Risultati della 14° Giornata d’andata di domenica 21 novembre :Biagio Nazzaro Chiaravalle – Urbino 1-0 (al 44′ Juan Daniel Colella su rigore) ; Centobuchi -Elpidiense Cascinare (giocata sabato) 1-0 (al 40′ Caselli) ; Fermana-Belvederese 5-1 (al 1′ Ekani, 3′ Fiorotto, 7′ Luca Santoni [B], 21′ Fiorotto, 26′ Invernizzi, 89′ Fiorotto) ; Fortitudo Fabriano-Atletico Piceno 2-2 (al 13′ Pezzoli [A.P.], 35′ Giorgini [F], 62′ Ferretti [F], 87′ Pezzoli [A.P.] su rigore ); Montegranaro-Urbania 1-0 (37′ Garbuglia); Real Metauro-Fulgor Maceratese 0-3 (50′ Trillini, 60′ Cacciatori , 63′ Juvalè); Real Montecchio-Ancona 1905 0-0 ; Sangiustese -Corridonia 2-3 (al 7′ Marasca, 42′ Forgione [S], 47′ p.t. e 49′ Rosi, 62′ Adami [S] ) ; Tolentino-Grottammare 0-2 (26′ Ludovisi su rigore, 64′ Traini) ; Vis Pesaro-Cingolana 1-1 (24’Santini [V. P.], 69′ Carca [C] ).
Classifica: Ancona 1905 32, Fermana 31, Elpidiense Cascinare 30, Tolentino 27, Corridonia 24, Real Montecchio 21, Biagio Nazzaro Chiaravalle, Montegranaro e Vis Pesaro 20, Cingolana 18, Belvederese e Fortitudo Fabriano 17, Fulgor Maceratese 16, Urbania 15, Real Metauro 14, Grottammare 13, Sangiustese 12 , Atletico Piceno 11, Centobuchi 10, Urbino 8.
Prossimo turno, 15°Giornata d’andata, domenica 28 novembre ore 14:30:
Atletico Piceno-Fermana ; Belvederese-Vis Pesaro ; Corridonia-Real Metauro ; Elpidiense Cascinare-Fortitudo Fabriano ; Fulgor Maceratese-Biagio Nazzaro Chiaravalle ; Grottammare-Montegranaro ; Ancona 1905-Tolentino ; Real Montecchio -Sangiustese ; Urbania-Cingolana ; Urbino -Centobuchi .

MONTEPRANDONE- La quattordicesima giornata d’andata dell’Eccellenza Marche è andata in archivio con 7 successi (3 dei quali esterni) e 3 pareggi.

I VERDETTI DELLA GIORNATA:

TESTA: In vetta l’Ancona 1905 (miglior attacco del torneo assieme a quello del Corridonia con 23 gol realizzati) capolista ed unica squadra ancora imbattuta non è riuscita ad approfittare del ko (nell’anticipo di sabato a Centobuchi) dell’Elpidiense (al secondo ko stagionale, il primo in trasferta), impattando a reti bianche in quel di Montecchio (dove finora ha vinto solo la Biagio Nazzaro) e di conseguenza fallendo il tentativo di fuga. La novità più importante in classifica nella giornata corrente è che la Fermana (miglior difesa del torneo con sole 5 reti subite) ha scavalcato la squadra di Izzotti (ora terza), portandosi al secondo posto. I canarini non hanno dunque sbagliato approfittando del già citato doppio rallentamento davanti (passo falso dell’Elpidiense e mezzo passo falso dell’Ancona) dilagando tra le mura amiche con la Belvederese (che arrivava da 2 risultati utili consecutivi) battuta 5-1 (tripletta dell’argentino Fiorotto) e portandosi a -1 dai dorici capoclassifica. I gialloblu come si evince dal largo punteggio conseguito quest’oggi, si sono dunque sbloccati anche in attacco (dove in attesa del trasfert per il croato Draca, ha esordito l’ex punta della Giacomense Paris) segnando per la prima volta in questo torneo più di 2 gol, approfittando anche dei numerosi spazi concessi dalla neopromossa Belvederese, la quale gioca sempre a viso aperto ispirandosi al Foggia di Zeman.

