SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le dichiarazioni firmate da Gianni Balloni, Giovanni Chiarini, Antonella Croci, Giacomo Massimiani, Pierluigi Tassotti e Pierfrancesco Troli, sono talmente incredibili e temerarie da meritare purtroppo adeguate risposte, punto per punto.

***

Fratelli d’Italia: “In merito alla vicenda che sta interessando il vicesindaco Andrea Assenti, il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia intende rimarcare che è in atto una gogna mediatica molto preoccupante per toni ed intensità”

Riviera Oggi: vorremmo capire se Fratelli d’Italia ammette l’esistenza del conflitto di interessi nella delibera di giunta 14 del 7 febbraio 2019,  tra l’altro votata anche dall’assessore Tassotti, oppure afferma che in quella votazione e nelle successive non vi sia alcun rapporto riconducibile all’articolo 78 del Tuel? Riguardo le “gogne mediatiche”, preghiamo, per quel che riguarda il nostro giornale, di indicare precisamente in che modo vogliano qualificare con quella espressione la nostra attività giornalistica e gli articoli indicati come tali. Altrimenti il loro è uno sterile menar le mani nell’aria per alzare polveroni e nascondere l’oggetto della discussione.

***

Fratelli d’Italia: Questo clima giustizialista, basato su strumentali quanto false rappresentazioni della realtà, poste in essere da una minoranza rabbiosa, hanno come unica mira quella di creare confusione e diffamare chi lavora per migliorare la città con risultati evidenti”.

Riviera Oggi: Più che di banale “clima giustizialista”, Fratelli d’Italia dovrebbe preoccuparsi, come noi, di affermare lo “Stato di diritto”. Che è ben altra cosa. In materia poi di “false rappresentazioni della realtà, poste in essere da una minoranza rabbiosa”, Fratelli d’Italia piuttosto dovrebbe rivolgersi ai gruppi consiliari di opposizione, citofonando ai rispettivi capigruppo. “Creare confusione e diffamare”? Fratelli d’Italia mostra di non avere idee chiare su cosa sia il rispetto delle altrui opinioni, né cosa sia una corretta, completa e libera informazione. Poi “c’è chi lavora per migliorare la città con risultati evidenti”? E di chi si tratta? E quali sarebbero questi “risultati evidenti”?

***

Fratelli d’Italia: “Le strampalate accuse che una parte della stampa locale e parte dell’opposizione descrivono senza spiegare in che modo si sarebbe favorita una società di cui è socio il cugino del vicesindaco hanno come unico obbiettivo quello di danneggiare l’immagine del candidato avversario che giustamente ha già annunciato le azioni in sede civile e penale per tutelarsi. Si tratta di attacchi personali e immotivati dei quali gli autori risponderanno perché è evidente lo sconfinamento da una corretta dialettica politica”

Riviera Oggi: Gli esponenti di Fratelli d’Italia possono trovare una esauriente risposta a questa loro preoccupazione direttamente nell’articolo 78, comma 2, del Testo Unico degli Enti Locali. Mentre alla considerazione ‘candidato avversario’ devono rispondere i componenti dell’opposizione visto che l’affermazione non può riguardarci.

  ***

Fratelli d’Italia: “Azioni in sede civile e penale per tutelarsi? 

Riviera Oggi: Ripetiamo: le querele o si fanno o non si fanno. Annunciarle ha un sapore mafioso.

***

Fratelli d’Italia: Nessuno deve permettersi di mettere in discussione l’operato e l’attività svolti dall’assessore Assenti, tantomeno capacità e competenze dimostrate nell’esercizio delle sue funzioni”.

Riviera Oggi: Roba da matti. Gli scriventi hanno idea di quel che hanno scritto? “ Il “nessuno deve permettersi di mettere in discussione” calza a pennello con regole applicate dai regimi dittatoriali. Per tacere di regimi in camicia nera del secolo scorso. E siamo certi che a loro piacerebbe che TUTTA la stampa locale fosse accucciata e si occupasse solo di ruote panoramiche, bancarelle o non sappiamo cos’altro.

All’uopo ricordiamo l’articolo 21 della Costituzione Italiana: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

***

“Il Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia rinnova la propria stima nei confronti del proprio rappresentante in giunta e la fiducia nelle Istituzioni, amministrative e giudiziarie”.

Riviera Oggi: Cose vostre

***

Per concludere, invitiamo lo scrivente gruppo consiliare ad aiutare il sindaco a rispondere alle nostre domande, tutte nel merito e non nella propaganda come piacerebbe a chi, evidentemente, non ha altri argomenti.

Se invece sono gli scriventi a voler affrontare con noi l’argomento di fronte ad una telecamera, la nostra disponibilità è massima. Basta una chiamata al numero telefonico del Direttore: 388 6595011


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.