SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La 32a giornata (che si doveva giocare il 22 aprile) del Campionato di Serie D Girone F è andata in archivio con 5 successi (di cui uno esterno) e 4 pareggi (di cui 2 a reti bianche ed altrettanti 2-2 ) ; 28 le reti messe a segno in questo 32° turno.
Il Teramo capolista dopo 3 gare senza vittorie e 2 ko consecutivi è tornato al successo battendo di misura tra le mura amiche il Riccione.
Dunque ora a 2 sole giornate dal termine alla squadra di Cappellacci manca un solo punto da raccogliere domenica prossima sul campo dell’Atessa Val di Sangro (travolta in casa dall’Ancona e scavalcata in classifica da Angolana, ad oggi sarebbe costretta a disputare lo spareggio play out) per conquistare matematicamente il Campionato e la conseguente promozione in 2a Divisione.
Mentre in coda c’è da registrare il pesante ma soprattutto stavolta doloroso ko (l’11°consecutivo, il 14° di fila in trasferta) del Luco Canistro (prossimo avversario della Samb) che perdendo 5-1 (tripletta di Isotti) sul campo della Renato Curi Angolana (che ha scavalcato l’Atessa e ad oggi sarebbe salva) è matematicamente retrocesso in Eccellenza.
Risultati e marcatori della 32a Giornata (15a di ritorno) di mercoledì 25 aprile (si doveva giocare il 22 aprile) 2012 :
Atessa Val di Sangro-Ancona 1905 0-3 (45′ Costa Ferreira, 68′ Genchi, 92′ Pesaresi); Civitanovese-Vis Pesaro 2-2 (38’Vicini [V.P.], 56′ Traini [C], 62’Spinaci [C], 74′ Bartolucci [V.P.] ) ; Isernia-Atletico Trivento 2-1 (54’Manzillo, 84’Vano,91’Aquaro [A.T.]) ; Jesina-Miglianico 0-0 (al 55′ rigore fallito da Invernizzi [J] che calciava addosso al portiere ospite Palena); Real Rimini-San Nicolò (gara giocata sul campo neutro di Gatteo e a porte chiuse a causa dell’inagibilità dello stesso impianto sportivo) 2-2 ( 18′ Arce [S.N.],60′ Giorgi [R.R.], 72′ Della Rocca [R.R.], 82′ Galli [S.N.] ) ; Renato Curi Angolana-Luco Canistro 5-1 (3’Pedalino [L.C.], 15′ Ferraresi, 33′, 54′ e 60′ Isotti, 89′ autorete di Merenda); Samb-Olympia Agnonese 4-1 (9′ Sivilla [O.A.], 38′ Pazzi, 46′ [1° T.] e 55′ su rigore Di Vicino, 73′ Puglia) ; Santegidiese-Recanatese 0-0 ; Teramo-Riccione 2-1 (31’Borrelli , 52’Savini [R], 60’Arcamone) .

Classifica: Teramo 72, Ancona 1905 e Samb 66, Civitanovese 62, Isernia 57 , Atletico Trivento 56, San Nicolò 47, Jesina 45, Olympia Agnonese e Recanatese 42, Vis Pesaro 40, Riccione 39, Renato Curi Angolana 37, Atessa Val di Sangro 35, Santegidiese 33, Miglianico 26, Luco Canistro ^19 , Real Rimini ^ 5.
^= Luco Canistro (da oggi) e Real Rimini (da 4 giornate) matematicamente retrocesse .

Prossimo turno, 33a Giornata (16a di ritorno) di Domenica 29 aprile 2012 ore 15:
Ancona 1905-Isernia (all’andata 1-1) ; Atessa Val di Sangro-Teramo (0-3) ; Atletico Trivento- Renato Curi Angolana (4-3); Luco Canistro-Samb (0-4) ; Olympia Agnonese-Jesina (2-1) ; Recanatese-Real Rimini (1-1); Riccione-Civitanovese (1-2) ; San Nicolò-Miglianico (1-0); Vis Pesaro-Santegidiese (2-3).
La gara d’andata giocata al Riviera delle Palme è finita 4-0 (21’ Pazzi, 46′ e 72′ Napolano, 78′ Oretti) per la Samb. La scorsa stagione al Comunale di Canistro invece finì 1-0 (85′ Masini) per i rovetani

Ad oggi (a 2 giornate dalla fine) sarebbe così:Teramo promosso in 2a Divisione Lega Pro. Semifinali Play Off in gara unica: Samb-Isernia e Ancona 1905-Civitanovese.
Play Out: La Renato Curi Angolana (attualmente 13a) sarebbe salva senza disputare lo spareggio visto il vantaggio di 11 punti sul Miglianico (attualmente 16°). Mentre si disputerebbe Atessa Val di Sangro-Santegidiese.
Il Miglianico farebbe compagnia a Luco Canistro e Real Rimini retrocedendo anch’esso direttamente in Eccellenza.

