CENTOBUCHI -REAL METAURO 2-1 (1° T. 1-0)
CENTOBUCHI: Spina (46′ Camaioni 91), Alessandrini [capitano], Angelini (92), Valente, Tiburzi, Silvestri, Carioti (91)- (91′ Ciccanti 92), Pesce (91) , Caselli, Frinconi, Filiaggi (91)- (81′ Lunerti). A disposizione: Kodra (93), Cappella (91), Mattia Coccia (93) e Ciabattoni (93). Allenatore: Stefano Nico
REAL METAURO : Bacciaglia , Giambartolomei , Donnini (91), Giuseppe Petitto (67′ Ettaj 91), Ruggeri (62′ Tallevi), Ticchi, Cenerilli (92), Giampaoli , Luchetti (57′ Pentucci), Marani, Rondina . A disposizione: Ottalevi (92), Gori (92), Berloni (92) e Tomassoli. Allenatore: Omar Manuelli
Arbitro: Paolo Camertoni di Macerata (che ha sostituito Marco Giuliani di Jesi designato inizialmente a dirigere la gara) coadiuvato dai Signori Luca Evandri di Fermo ed Alessio Angelini di Ascoli Piceno.
Reti: 12′ Caselli (C), 48′ Carioti (C), 70′ Giampaoli (R. M.).
Espulsi: al 49′ Cenerilli (R. M.) per proteste in seguito al gol del raddoppio biancoceleste.
Ammoniti: Alessandrini (C- il quale era diffidato e dunque salterà la prossima gara), Rondina (R. M.), Ticchi (R.M.), Giampaoli (R.M.) e Filiaggi (C).
Angoli: 7-3.
Recuperi: 2’+4.
Spettatori: 200 circa tra cui  il tecnico del Montegranaro Pasqualino Minuti, l’ex tecnico di Centobuchi e Santegidiese Gaetano Fontana (che in estate era diventato il nuovo tecnico della Pro Vasto , squadra che poi è stata radiata da tutti i campionati), l’ex team manager del Centobuchi Peppino Cocci, l’ex allenatore dei portieri ed in seconda del Centobuchi Francesco Terrani ed il Diesse della Fermana Domenico Di Antonio.
Annotazioni: Centobuchi nella tradizionale divisa biancoceleste, Real Metauro in quella giallo-verde.
Curiosità: La gara d”andata giocata a Calcinelli (Pesaro-Urbino) finì 3-1 (26′ Caprini, 52′ Rondina, 61′ Ruggeri, 75′ De Marco [C] ) per i padroni di casa.

MONTEPRANDONE- Dopo le 2 sconfitte consecutive (in casa col Tolentino e a Belvedere Ostrense) della scorsa settimana (giovedì e domenica ) e i 7 gol incassati (4 dal Tolentino e 3 dalla Belvederese) pronto riscatto del Centobuchi che ottiene tra le mura amiche del Nicolai, nell’anticipo della 22° giornata (terza di ritorno) 3 punti d’oro battendo di misura il Real Metauro (che veniva da 2 risultati utili consecutivi, ultimo dei quali il successo interno sulla Sangiustese).
Vittoria strameritata più di quanto non dica il punteggio, quella ottenuta dalla squadra di Nico che ha letteralmente dominato il match, creando tantissimo (almeno 17 palle gol, alcune delle quali consecutive e di cui solo 2 finalizzate) e fallendo numerose occasioni per arrotondare il punteggio. Il Real Metauro dal canto suo è stato per gran parte della gara, inesistente davanti (dove si sente la mancanza del bomber Cipolla che si è svincolato diverse settimane fa) non tirando quasi mai in porta, e seppur rimasto ad inizio ripresa (al 4′ appena dopo il gol del 2-0 subito) e per i restanti 41 minuti in inferiorità numerica (per l’espulsione per proteste di Cenerilli) ha concesso troppe palle gol agli avanti biancocelesti, rischiando un passivo assai cospicuo, evitato solo per gli errori sottoporta dei locali e per le parate del suo buon portiere Bacciaglia.
Vantaggio locale trovato dopo soli 12 minuti col bomber Caselli (al quinto centro stagionale) che a Centobuchi sembra finalmente aver trovato la sua dimensione, esprimendo al meglio le sue qualità, raramente (anche a causa di fastidiosi infortuni) fatte trasparire in passato, se non nelle giovanili della Samb. Ad inizio ripresa arrivava il raddoppio dell’italo australiano Carioti (al primo centro stagionale). Poi a 20 minuti dal termine gli ospiti riaprivano la contesa con il centrocampista Giampaoli (al secondo centro stagionale).

