SAN BENEDETTO DEL TRONTO-In un mio recente DisAppunto, ma anche in altri negli ultimi mesi, ho spesso messo in guardia l’attuale giunta Piunti per via di sospetti riguardanti la Piscina Comunale, l’ex stadio “F.lli Ballarin”, l’ex scuola Curzi e ultimamente quello riguardante la possibilità di assegnare lavori senza bando se la Legge lo prevede.

Nel nostro intento c’è sempre stata l’intenzione che in gergo viene riassunta con “Uomo avvisato mezzo salvato”. Sospetti sui quali ieri i rappresentanti della minoranza in consiglio comunale si solo sbilanciati ritenendoli qualcosa di più. Come dicevo, qualche sentore ce l’ho avuto anch’io e con me tutta la mia redazione.

Da direttore di un giornale che fa da sempre il proprio dovere senza guardare in faccia nessuno e nel rispetto del proprio motto “Con Riviera Oggi il cittadino non è più solo”, ho condiviso con due valenti giornalisti che direbbero la loro anche in campo nazionale e con un consulente eccellente e di grande esperienza come  Giuseppe Buscemi, l’idea di approfondire le varie problematiche di cui sopra. Sono stati bravissimi raggiungendo un primo traguardo.

Infatti, scavando, scavando è venuto alla luce un conflitto di interessi non da poco che i diretti interessati non possono smentire: parlare di buona fede infatti equivale ad un’ammissione. Stessa cosa per l’annuncio di trasferire la vicenda nelle aule di tribunale. Le querele o si fanno o non si fanno, non si annunciano.

Da annotare anche la ‘stranezza’ del silenzio assordante del sindaco Piunti: per aiutarlo lo abbiamo invitato a rispondere ad alcune nostre semplici domande. Può scegliere di farlo di fronte al microfono di una telecamera o di fronte ad un taccuino. Noi siamo a sua completa disposizione.

Nell’attesa i miei migliori auguri di buon compleanno, seppur con qualche ora di ritardo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.