SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come previsto il Bojano che presentandosi in ritardo domenica scorsa nella gara interna con la Recanatese (che ha vinto 0-3 a tavolino) è giunto alla 4a rinuncia (dopo le precedenti 3 volte in cui non si era presentato affatto nelle gare interne contro: Giulianova, Sulmona ed Ancona) stagionale e visti i debiti non saldati alla Lega Dilettanti è stato ufficialmente radiato e dunque escluso dal campionato in corso. D’ora in poi tutte le sue prossime sfidanti del calendario avranno 3 punti a tavolino a partire dal Fano. Chiaramente le uniche squadre penalizzate dalla situazione del Bojano o meglio che non sono riuscite ad approfittarne pienamente, sono Renato Curi Angolana (che perse 1-2 in casa alla 1a giornata) e Civitanovese (che pareggiò 0-0 in terra molisana alla 2a giornata) visto che quando lo hanno affrontato all’andata, nelle prime 2 giornate di campionato la squadra molisana scesa in campo era ancora competitiva.
Si tratta della terza squadra che in questa stagione non riesce a terminare il suo Girone di Serie D. Infatti l’esclusione del Bojano arriva dopo quelle del Nardò (nel Girone H) radiato nel girone d’andata e del Ragusa (nel Girone I) radiato come i molisani nel ritorno. Non vanno dimenticate nemmeno squadre come Riccione (Girone D) e Portotorres (Girone G) che stanno scendendo in campo con le formazioni Juniores.
Qui sotto proponiamo il comunicato ufficiale diramato dal sito LND sull’esclusione del Bojano.

BOJANO – RECANATESE
Il Giudice Sportivo,
– rilevato dagli atti ufficiali che la gara non è stata disputata in ragione del provvedimento di riscossione coattiva emesso dalla LND nei confronti della società BOJANO e della contestuale impossibilità per l’ispettore presente sul terreno di gioco di effettuare l’esazione della somma dovuta;
– considerato che ai sensi dell’art. 53, comma 6, NOIF il mancato pagamento di somme coattivamente disposto equivale a rinuncia alla disputa della gara;
– rilevato che la Società BOJANO risulta essere rinunziataria già in tre precedenti occasioni ( C.U. 51, 98 e 103 );
– rilevato, altresì, che alla quarta rinuncia consegue, quale sanzione, l’esclusione dal campionato così come previsto ex art.53, comma 5 NOIF e, a titolo di sanzione pecuniaria quella di cui al comma 9 del citato art.53 NOIF;
– visti gli art. 30, punto 5, Regolamento LND, 17 CGS e 53 NOIF;

PQM delibera:
1) di comminare alla società BOJANO la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3;
2) di escludere la società BOJANO dal campionato di competenza;
3) di comminare alla società BOJANO la sanzione pecuniaria di E. 8.000,00.

SPIEGAZIONI:

Premesso che la società A.S.D. BOJANO (matr. 795114) ha rinunciato a n. 4 gare ufficiali del Campionato di Serie D 2013/2014, così come sanzionato nei C.U. n. 51 del 13/11/2013, n. 98 del 5/3/2914, n. 103 del 13/3/2014 e n. 107 del 2/4/2014;
– che l’art. 53 comma 5 delle N.O.I.F. prevede che la società che rinuncia per la quarta volta a disputare gare è esclusa dal campionato;
– che l’art 53 comma 4 delle N.O.I.F. prevede che qualora una società si ritiri dal campionato o ne venga esclusa per qualsiasi ragione, durante il girone di ritorno, tutte le gare ancora da disputare saranno considerate perdute con il punteggio di 0 – 3, in favore dell’altra società con la quale avrebbe dovuto disputare la gara fissata in calendario;
DELIBERA
la esclusione della società A.S.D. BOJANO (matr. 795114) dal Campionato di Serie D girone I 2013/2014 e per l’effetto lo svincolo d’autorità di tutti i calciatori tesserati per l’attività dilettantistica, con decorrenza dalla data del 2 aprile 2014;

DISPONE
– che al termine del Campionato, a parziale modifica del C.U. n. 37 del 18/10/2013 del Dipartimento
Interregionale, la classifica del girone F del Campionato di Serie D 2013/2014 preveda la retrocessione
diretta unicamente della squadra classificatasi al 17° posto e che per quanto riguarda la disputa dei play
out restino, in ogni caso, invariate le modalità riportate nel citato comunicato;

Programma della 30a Giornata (13a di ritorno) di domenica 6 aprile 2014 ore 15:
Alma Juventus Fano-Bojano (All’andata 7-0) non verrà disputata ed il Fano oltre a riposare avrà 3 punti a tavolino
Celano Marsica-Olympia Agnonese (1-2)
Civitanovese-Matelica (1-3)
Fermana-Amiternina (2-0)
Giulianova-Ancona 1905 (1-0)
Isernia-Jesina (0-2)
Recanatese-Maceratese (2-0)
Sulmona-Renato Curi Angolana (2-0)
Termoli-Vis Pesaro (0-2).

