SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb (reduce da 31 risultati utili consecutivi e 7 successi di fila, 5 consecutivi in casa) dopo aver vinto i Play Off del Girone F ed aver eliminato nella 3a Fase di quelli Nazionali l’Este attende per la 4a fase di affrontare domenica alle ore 16 in gara unica ad eliminazione diretta e sempre nella bolgia del Riviera (per l’ultima volta in questa stagione visto che comunque vada, le fasi successive si giocheranno in campo neutro) un’altra squadra veneta: il Legnago Salus (Verona) . Dirigerà l’incontro il Signor Marco Serra di Torino coadiuvato dagli assistenti Francesco Torre di Chieti e Luigi Lanotte di Barletta.
La squadra veronese è giunta terza con 62 punti nel Girone C (raggruppamento a 18 squadre) dietro all’Unione Venezia che ha vinto il torneo con 73 punti ed il Delta Porto Tolle giunto secondo con 67 punti. Il Legnago ha successivamente vinto i Play off del Girone C battendo prima in semifinale di misura tra le mura amiche il Montebelluna (giunto 4° con 55 punti) per 2-1 (37′ Franca , 55′ Corbanese [M] su rigore, 81′ Correzzola) e poi espugnando in finale sempre per 2-1 Porto Tolle (Rovigo) . Anche nella 3a fase dei Play Off Nazionali i veneti si sono comportati bene espugnando di misura il campo del Ponte San Pietro Isola con gol partita del brasiliano Franca (al 3° gol consecutivo e finora sempre a segno in questi Play Off). Finora i gol biancazzurri delle 3 gare Play Off sono stati segnati tutti e 5 dalla coppia d’attacco Franca (3)-Correzzola (2).
Il Legnago è una società in crescita. Nel 2004 era in Promozione Veneto dopo una doppia retrocessione consecutiva patita negli anni precedenti. Poi nella stagione 2006/07 la risalita in Eccellenza. Quindi nel giugno 2010 il ritorno in serie D vincendo una delle 7 finali dei Play Off Nazionali d’Eccellenza. Il suo miglior risultato è datato 1971/72 quando sfiorò la Serie C (allora unica e non ancora divisa in C1 e C2) classificandosi secondo nel Girone B di Serie D dopo lo spareggio perso col Vigevano. Tuttavia col 3° posto e la vittoria dei Play Off del suo girone, in questa stagione, il Legnago Salus ha già ottenuto il miglior risultato degli ultimi 40 anni dopo quel 72 citato.

Alla sua guida ora c’è il tecnico Andrea Orecchia. Il calciatore più famoso della sua rosa è il portiere Andrea Pinzan che ha una grande esperienza nei campionati Professionisti e vanta qualche stagione in Serie B con le maglie di Triestina, Grosseto e Sassuolo. Il giocatore più rappresentativo è sicuramente il già citato attaccante brasiliano Carlos Franca che ha giocato anche nel Santos e nei Chicago Fire e che prima di diventare un centravanti era un terzino. Fa un po effetto invece sapere che nella rosa legnaghese gioca un centrocampista che si chiama Roberto Baggio, solo omonimo del grande fantasista di Caldogno (Vicenza) . Il suo maggior realizzatore è Nicola Segato (attaccante classe 85) con 9 reti stagionali.

In base ai numeri possiamo dire che il Legnago Salus fa un po meno paura dell’Este soprattutto in fase realizzativa (solo 46 reti messe a segno nella Regolar Season alle quali vanno aggiunte le 5 dei Play Off) ma in compenso subisce pochissimi gol ed è stata la miglior difesa del Girone C con soli 24 reti incassate (alle quali vanno aggiunte le 2 reti subite nei Play Off) equamente divise tra casa e trasferta.

