ATLETICO TRUENTINA-GROTTAMMARE 0-1
ATLETICO TRUENTINA: Samba Laye, Erba, Monaco, Stangoni, Sabini, Valente (71′ Petritola), Fattori, Spigonardi (65′ Camaioni), Cacciatori, Giorgio Valentini (71′ Pacioni), Travaglini. A disposizione: Daniele Capriotti , Andrea Capriotti , Fortunati e Tassotti. Allenatore: Peppino Amadio.
GROTTAMMARE: Calvaresi (93), Adamoli, Silvestri, Adorante, Valerio Valentini, Ludovico Capriotti, Gaibo Mouele (94), Simoni (84′ Cesani), Ludovisi, Nardini (92′ Ze’ Peres 93), Iachini (79′ Frinconi). A disposizione: Addazi, La Grassa (94), Baldassarri (93) e Fanizzi (94). Allenatore: Luigi Zaini.
Arbitro: Rossetti di Ancona (Bregoli e Rubicini di Fermo)
Reti: 45’ Nardini (G).
Ammoniti: Giorgio Valentini (A.T.), Ludovico Capriotti (G), Adamoli (G-era diffidato e salterà prossima gara), Camaioni (A.T.) e Valente (A.T.).
Angoli: 7-2.
Recuperi: 0’+4’.
Spettatori: 100 circa.
Curiosità: La scorsa stagione il derby piceno di Castel di Lama tra l’allora Atletico Piceno (poi divenuto quest’estate Atletico Truentina) e Grottammare andò ai lamensi che si imposero per 1-0 (51′ Valerio Valentini).
In questa stagione le due squadre si erano già affrontate ma al Pirani nel 1° turno Girone Triangolare 6 della Coppa Italia d’Eccellenza Marche. E come oggi in campionato si impose il Grottammare col medesimo risultato di 1-0 (84′ Frinconi).

CASTEL DI LAMA – Dopo il ko interno con la Cagliese, il Grottammare calcio torna subito alla vittoria facendo suo il derby piceno. I rivieraschi hanno infatti espugnato di misura il campo dell’Atletico Truentina (al 2° ko consecutivo dopo il tris subito a Corridonia) con gol partita sul finire della prima frazione del loro attuale capocannoniere (con 5 reti all’attivo) Valerio Nardini (che ottenne con la maglia dell’Atletico allora Piceno la storica promozione in Eccellenza nella stagione 2009/10), mantenendo così il secondo posto in classifica.

La cronaca: Al 7’ cross dalla destra di Travaglini per capitan Fattori che per un soffio non ci arrivava di testa. Al 10’ si portava in avanti il Grottammare con l’ex Nardini che dal limite concludeva a fil di palo. Al 17’ Erba arrivava in area e metteva in mezzo per i compagni, ma la difesa ospite si rifugiava in angolo. Al 27’ ancora padroni di casa in avanti con Travaglini che crossava per l’accorrente Cacciatori, ma l’altro ex della gara Valerio Valentini (autore del gol partita nel match dello scorso anno) lo anticipava mandando la sfera in corner. Al 43’ l’ex terzino rivierasco Monaco su punizione dal lato corto sinistro mirava lo specchio, ma Calvaresi era bravo a bloccare in uscita.
Sul finire di tempo al minuto 45 il Grottammare passava in vantaggio con Nardini. Il numero 10 biancoceleste dall’interno dell’area locale trovava un perfetto diagonale dalla destra che trafiggeva Samba Laye e beffava la disattenta difesa lamense.
Dopo la pausa tè i ritmi di gioco non cambiavano.
Al 50’ ancora il match-winner Nardini approfittava di un errore difensivo e sparava verso la porta, ma stavolta il portiere senegalese Samba era bravo a metterci una pezza impedendo il raddoppio ospite. Al 58’ Ludovico Capriotti fermava la corsa di Spigonardi verso la porta con un brutto fallo, per lui cartellino giallo e punizione dal limite per i lamensi. Si incaricava del calcio piazzato Cacciatori la cui conclusione da buona posizione finiva tra le braccia dell’attento Calvaresi. Al 66’ il nuovo entrato Camaioni dal limite calciava verso la porta ospite, ma il suo tiro risultava sbilenco e terminava sul fondo. Al 78’ sugli sviluppi di un corner Monaco, servito da Erba, effettuava un cross che attraversa tutta l’area senza che nessuno dei compagni agganciasse la sfera per concludere a rete. All’ 80’ si rivedeva in avanti la squadra di Zaini con Frinconi che di sinistro spediva la sfera all’incrocio dei cieli. Gli ultimi minuti vedevano ancora l’autore di quello che risulterà il gol partita in avanti, prima all’ 86’ con un mancino rasoterra che Samba deviava in corner col piede e poi al 92’ ancora da posizione ravvicinata impegnava il numero uno lamense. Nel finale rete annullata ai locali dal direttore di gara per un presunto fuorigioco.

Con questo importante successo (il 6° stagionale, il 4° esterno) il Grottammare resta come già detto secondo a -4 dalla capolista Maceratese (ancora imbattuta e perciò reduce da 10 risultati utili consecutivi ultimo dei quali il successo di misura a Chiaravalle). Domenica la squadra di Zaini ospiterà la rediviva Fermana (reduce dal successo di misura ad Urbania), attualmente terza a -1 dai biancocelesti.

Mentre l’Atletico Truentina con questo ko (il 5° stagionale, il 3° interno) scivola al 10° posto venendo agganciato da Montegranaro (vittorioso a Montecchio) e Monturanese (vittoriosa nell’anticipo sul Corridonia). Nel prossimo turno la compagine di Amadio cercherà riscatto sul campo della Vigor Senigallia (reduce dal pari a reti bianche di Fabriano).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 226 volte, 1 oggi)