CLASSIFICA : Ancona 1905 * 67, Matelica 57, Termoli 56, Maceratese 52, Vis Pesaro e Giulianova 44, Celano Marsica, Civitanovese, Fermana e Jesina 39, Alma Juventus Fano 38, Sulmona e Recanatese 36, Olympia Agnonese * 35, Amiternina 33, Renato Curi Angolana 22, Isernia *21, Bojano * * * # 1 .
* * *= 3 (1+1+1) punti di penalizzazione: Bojano per non essersi presentato in campo nei match interni (persi poi a tavolino) dell’11a giornata contro il Giulianova, della 25a contro il Sulmona e della 27a contro l’Ancona 1905. Essendo giunto alla 4a rinuncia (nella sfida interna della 29a giornata contro la Recanatese) a giocare è stato da regolamento radiato e dunque estromesso dal campionato in corso.
*=un punto di penalizzazione : Ancona per la nota vicenda (della scorsa stagione) Luca Bellucci , Isernia per non essersi presentato in campo nel match interno (perso poi a tavolino) dell’8a giornata contro la Civitanovese ed Olympia Agnonese per il ritardo nel pagamento dei rimborsi per il calciatore Di Berardino (oggi alla Maceratese), relativo alla scorsa stagione.
#= Estromesso dal campionato in corso dopo 4 rinunce a giocare stagionali e radiato.

Queste le 9 squadre dei rispettivi Gironi di Serie D già promosse in Lega Pro (Serie C riunificata) o in testa al proprio Girone a 5 giornate dalla fine:
Girone A :Giana Erminio*;
Girone B : Pro Piacenza (da non confondere con il più famoso Piacenza calcio che gioca nello stesso Girone) * ;
Girone C : Marano * ;
Girone D: Correggese * e Lucchese * prime a pari punti ;
Girone E: Pistoiese *;
Girone F: Ancona 1905* ;
Giroone G: San Cesareo * e Terracina * prime a pari punti;
Girone H (ridotto da 18 a 17 squadre visto l’esclusione in corsa nel girone d’andata del Nardò che è stato radiato) : Real Marcianise *;
Girone I (dove è stato escluso in corsa nel girone di ritorno il Ragusa che è stato radiato): Savoia *.
*= squadre in testa al proprio Girone ma non ancora matematicamente promosse in Serie C.
Le 9 vincitrici dei rispettivi gironi si giocheranno poi lo Scudetto Dilettanti


INFO SERIE D GIRONE F:
La Serie D Girone F 2013/14 includerà anche la Samb ed il San Nicolò (che torna in Serie D dopo un solo anno di purgatorio dopo che la scorsa stagione era retrocesso giungendo ultimo nel Girone F) che sono stati matematicamente promossi nel massimo campionato Dilettanti avendo vinto (Samb con 4 giornate d’anticipo, San Nicolò con 3) rispettivamente l’Eccellenza Marche e l’Eccellenza Abruzzo 2013/14.

COPPA ITALIA DI SERIE D:
Semifinali del 12 febbraio (andata) e 5 e 6 marzo (ritorno):
Ponte San Pietro Isola-Gozzano 2-0 e 0-0 (Giocata giovedì 6 marzo)
Arezzo-Pomigliano 0-2 e 0-0
In neretto le 2 squadre approdate in finale
Finale in gara unica giocata giovedì 3 aprile sul neutro “Bruno Buozzi” di Firenze in diretta televisiva su Rai Sport 1:
Pomigliano-Ponte San Pietro Isola (detto anche Pontisola) 2-2 (2’autorete di Rea [P.S.P.I.], 22’Romano [Pom], 74’Salandra [P.S.P.I.], 90’Arcangelo Panico [Pom] su rigore) D.T.R. e 7-6 D.C.R.
Sequenza Rigori: Augello (P.S.P.I) gol , Romano (Pom) gol , Crotti (P.S.P.I) parato, Panico (Pom) gol , Ruggeri (P.S.P.I) gol , Suriano (Pom) gol, Traini (P.S.P.I) gol, Esposito (Pom) parato, Salandra (P.S.P.I) gol, Oretti (Pom) gol, Rossetti (P.S.P.I) parato e Varriale (Pom) gol.