Inoltre finora ha perso solo 4 gare (0-1 interno col San Giorgio, altro 0-1 interno col Montebelluna, 2-1 a Porto Tolle ed altro 2-1 a Concordia Sagittaria [Venezia] nell’ultima giornata della Regolar Season) in questa stagione tutte di misura e ne ha pareggiate 14. E’uscito imbattuto da entrambi i confronti disputati con la vincitrice del Girone C Unione Venezia pareggiando sia la gara d’andata che quella di ritorno per 1-1.
I numeri dicono soprattutto che quella di Orecchia è una squadra assai pericolosa in trasferta dove ha totalizzato ben 33 punti in campionato contro i 29 fatti in casa, perdendo 2 sole gare ed ottenendo ben 9 vittorie esterne (contro le 7 casalinghe) alle quali vanno aggiunte le 2 consecutive dei Play Off . Insomma quella biancazzurra come già era stato detto per l’Este è una compagine da prendere con le molle perchè sa aspettare l’avversario facendolo sfogare per poi colpirlo in contropiede con veloci ripartenze. Ma la Samb sulla carta è nettamente superiore e può contare anche sul suo non comune fattore campo (il migliore numericamente e come calore di tutti i Play Off di Serie D e perfino di gare di Lega Pro) col meraviglioso pubblico rossoblu pronto come sempre a fungere da 12° uomo. Dunque il Legnago troverà al Riviera ben altro ambiente rispetto a quello dell’ultima trasferta di Ponte San Pietro (Bergamo) dove erano presenti all’incirca 300 paganti.
Se alla squadra di Palladini mancheranno gli squalificati Carteri e Carpani ma in compenso ritroverà Mengo e Pazzi, i veronesi invece dovranno fare a meno al Riviera dei difensori Friggi (infortunatosi a Ponte San Pietro ed operatosi al crociato) e Vezù.

Intanto la vincitrice del Girone F , il Teramo battendo ieri ai rigori il Salerno è approdata alla finale dello scudetto Dilettanti dove domenica a Gubbio affronterà il Venezia (vincitrice del Girone C).

Al termine di questo articolo di presentazione del match di domenica proponiamo un’intervista estrabolata dal sito ufficiale del Legnago Salus ad un ex rossoblu: Antonio Bogoni (74 gare in A con Cagliari ed Ascoli, 123 in serie B) che ha giocato da stopper con la Samb per 7 stagioni (da quella 1975/76 a quella 1981/82) ed ora è consulente di mercato e responsabile osservatori della squadra veneta .

Queste le sue parole alla vigilia della sfida del Riviera delle Palme: “A San Benedetto del Tronto – dichiara Bogoni – c’è un clima bellissimo e i tifosi sono calorosi e vogliosi di tornare fra i professionisti. Nella Sambenedettese ho cominciato a giocare a 17 anni. Ho iniziato nel ruolo di centravanti, poi nel campionato Primavera l’allenatore Persico per un’emergenza mi ha schierato come difensore centrale e superato l’esperimento sono stato confermato in quel ruolo. Bello e tragico il campionato 1980-81 con vittoria nel campionato di C1. I festeggiamenti per il ritorno in serie B sono stati funestati dalla morte di due ragazze decedute in seguito ad un incendio in curva causato da fumogeni”.
Che partita sarà domenica Sambenedettese – Legnago al “Riviera delle Palme”?

“Sarà una gara secca interessante fra due squadre che stanno bene sotto il profilo fisico, tecnico e tattico: mi auguro che gli spettatori assistano ad un bella partita. Vinca il migliore, con il cuore auguro alla Sambenedettese il ritorno fra i professionisti, ma sono legato al Legnago che vuole il salto di categoria…”

Statistiche Legnago Salus (Prossimo avversario della Samb nella 4a Fase dei Play Off Nazionali di Serie D):
Vittorie: 16 nella Regolar Season +3 nei Play Off= 19
Pareggi:14
Sconfitte:4
Gol fatti:46 (21+2 in casa e 25 +3 fuori) nella Regolar Season +5 nei Play Off= 51 con 13 diversi marcatori: Acka (1), Roberto Baggio (1), Bedoni (2), Correzzola (7+2), De Col (2), Ferretti (3-Poi passato al Marano), Franca (4+3), Friggi (2), Guardigli (2), Pigaiani (2), Segato (9), Valente (5), Zerbato (5). Ai 13 diversi marcatori biancazzurri va aggiunta l’autorete di Pallara (Pordenone). Il Legnago non ha nessun giocatore in doppia cifra. Ma il brasiliano Franca arrivato a stagione in corso dopo aver segnato solamente 4 reti in 15 partite nella stagione regolare, ha alzato la sua media gol nei Play Off dove finora ha realizzato 3 gol in altrettante gare (uno in ogni gara dei Play Off).
Gol subiti:24 (12+1 in casa e 12 +1 fuori) nella Regolar Season +2 nei Play Off = 26
Differenza Reti:+22 nella Regolar Season + 3 nei Play Off = +25 (46+5 -24+2)
Capocannoniere: Segato con 9 reti segnate tutte nella Regolar Season.
Punti interni: 29 nella Regolar Season +3 nei Play Off = 32 (su 17 + una nei Play Off gare casalinghe) 7 + 1 successi, 8 pareggi e 2 ko.
Punti esterni:33 nella Regolar Season + 6 nei Play Off = 39 (su 17 nella Regolar Season + 2 nei Play Off gare in trasferta): 9 + 2 successi, 6 pareggi e 2 ko .
Media inglese: -6 nella Regolar Season conclusiva e +4 nelle 3 gare Play Off giocate e vinte finora= -2.