PLAY OFF: L’altra notizia della giornata è che il Tolentino che rimane quarto, non solo non ha approfittato dei rallentamenti in vetta ma addirittura ha perso l’imbattibilità (non perdeva in generale dal ritorno dei play off dello scorso maggio: 1-0 sul campo del Piano San Lazzaro; mentre in campionato dal 16 dicembre 2009: ko 2-0 sul terreno del Real Metauro; in casa invece il suo ultimo ko risaliva al 6 dicembre: 0-2 col Piano San Lazzaro) cadendo tra le mura amiche contro il Grottammare (che non vinceva dalla 4° giornata) . Cremisi (che mercoledì in coppa hanno battuto di misura , eliminandola la Fermana) e rivieraschi si giocheranno il 15 dicembre al Pirani l’accesso alla finale regionale della Coppa Italia d’Eccellenza (Marche). Il Corridonia (miglior attacco del torneo assieme a quello dell’Ancona con 23 reti segnate) ha ottenuto il quarto successo esterno consecutivo nonchè il suo quinto risultato utile (consecutivo) imponendosi (per 2-3 , con doppietta del brasiliano Rosi) nel sentito derby (maceratese) di Monte San Giusto, dove ha aggravato la posizione di una Sangiustese che non vince dalla 3° Giornata. La compagine di Ciarlantini ha solidificato il quinto posto in classifica dove si è portata a sole 3 lunghezze dal Tolentino quarto.

Vittorie importanti casalinghe e di misura per Biagio Nazzaro (peggior attacco assieme a quelli di Sangiustese ed Urbino con soli 7 gol realizzati) e Montegranaro che hanno rispettivamente battuto Urbino (steso da un rigore a fine primo tempo) ed Urbania (che finora ha raccolto in trasferta 1 solo punto ma è anche l’unica squadra che non ha ancora avuto cartellini rossi) agganciando al settimo posto (a -4 dai play off)
la Vis Pesaro , raggiunta sul pari dalla Cingolana (ossia la squadra che finora ha raccolto più pareggi assieme a Real Montecchio, Sangiustese e Tolentino :6 a testa)
CENTRO CLASSIFICA:Da segnalare anche il colpo esterno della Fulgor Maceratese che è tornata alla vittoria (che mancava da 7 partite) espugnando con un netto 0-3 il terreno del Real Metauro (che veniva da 6 risultati utili consecutivi), scavalcato in classifica proprio dai biancorossi così come l’Urbania.

Le dimissioni del tecnico Pierantoni che erano giunte dopo 3 ko consecutivi (5 nelle ultime 6 gare) e successivamente respinte hanno dato un vero e proprio scossone alla Fulgor che dopo aver inchiodato sul pari a reti bianche la Fermana hanno ottenuto la netta vittoria esterna (dopo 3 trasferte consecutive senza punti) sopra citata sul campo Calcinelli .

CODA: Giornata positiva per le 3 squadre picene: 2 successi (Centobuchi e Grottammare) e 1 pareggio esterno (Atletico Piceno).

Il colpaccio della giornata l’ha compiuto il Grottammare (che non vinceva da 9 gare), che ha espugnato Tolentino conquistando il suo primo successo in trasferta (dove finora in questo campionato aveva raccolto solo 2 punti in 6 gare e dove non vinceva dalla 35° Giornata della scorsa stagione, 0-1 in casa della Samb) ed il primo assoluto con Mister Malloni (che finora sulla panchina biancoceleste aveva raccolto solo 3 pareggi e vinto solo 2 partite di Coppa Italia) in campionato ed inoltre interrompendo l’imbattibilità della squadra cremisi. La formazione rivierasca in classifica si è portata al 16° posto scavalcando la Sangiustese.