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari ; D.C.R.= Dopo Calci Rigore

Il Pomigliano (attualmente 8° nel Girone I a pari punti con l’Hinterreggio) succede alla Turris vincendo coppa Italia di Serie D e sarà ammesso direttamente alle semifinali Play Off.
La manifestazione (vinta la scorsa stagione dal Torre Neapolis) è partita con il turno preliminare di domenica 18 agosto (stessa data di inizio della Coppa Italia Lega Pro). Poi ci sono stati il 1° turno del 25 agosto , i 32esimi di finale dell’11 settembre, il 3°turno (sedicesimi) del 16 ottobre, gli ottavi di finale del 20 novembre, i quarti di finale dell’11 dicembre, le semifinali del 12 febbraio (andata) e 5 e 6 marzo (ritorno) e la finale di giovedì 3 (e non più mercoledì 2 come in un primo tempo era stato stabilito) aprile 2014.

Albo d’Oro Coppa Italia Dilettanti dall’inizio (1966/67) fino alla stagione 1989/90 , stagioni in cui era riservata alle squadre del 5° e 6° livello del calcio italiano:
1966 /67: Impruneta;
1967/68: S.T.E.F.E.R. Roma ;
1968/69: ALMAS Roma;
1969/70:Ponte San Pietro;
1970/71: Montebelluna ;
1971/72: Unione Valdinievole ;
1972/73: Jesolo;
1973/74: Miranese;
1974/75: Banco di Roma ;
1975/76: Sorinese;
1976/77: Casteggio ;
1977/78: Sommacampagna ;
1978/79: Ravanusa ;
1979/80: Cittadella ;
1980/81: Internapoli ;
1981/82: Leffe ;
1982/83: Lodigiani ;
1983/84: Montevarchi ;
1984/85: Solvay Rosignano ;
1985/86: Cassino ;
1986/87: Avezzano ;
1987/88: Altamura ;
1988/89: Sestese;
1989/90: Breno .

Albo d’Oro Coppa Italia di C.N.D. dal 1991 al 1999:
1990/91:Savona;
1991/92: Torres;
1992/93: Treviso;
1993/94: Varese ;
1994/95: San Severo ;
1995/96:Alcamo;
1996/97: Astrea ;
1997/98: Campobasso;
1998/99:Casale.

Albo d’Oro Coppa Italia Dilettanti (quando il titolo era unificato: vincitrice Coppa Italia di serie D vs vincitrice Coppa Italia di Eccellenza e Promozione Nazionale) dal 1991 al 1999:
1990/91: Savona ;
1991/92: Quinzano;
1992/93: Treviso;
1993/94:Varese ;
1994/95:Iperzola;
1995/96: Alcamo ;
1996/97: Astrea ;
1997/98: Larcianese ;
1998/99: Casale.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA DI SERIE D (da non confondere con l’attuale Coppa Italia Dilettanti):
1999/00: Castrense ;
2000/01: Todi;
2001/02: Pievigina;
2002/03:Sansovino;
2003/04:Juve Stabia (oggi in Serie B);
2004/05: U.S.O. Calcio; 2005/06:Sorrento;
2006/07:San Felice Normanna ;
2007/08: Como ;
2008/09: Sapri ;
2009/10: Matera;
2010/11: Perugia;
2011/12: Sant’Antonio Abate;
2012/13:Torre Neapolis (detto anche Turris);
2013/14: Pomigliano

COPPA ITALIA DILETTANTI 2014:
RISULTATI QUARTI DI FINALE DI MERCOLEDI’ DEL 5 (ANDATA) E 12 (RITORNO) MARZO
Pro Settimo & Eureka- Union Arzignanochiampo 0-0 e 0-2
Montegiorgio-Ponsacco 0-1 (65′ Brega. Al 70′ lo stesso Brega, bomber del Ponsacco ha fallito un rigore parato dall’estremo locale Tubaro) ed 1-4 (15’Tamperi, 26′ Granito , 48′ Borraccini [M], 63′ Brega, 77′ Pieroni. Al 68′ espulso Nwanze del Montegiorgio per fallo da ultimo uomo)
Campobasso -Portocorallo Villaputzu 2-0 ed 1-0
Catania San Pio X -Casarano 1-0 e 0-0
In neretto le squadre qualificate alle semifinali.
SEMIFINALI DEL 19 (ANDATA) e 26 (RITORNO) MARZO 2014:
Ponsacco-Union Arzignanochiampo 1-0 ed 1-1
Catania San Pio X-Campobasso 0-3 e 0-0
In neretto le squadre approdate in finale.
FINALE IN GARA UNICA GIOCATA MERCOLEDI’ 2 APRILE 2014 SUL NEUTRO BRUNO BUOZZI DI FIRENZE IN DIRETTA SU RAI SPORT 1:
Ponsacco-Campobasso 2-3 (22′ Minadeo, 62’Pieroni [P], 65′ Lazzarini , 67’Vitelli,70’Granito [P]. Al 91′ espulso Vitelli del Campobasso per aver colpito con una manata al volto un avversario) .
Il Campobasso succede alla Fermana (che aveva vinto lo scorso anno) vincendo la Coppa Italia Dilettanti 2014 e venendo promossa in Serie D. Entrambe le finaliste sono promosse in quanto il Ponsacco ha vinto il campionato d’Eccellenza Toscana Girone A. Ora se il Campobasso dovesse come sembra ormai molto probabile conquistare anche il campionato d’Eccellenza Molise in Serie D andrebbe anche la migliore semifinalista (Union Arzignanochiampo o Catania San Pio X) della Coppa Italia Dilettanti.