Il tecnico biancoceleste Nico rispetto alla trasferta di Belvedere Ostrense, ha sostituito Consiglio (squalificato) e Lunerti (partito inizialmente in panchina per un fastidioso ematoma alla caviglia) con Silvestri (rientrato dalla squalifica) e Carioti (impiegato come in altre occasioni da ala destra, anche se oggi a tratti ha svariato anche a sinistra). Ancora out per infortunio Esposito e Piccinini. Nella ripresa rispettivamente ad inizio secondo tempo e sul finire della partita hanno fatto il loro esordio stagionale in biancoceleste il portiere Camaioni (subentrando a Spina dolorante ad un piede) e l’ultimo arrivato, il difensore centrale classe 92 Matteo Ciccanti prelevato dalla Primavera dell’Ascoli .

La cronaca: Primo tempo dai ritmi bassi con poche azioni (gol a parte), degne di nota. Al 2′ su punizione dalla 3/4 di Pesce (ormai divenuto specialista dei calci piazzati) colpo di testa di Caselli che sfiorava il palo sinistro.
All’11′ su assist di Frinconi penetrato in area, Caselli veniva anticipato per un soffio da Ruggeri, proprio quando era prossimo a concludere verso Bacciaglia.
Un minuto dopo e dunque al 12′ arrivava il vantaggio del Centobuchi. Sul lancio di Filiaggi (buona la sua prestazione, gli è mancato solo il gol ma sta tornando a buoni livelli), Caselli anticipava e batteva con un preciso rasoterra Bacciaglia in uscita, infilando la rete ospite per la gioia del pubblico e della panchina locale.Al 17′ punizione dai 30 metri di Pesce (che oggi ha dimostrato di avere un piede caldissimo, e un’ottima mira dalla distanza) che sfiorava il palo destro. Era solo la prima di numerose conclusioni odierne da fuori del difensore -centrocampista biancoceleste. Al 23′ su cross dalla destra di Marani (che aveva iniziato la stagione nella Vis Pesaro per poi tornare al Real Metauro dove aveva fatto molto bene la stagione scorsa) sforbiciata in area di Luchetti che finiva alta sopra la traversa.
Al 25′ Spina con l’aiuto di Tiburzi (il quale si conferma un ottimo acquisto che fece a novembre il Diesse Traini) anticipava Luchetti pronto a finalizzare.
Al 28′ conclusione al volo di controbalzo dai 25 metri di Frinconi (giocatore a tutto campo che ha dimostrato ancora una volta di essere di categoria superiore) bloccata in volo plastico dal sicuro Bacciaglia.
Al 43′ sugli sviluppi di un angolo a favore dei padroni di casa, al centrale difensivo biancoceleste Tiburzi inseritosi sottoporta, veniva sfilata in seguito ad una vistosa trattenuta di un difensore ospite ma il direttore di gara lasciava correre tra le proteste locali.
Ripresa molto più vivace e spettacolare.