Rosa Giocatori con presenze (nella stagione regolare) del Legnago Salus:
Portieri: Pancera (3° portiere-0 presenze), Pinzan (1° portiere-32) e Tinazzo (2° portiere-2).
Difensori: Carollo (1), Dengo (9), Friggi (29), Giacomazzi (24), Pigaiani (23), Trevisani (21) e Vezù (30).
Centrocampisti: Roberto Baggio (28), Beozzo (1) , Cesaro (2), De Col (31), Guardigli (34), Segato (17), Valente (18) e Zerbato (31).
Attaccanti: Acka (Costa d’Avorio-7), Bedoni (19), Correzzola (27), Ferretti (Argentina-11-poi passato al Marano), Franca (Brasile-15) e Guerra (7).

STATISTICHE SAMB:
Vittorie: 20 nella Regolar Season + 3 nei Play Off = 23 (con Ancona 1905, Riccione, Atessa Val di Sangro, Santegidiese, Real Rimini, San Nicolò, Miglianico, Olympia Agnonese, Luco Canistro, Recanatese, Atletico Trivento, Vis Pesaro , di nuovo come all’andata con l’Ancona 1905, Riccione, Santegidiese, Real Rimini, Miglianico, Olympia Agnonese, Luco Canistro e Recanatese + quelle con Isernia , Ancona 1905 ed Este ai Play Off).
Pareggi: 12 (con Atletico Trivento , Vis Pesaro , Renato Curi Angolana, Civitanovese, Jesina, Teramo e di nuovo con Renato Curi Angolana e Civitanovese, poi con Isernia, Atessa Val di Sangro, di nuovo con Jesina e poi con San Nicolò) .
Sconfitte: 2 (Isernia e Teramo).
Gol fatti: 57 nella Regolar Season +4 ai Play Off = 61 (31 nella Regolar Season +4 ai play off in casa e 26 in trasferta) con 13 (12+1) diversi marcatori : Carpani [3], Carteri [1- ai Play Off], Cremona [1-poi passato alla Santegidiese], Di Vicino [9 +1], Donzelli [1], Marini [2], Mengo [3], Napolano [11+2], Oretti [2], Pazzi [13], Gabriele Puglia [4], Storani [1-non fa più parte della rosa] e Voinea [7] .
Gol subiti: 31 nella Regolar Season +1 ai Play Off = 32 (15 +1 in casa ed 16 in trasferta).
Differenza reti: +26 +3= +29 (57+4-31+1).
Capocannonieri: Christian Pazzi (tutti i suoi gol sono stati segnati nella Regolar Season) e Giordano Napolano (11 nella Regolar Season +2 nei Play Off. Già con gli 11 gol della stagione regolare aveva superato il suo record personale di segnature in un campionato che era di 10) con 13 reti (stesso numero di gol del capocannoniere rossoblu della scorsa stagione: Covelli) a testa.
Punti interni: 36 nella Regolar Season +9 nei Play Off= 45 (su 17+3 ai Play Off gare casalinghe) : 10 +3 successi, 6 pareggi ed un ko.
Punti esterni: 36 (su 17 gare in trasferta): 10 successi, 6 pareggi ed un ko.
Notare come la Samb abbia totalizzato lo stesso identico score (di punti, vittorie, pareggi e sconfitte) in casa ed in trasferta.
Espulsioni (di giocatori): 9 + una ai Play Off (D’Agostino, Di Vicino, Donzelli, Mengo [2], Napolano [2], Nicolosi e Pazzi [una nella Regolar Season + una nei Play Off]) .
Ammonizioni: 87 nella Regolar Season + 7 nei Play Off = 94.
Media inglese: +4.