L’ Atletico Piceno (peggior difesa del torneo con 21 reti incassate) si è salvato nel finale a Fabriano impattando 2-2 con la Fortitudo (al quinto risultato utile consecutivo) grazie al solito Pezzoli (autore di una doppietta) che ha trasformato un discusso rigore al minuto 87. I lamensi (ancora a secco di vittorie in trasferta, dove finora hanno raccolto 5 punti in 7 gare) hanno conquistato su un campo difficile un ottimo punto che fa morale e che li conferma al terz’ultimo posto.

Cambiamento sul fondo della classifica dove il Centobuchi (al primo successo con il tecnico Nico, nonchè al terzo stagionale) dopo 5 ko consecutivi, vincendo sabato di misura (con gol partita realizzato dall’attaccante ex Samb Caselli) nell’anticipo con l’ ex capolista Elpidiense (che ha perso al Nicolai l’imbattibiltà esterna), ha lasciato l’ultimo posto all’Urbino ( che condivide il peggior attacco con Biagio Nazzaro e Sangiustese) sconfitto di misura a Chiaravalle. Formazione ducale che perde e non segna da 3 gare consecutive ma soprattutto non vince dalla 1° giornata, ossia da 13 turni.

La Sangiustese (peggior attacco del torneo assieme a quelli di Biagio Nazzaro ed Urbino con sole 7 reti all’attivo) che non vince da 11 giornate è stata sconfitta come già detto tra le mura amiche (dove non vince dalla 2° giornata) nel derby maceratese dal neopromosso Corridonia. La squadra di Marcaccio (espulso per proteste sul risultato di 0-1) che ha chiuso l’incontro in 9 uomini (per le espulsioni di Pianese al 46′ p.t. e di De Reggi al 91′), è stata scavalcata dal Grottammare ed è ora quart’ultima e dunque in piena zona play out. L’unica consolazione per i rosso- blu è stata quella di aver ritrovato la via del gol, 2 segnati nella gara odierna, uno dei quali lo ha realizzato il nuovo acquisto, l’attaccante ex Bellinzona e da poco tesserato, Adami (classe 88, ha giocato anche nella primavera della Roma ma è cresciuto nella Fermana).

CANNONIERI: In testa alla classifica dei marcatori rimane il bomber del Tolentino Andrea Tonici a quota 9 reti. Dietro l’attaccante cremisi c’è ora ad una sola lunghezza, Pezzoli dell’Atletico Piceno con 8 gol. Al terzo posto Bugiolacchi dell’Elpidiense e Ludovisi del Grottammare a quota 7.

PROSSIMO TURNO: Il big match della 15° giornata sarà quello che si giocherà al Del Conero tra l’Ancona 1905 ed il Tolentino (ancora imbattuto in trasferta) in cui i cremisi cercheranno di riavvicinarsi alla vetta dopo aver perso l’imbattibilità e per cercare il riscatto potrebbero avere come stimolo proprio il tentativo di far cadere l’ultima squadra del torneo rimasta imbattuta ossia la corazzata dorica. Per quanto riguarda le squadre picene: l’Atletico (la squadra che finora ha fatto meno punti in casa: 6) peggior difesa del torneo ospiterà la vice-capolista Fermana (ancora imbattuta in trasferta seppur nn vince da 3 gare esterne in cui ha raccolto solo pareggi) che invece vanta la miglior difesa; il redivivo Grottammare ( che non vince in casa dal 19 settembre) riceverà la visita del Montegranaro di Minuti; il Centobuchi (che non ha ancora fatto punti in trasferta) penultimo, invece sarà impegnato in un delicato scontro diretto in casa del fanalino di coda Urbino. L’Elpidiense invece cercherà riscatto e di scongiurare una crisi ospitando la Fortitudo Fabriano. Il Corridonia invece cercherà di spingersi ancora più oltre le attese (di inizio torneo) ricevendo la visita del Real Metauro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 181 volte, 1 oggi)