Albo d’Oro Coppa Italia d’Eccellenza Nazionale dal 1991 al 1999:
1990/91: Sestrese ;
1991/92: Quinzano ;
1992/93: Imolese ;
1993/94: Civitavecchia ;
1994/95: Iperzola ;
1995/96: Fortis Juventus ;
1996/97: Noicattaro ;
1997/98: Larcianese ;
1998/99: Moncalieri.

Albo d’oro delle ultime 15 edizioni ossia da quando la Coppa Italia Dilettanti (http://it.wikipedia.org/wiki/Coppa_Italia_Dilettanti) è riservata alle squadre d’Eccellenza (a dire il vero dal 2000 al 2007 la manifestazione era riservata alle squadre d’Eccellenza e Promozione e solo dal 2008 ad oggi alle sole squadre del massimo campionato Regionale) e non più anche a quelle di serie D (la cui Coppa si chiama dal 2000 per l’appunto Coppa Italia di Serie D) .
1999/00 (1° anno in cui il torneo è stato riservato fino al 2007 a squadre di Eccellenza e Promozione) : Orlandina ;
2000/01: Nola;
2001/02: Boys Caivanese ;
2002/03: Ladispoli ;
2003/04: Salò;
2004/05 : Colognese ;
2005/06: Viareggio ;
2006/07 (ultimo anno in cui il torneo è stato riservato alle squadre di Eccellenza e Promozione): Pontevecchio;
2007/08 (da qui in poi torneo riservato alle sole squadre d’Eccellenza): HinterReggio;
2008/09: Virtus Casarano;
2009/10: Tuttocuio ;
2010/11:Ancona 1905 ;
2011/12: Bisceglie ;
2012/13: Fermana .
2013/14: Campobasso

Ecco il quadro Nazionale aggiornato di tutte le squadre che hanno vinto o sono in testa ai propri campionati regionali d’Eccellenza e sono dunque approdate o stanno approdando in Serie D:
Abruzzo : San Nicolò
Basilicata: Rossoblu Potenza
Calabria: Roccella
Campania: Nerostellati Frattese * (Nel Girone A) e Virtus Scafatese * (Nel Girone B )
Emilia Romagna: Fiorenzuola * (Girone A) e Ribelle * e Sammaurese * prime a pari punti (Girone B)
Friuli Venezia Giulia: Comunale Fontanafredda * e Kras Repen * prime a pari punti.
Lazio: Viterbese Castrense * (Girone A) e Lupa Castelli Romani (Girone B )
Liguria: Magra Azzurri *
Lombardia (unica regione che ha tre gironi d’Eccellenza): OltrepoVoghera * (Girone A), Ciserano * (Girone B) e Ciliverghe Mazzano * (Girone C)
Marche: Samb
Molise: Campobasso °
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’Eccellenza): Pro Settimo & Eureka * (Girone A) ed Acqui (Girone B)
Puglia: Gallipoli *
Sardegna: Nuorese
Sicilia: Leonfortese * (Girone A ) e Tiger Brolo (Girone B)
Toscana: Ponsacco (Girone A) e San Donato Tavernelle (Girone B).
Trentino Alto Adige: Mori Santo Stefano *
Umbria: Villabiagio *
Veneto: Villafranca Veronese * (Girone A) ed Union Pro Mogliano Preganzio * (Girone B).
In neretto le squadre già matematicamente promosse in serie D.
*= Squadre in testa ai propri campionati ma non ancora matematicamente promosse.
°= la vittoria del campionato non è ancora matematica anche se il vantaggio sulla seconda è enorme e manca solo un punto, ma la promozione è comunque certa perchè ha vinto la Coppa Italia Dilettanti .
A queste squadre nei rispettivi Gironi di Serie D dove verranno inserite si aggiungeranno le sette vincitrici dei play off nazionali d’Eccellenza e la vincitrice (in questo caso si dovrebbe aggiungere la migliore semifinalista visto che le 2 finaliste, una ha vinto il proprio campionato ottenendo già la matematica promozione in Serie D e l’altra è molto vicina all’obiettivo, essendo nettamente in testa) della Coppa Italia Dilettanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.649 volte, 1 oggi)