (3 punti).
Gara di ritorno Girone C: Baldaccio Bruni-Rimini 2-0 dopo i tempi regolamentari e poi 4-3 dopo i calci di rigore.
Gara di ritorno Girone D: Villabiagio-Biagio Nazzaro 3-0 (15’Cardarelli, 42’Gramaccia, 59’Tomassini su rigore)
Gara di ritorno Girone E: Tortoli-Unipomezia 1-1
Gara d’andata Girone F: Paterno-Macchia (Gara giocata al Comunale di Canistro [L’Aquila]) 4-1
2a giornata Girone Triangolare G: Portici (3 punti)-Moliterno (un punto, eliminata) 4-0. Ha riposato: Team Altamura (un punto).
Gara di ritorno Girone H: Troina -Vigor Lamezia 4-1.

In neretto le squadre approdate ai quarti di finale.

Risultati di mercoledì 8 marzo:
3a ed ultima giornata Girone Triangolare A: Calcio Romanese-Borgaro Torinese 3-2. Ha riposato: Sestrese.
Classifica Finale: Calcio Romanese 6, Borgaro Torinese 3 e Sestrese 0.
3a ed ultima giornata Girone Triangolare B: Clodiense-Trento 3-1. Ha riposato: Gemonese.
Classifica Finale: Clodiense 4, Trento 3 e Gemonese 1.
Gara di ritorno Girone F: Macchia-Paterno 0-0
3a ed ultima giornata Girone Triangolare G: Team Altamura-Portici (Gara giocata sul neutro Comunale di Castellaneta [Taranto] ed a porte chiuse) 2-0. Ha riposato: Moliterno.
Classifica Finale: Team Altamura 4, Portici 3 e Moliterno 1.

In neretto le squadre approdate ai quarti di finale.

Risultati Quarti di Finale di mercoledì 15 (andata) e 22 (ritorno) marzo:
Calcio Romanese-Clodiense 1-0 ed 1-2
Baldaccio Bruni-Villabiagio 0-0 e 2-3
Tortoli-Paterno 4-4 ed 1-3
Troina-Team Altamura 1-0 ed 1-0

In neretto le squadre approdate alle semifinali.

Semifinali di mercoledì 29 marzo (andata ) e 5 aprile (ritorno) 2017 ore 15:
Villabiagio-Calcio Romanese 4-1 e 0-1
Paterno-Troina 0-1 ed 1-1
In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica di mercoledì 3 maggio (e non più il 19 aprile come in precedenza stabilito) 2017 allo Stadio Federale Gino Bozzi di Firenze:
Villabiagio-Troina 3-2 (1’Vergaini, 4′ e 19′ Simone Tomassini, 66’e 68’Melillo [T]. Al 70′ espulso per proteste direttamente dalla panchina dopo essere stato sostiuito Ott Vale del Troina)
Il Villabiagio succede nell’albo d’oro della manifestazione all’Unione Sanremo (che aveva vinto lo scorso anno) vincendo la Coppa Italia Dilettanti 2017. Entrambe le finaliste (Villabiagio e Troina) sono promosse in Serie D.

Albo d’Oro Coppa Italia d’Eccellenza Nazionale dal 1991 al 1999:
1990/91: Sestrese ;
1991/92: Quinzano ;
1992/93: Imolese ;
1993/94: Civitavecchia ;
1994/95: Iperzola ;
1995/96: Fortis Juventus ;
1996/97: Noicattaro ;
1997/98: Larcianese ;
1998/99: Moncalieri.

Albo d’oro delle ultime 17 edizioni ossia da quando la Coppa Italia Dilettanti (http://it.wikipedia.org/wiki/Coppa_Italia_Dilettanti) è riservata alle squadre d’Eccellenza (a dire il vero dal 2000 al 2007 la manifestazione era riservata alle squadre d’Eccellenza e Promozione e solo dal 2008 ad oggi alle sole squadre del massimo campionato Regionale) e non più anche a quelle di serie D (la cui Coppa si chiama dal 2000 per l’appunto Coppa Italia di Serie D) .
1999/00 (1° anno in cui il torneo è stato riservato fino al 2007 a squadre di Eccellenza e Promozione) : Orlandina ;
2000/01: Nola;
2001/02: Boys Caivanese ;
2002/03: Ladispoli ;
2003/04: Salò;
2004/05 : Colognese ;
2005/06: Viareggio ;
2006/07 (ultimo anno in cui il torneo è stato riservato alle squadre di Eccellenza e Promozione): Pontevecchio;
2007/08 (da qui in poi torneo riservato alle sole squadre d’Eccellenza): HinterReggio;
2008/09: Virtus Casarano;
2009/10: Tuttocuio ;
2010/11:Ancona 1905 ;
2011/12: Bisceglie ;
2012/13: Fermana .
2013/14: Campobasso
2014/15: Virtus Francavilla
2015/16: Unione Sanremo
2016/17: Villabiagio

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)