Questi i risultati nel dettaglio delle 9 finali Play Off dei rispettivi Gironi di Serie D (2a Fase):
Girone A: Santhià -Lavagnese 0-4; Girone B: Ponte San Pietro Isola- Olginatese 1-0; Girone C: Delta Porto Tolle-Legnago Salus 1-2 (4′ França , 51′ Marangon [D.P.T.], 93′ Correzzola ); Girone D: Mezzolara-Este 0-2 ; Girone E: Atletico Arezzo -Castel Rigone 3-2 ; Girone F: Samb-Ancona 1905 1-0 (12′ Carteri); Girone G: Città di Marino-Pomigliano 1-2 D.T.S. ; Girone H:Sarnese-Casertana 2-0 ; Girone I: Nuova Cosenza-Messina 3-0.
D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
Le 9 squadre qualificate sono approdate alla 3a Fase dei Play Off Nazionali unitamente alla migliore semifinalista perdente della Coppa Italia di Serie D (Bogliasco d’Albertis).

PLAY OFF NAZIONALI SERIE D:

RISULTATI PLAY OFF NAZIONALI 3A FASE di domenica 20 maggio :
Girone 1: Ponte San Pietro Isola – Legnago Salus 0-1 (24’Franca)
Girone 2: Sambenedettese- Este 1-0 (73′ Napolano)
Girone 3: Atletico Arezzo-Bogliasco d’Albertis 2-0
Girone 4: Sarnese –Lavagnese 1-1 D.T.R. e 5-6 D.C.R.
Girone 5: Nuova Cosenza – Pomigliano 3-0
D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari DCR= Dopo Calci Rigore

QUOZIENTE PUNTI squadre rimaste in lizza:
SAMBENEDETTESE – 2° – 2,117
ATLETICO AREZZO – 2° – 1,911
NUOVA COSENZA – 2° – 1,735
LEGNAGO SALUS – 3°- 1,823
LAVAGNESE- 5° – 1,611

Teste di serie: Samb davanti a tutti
1°: SAMBENEDETTESE
2°: SARNESE 1926 (eliminata)
3°: ATLETICO AREZZO
4° PONTE S.P. ISOLA (eliminato)
5°: NUOVA COSENZA

Le cinque squadre qualificate (Legnago Salus, Samb, Atletico Arezzo, Lavagnese e Nuova Cosenza) dopo questi confronti (in gara unica e ad eliminazione diretta), unitamente alla finalista perdente della Coppa Italia di Serie D (San Donà Jesolo), hanno acquisito il diritto a disputare il turno successivo: 4a Fase (sempre in gara unica e ad eliminazione diretta).

Programma gare 4a Fase dei Play Off Nazionali di Serie D del 27 maggio 2012 ore 16,00

Girone 1: Sambenedettese – Legnago Salus
Girone 2: Atletco Arezzo– Sandonà Jesolo
Girone 3: Nuova Cosenza-Lavagnese
Le tre qualificate più la squadra vincitrice della Coppa Italia (Sant’Antonio Abate) saranno le quattro squadre ammesse alle semifinali (in gara unica ed in campo neutro): 5a fase. Il 10 giugno 2012 in gara unica sarà disputata la finale (6a ed ultima fase), in campo neutro. In caso di parità di punteggio al termine dei due tempi di gioco, si procederà direttamente alla esecuzione dei calci di rigore e questo vale non solo per la finale ma anche per tutte le partite ad eliminazione diretta precedenti .