Al 48′ giungeva il raddoppio del Centobuchi. Cross dalla sinistra dell’ottimo Frinconi in mezzo all’area per Carioti che in anticipo con la punta del piede sorprendeva la difesa ospite, con sfera che si infilava in rete dopo aver toccato il palo interno sinistro. Il gol scatenava oltre che l’entusiamo di squadra e pubblico locale anche le vibranti proteste ospiti e ne faceva le spese Cenerilli che veniva espulso dal direttore di gara. Real Metauro stordito dal punteggio ed in 10.Un minuto dopo (49′) Luchetti provava la reazione ma giunto in area la sua conclusione veniva respinta dal nuovo entrato Camaioni in uscita.
Al 55′ punizione dalla 3/4 del solito Pesce respinta in tuffo dall’attento Bacciaglia.
Un minuto dopo (56′) conclusione a botta sicura di Filiaggi deviata col volto in corner da un difensore giallo-verde.
Al 61′ doppia occasione per i locali, all’ interno dell’area ospite ci provavano prima Carioti il cui tiro era rimpallato e poi Caselli che sottomisura calciava la sfera alta sopra la traversa.
Al 70′ il Real Metauro riapriva la gara. Smanacciata di Camaioni, sfera ripresa in area dalla destra da Marani il cui pallonetto veniva salvato sulla linea da Tiburzi, ma Giampaoli era pronto per il tap-in vincente di testa sottomisura, infilando l’angolino sinistro.Al 76′ punizione dai 25 metri di Pesce che sfilava di poco sul fondo lambendo il palo destro.
Un minuto dopo (77′) conclusione di Carioti che deviata sfiorava il palo sinistro terminando in corner.
Al 79′ nell’area biancoceleste, colpo di testa ancora di Giampaoli bloccato a terra da Camaioni.
Negli ultimi 5 minuti il Centobuchi aveva almeno 5 palle gol consecutive per richiudere il match. All’85′ il nuovo entrato Pentucci, sbagliava il retropassaggio che veniva intercettato da Caselli il quale si lanciava a rete ma non riusciva però a smarcare Bacciaglia venendo fermato dalla difesa giallo-verde .
Un minuto dopo (86′) Pesce dal limite dell’area, centrava il palo sinistro con una precisa conclusione di collo.
Passava ancora un minuto (87′) e Carioti cincischiava troppo nell’area avversaria venendo fermato al momento di concludere dalla difesa ospite.
Qualche istante dopo (88′) Caselli in area dalla sinistra effettuava una conclusione ravvicinata, respinta dal solito Bacciaglia.
Poco dopo (89′) ancora Caselli lanciato a rete veniva fermato da Bacciaglia in uscita.
Al 93′ Frinconi dopo un bello scambio con Caselli, giunto in area sparava a rete trovando la risposta manco a dirlo di Bacciaglia che deviava la sfera oltre la traversa e quindi in corner.
Al triplice fischio finale grande gioia e grandi abbracci tra i locali (Nico e i suoi collaboratori con tutti i giocatori) per la conquista di 3 meritati e pesantissimi punti in chiave salvezza , ottenuti per di più contro un diretto avversario.
Con questo importantissimo successo (il sesto stagionale, il quinto in casa) il Centobuchi (seconda peggior difesa del torneo con 32 reti incassate, una in meno dell’Urbino) si riavvicina alla salvezza diretta, scavalcando la Fortitudo Fabriano (che domani ospiterà il Montegranaro) del nuovo tecnico Vivani (che ha rilevato il dimissionario Azzeri) ed agganciando al 16° posto proprio il Real Metauro, a -3 dalla zona salvezza. Mercoledì la squadra biancoceleste sarà ospite della Fulgor Maceratese (che domani sarà impegnata a Grottammare) battuta all’andata 1-0 dai monteprandonesi allora guidati da Filipponi. Mentre il Real Metauro (al decimo ko stagionale, l’ottavo esterno) sempre mercoledì ospiterà il Tolentino (che domani ospiterà nel big match della 22° giornata, la Fermana capolista) attualmente secondo a pari punti con l’Ancona 1905 (reduce in campionato dal ko, primo stagionale contro la Biagio Nazzaro e che domani riceverà la visita del fanalino di coda Urbino) fresca vincitrice (ai rigori contro il Tolentino) della Coppa Italia regionale d’Eccellenza (Marche).

Programma della 22° Giornata (3° di ritorno) di domenica 16 gennaio 2011 ore 14:30:
Ancona 1905-Urbino (all’andata 2-0); Atletico Piceno-Belvederese (1-1); Centobuchi-Real Metauro (giocata sabato) 2-1 ; Corridonia-Urbania (0-1); Elpidiense Cascinare-Cingolana (2-0); Fortitudo Fabriano-Montegranaro (2-0) ; Grottammare -Fulgor Maceratese (0-2); Real Montecchio-Vis Pesaro (5-4); Sangiustese-Biagio Nazzaro Chiaravalle (1-0) ; Tolentino-Fermana (2-0).
Classifica: Fermana 47, Ancona 1905 e Tolentino 44, Elpidiense Cascinare 43, Vis Pesaro 31, Biagio Nazzaro Chiaravalle 29, Belvederese , Corridonia, Montegranaro e Real Montecchio 28, Cingolana 27, Fulgor Maceratese ed Urbania 26, Atletico Piceno 25, Grottammare 24, Centobuchi * e Real Metauro * 22, Fortitudo Fabriano 21, Sangiustese 14 , Urbino 8.
*= 1 gara in più.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 360 volte, 1 oggi)