Queste le 9 squadre dei rispettivi Gironi di Serie D promosse in 2a Divisione :
Girone A:Saint-Christophe ;Girone B: Sterilgarda Castiglione ; Girone C: Unione Venezia ; Girone D: Forlì ; Girone E:Pontedera ; Girone F: Teramo ; Giroone G: Salerno (ex Salernitana) ; Girone H: Martina Franca ; Girone I:Hinterreggio.
Queste 9 squadre si giocheranno la Poule Scudetto per stabilire la squadra campione d’Italia Dilettanti 2011/12. Inizialmente le 9 squadre saranno divise in tre gironi triangolari di cui le prime 3 di ogni girone e la migliore tra le seconde approderanno in semifinale.
SCUDETTO DILETTANTI:
1a Giornata Girone 1: Saint Cristophe-Sterilgarda Castiglione 0-0. Ha riposato: Unione Venezia.
1a Giornata Girone 2: Forlì-Teramo 2-3 (21’ autorete di Filipponi [F], 47’Ciampi , 50’Masini , 60’Evangelisti [F] su rigore, 85’ Arcamone su rigore). Ha riposato: Pontedera.
1a Giornata Girone 3: Martina Franca-Salerno 0-0. Ha riposato: Hinterreggio.
2a Giornata Girone 1: Unione Venezia -Saint Cristophe 3-0. Ha riposato Sterilgarda Castiglione
2a Giornata Girone 2: Pontedera -Forlì 3-4. Ha riposato: Teramo
2a Giornata Girone 3: Hinterreggio -Martina Franca 3-4. Ha riposato: Salerno .
3a Giornata Girone 1: Sterilgarda Castiglione-Unione Venezia 0-4. Ha riposato: Saint Cristophe.
3a Giornata Girone 2: Teramo-Pontedera 3-1 (60’Masini , 68’Laboragine , 83’Arcamone , 86’Cubillos [P] ) Ha riposato: Forlì
3a Giornata Girone 3: Salerno-Hinterreggio 4-1. Ha riposato:Martina Franca
Classifica Finale Girone 1:Unione Venezia 6, Saint Cristophe e Sterilgarda Castiglione 1.
Classifica Finale Girone 2: Teramo 6, Forlì 3 e Pontedera 0.
Classifica Finale Girone 3: Martina Franca e Salerno 4, Hinterreggio 0.
Le 4 squadre (le 3 prime classificate dei Gironi triangolari e la migliore seconda) in neretto accedono alle semifinali

Semifinali in gara unica e campo neutro di giovedì 24 maggio:
Stadio Comunale “Bernicchi” di Città di Castello (Perugia): Martina Franca-Unione Venezia 1-1 D.T.R. e 2-5 D.C.R.
Stadio Comunale “Morandi” di Umbertide (Perugia): Teramo-Salerno 1-1 (55’Polani [S], 66′ Iazzetta [T]) D.T.R. e 5-3 D.C.R
Sequenza rigori: Caputo (S) gol, Bucchi (T) gol, Chiavaro (S) parato, Borrelli (T) gol, Puglisi (S) parato, Vitone (T) gol.
D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari D.C.R.= Dopo Calci Rigore
FINALISSIMA in gara unica sabato 26 maggio ore 17,15 al Barbetti di Gubbio (Perugia):
Teramo-Unione Venezia

Programma Play out Serie D gare di ritorno del 27 maggio ore 16:
Girone A: Non si disputano ; Girone B: Darfo Boario-Carpendolo (all’andata 1-2) e Seregno-Colognese (0-0) ; Girone C: San Giorgio-Montecchio Maggiore (2-3) e Sanvitese-Sarego (1-0) ; Girone D:Ravenna-Virtus Pavullese (2-2) ; Girone E: Orvietana-Pontevecchio (1-1) ; Girone F: Renato Curi Angolana-Santegidiese (3-1); Girone G:Palestrina Itop- Cynthia (1-0) e Monterotondo-Progetto Sant’Elia (1-2) ; Girone H: Grottaglie -Real Nocera Superiore (1-2) ; Girone I: Acri-Nissa (0-2) ed Acireale-Marsala (0-0).

PREZZI GARA SAMBENEDETTESE- LEGNAGO SALUS: Prezzi invariati rispetto al match precedente
CURVA NORD: € 5 (non ci saranno biglietti ridotti)
TRIBUNA LATERALE NORD: € 10 (ridotto € 5)
CURVA OSPITI: € 10

Hanno diritto ai tagliandi ridotti: donne, over 65, invalidi, ragazzi dai 7 ai 17 anni
Gli under 6 anni hanno accesso gratuito.

Saranno invitati allo stadio anche i ragazzi delle scuole calcio delle societa’ affiliate alla U.S. Sambenedettese con i loro accompagnatori.

L’iniziativa del contributo/sostenitore da € 50 per avere l’accesso alla Tribuna Centrale verrà ripetuta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 491 volte, 1 oggi)