CLASSIFICA CANNONIERI: In testa alla classifica marcatori c’è l’argentino Gerardo Masini del Teramo con 21 gol (nessun rigore trasformato). Segue Bucchi del Teramo con 19 reti. Completano attuale podio Genchi dell’Ancona 1905 e Stefanelli del Riccione con 17 gola testa. Alle loro spalle vi è Ambrosini dell’Ancona 1905 con 16 centri. Dietro di lui troviamo Bellucci della Vis Pesaro e Galli (7 con la maglia della Santegidiese e 7 con quella del San Nicolò) con 14 reticiascuno. Seguono l’argentino Arcamone del Teramo, Keita dell’Olympia Agnonese, Pazzi della Samb e Traini della Civitanovese con 13 centri a testa. Alle sue spalle c’è Chicco della Recanatese con 12 gol . Poi ci sono Aquaro dell’Atletico Trivento, Buonaventura della Civitanovese e Guglielmi (2 con la maglia dell’Ancona 1905 e 9 con quella dell’Atletico Trivento) con 11 centri a testa . Poi troviamo Covelli e Panico dell’Isernia, Napolano della Samb e Sivilla dell’Olympia Agnonese con 10 reti ciascuno. Alle loro spalle troviamo D’Ambrosio dell’Olympia Agnonese, Di Vicino della Samb, Isotti e Parmigiani della Renato Curi Angolana e Petrella del Teramo, con 8 reti ciascuno.
Dietro di loro troviamo Buonocore del Riccione, Costantino del San Nicolò, D’Angelo e Mattia Mainella dell’Atessa Val di Sangro, Tommaso Gabrielloni della Jesina, Lazzarini del Miglianico, Ragatzu della Santegidiese, Mattia Santoni dell’Ancona 1905 e Spinaci della Civitanovese con 7 gol a testa . Poi troviamo Arce e Lalli del San Nicolò, De Stefano dell’Atletico Trivento, Invernizzi e Sebastianelli della Jesina, Maimone dell’Atessa Val di Sangro, Valentini del Teramo, Vicini e Zonghetti della Vis Pesaro e Bernardi (2 con la maglia dell’Olympia Agnonese e 4 con quella dell’Atletico Trivento) con 6 reti ciascuno.
Alle loro spalle ci sono Allegretti e La Vista della Santegidiese, Borrelli del Teramo, Nicola Cardinali della Jesina, Di Camillo (tutti su rigore) dell’Atessa Val di Sangro, Di Paolantonio del San Nicolò, Marchetti della Recanatese, Minadeo dell’Atletico Trivento, Pedalino del Luco Canistro, Voinea della Samb e Cremona (uno con la maglia della Samb e 4 con quella della Santegidiese) con 5 centri a testa. Poi troviamo Bisegna, Di Vito, Monti e Palumbo dell’Atletico Trivento, Bolzan e Stefano Mandorino della Civitanovese, Cuttone e Nodari del Riccione, De Luca e Quintiliani del Miglianico, De Matteis dell’Atessa Val di Sangro, Di Matteo del Luco Canistro, Manzillo dell’Isernia, Negro della Jesina, Partipilo e Ricamato dell’Olympia Agnonese, Patrizi della Recanatese, Patti e Rizzi della Santegidiese, Puglia della Samb,Torelli della Vis Pesaro e Berra (2 con la maglia del Teramo e 2 con quella della Renato Curi Angolana) con 4 reti ciascuno. Seguono Berardi del Luco Canistro, Carpani e Mengo Samb, D’Ippolito della Santegidiese, Gagliano, Pifano e Scampamorte dell’Olympia Agnonese, Giansante dell’Atessa Val di Sangro, Marani e Tantuccio del Riccione, Marotta e Vespa della Renato Curi Angolana, Mongiello della Civitanovese, Pesaresi dell’Ancona 1905, Pettrone dell’Isernia, Scipioni del San Nicolò, Sparvoli e Valbonesi del Miglianico e Zandoli del Real Rimini con 3 gol a testa.

STATISTICHE NEL DETTAGLIO SERIE D GIRONE F dopo 32 giornate :
POSITIVE:
Non ci sono più squadre imbattute ne in assoluto ne in trasferta. Mentre in casa l’unica squadra ancora imbattuta è la Civitanovese.
La più lunga serie positiva stagionale ma anche la miglior striscia positiva in corso è della Samb con 26 risultati utili consecutivi (16 successi e 10 pareggi)
Maggior numero di vittorie consecutive in corso: Isernia con 3 successi consecutivi.
Non subiscono gol da più partite: Ancona 1905 (204 minuti complessivi) e Recanatese (203 minuti complessivi) da 2 gare consecutive.
Miglior attacco: Teramo con 84 reti all’attivo , segnate con 15 diversi marcatori :Arcamone (13), Berra (2-poi passato alla Renato Curi Angolana), Borrelli (5), Bucchi (19), Calabuig (1), Ferrani (2), Filipponi (1), Laboragine (2), Masini (21), Petrella (8), Davide Traini (1), Saraceno (1), Speranza (1), Valentini (6) e Vitone (1).
Miglior difesa: Teramo con 26 reti .
Migliore differenza reti: Teramo con un + 58 (84-26)
Maggior numero di vittorie: Teramo con 22 successi.
Minor numero di sconfitte: Samb (2-0 ad Isernia e 1-3 interno col Teramo) con 2 ko .
Maggior numero di pareggi: Jesina, Recanatese e Samb con 12 pari a testa.
La squadra che ha fatto più punti in casa è il Teramo (12 successi, 3 pareggi ed un ko) con 39 .
Le squadre che hanno fatto più punti in trasferta sono Samb (9 successi, 6 pareggi ed un ko) e Teramo (10 successi, 3 pareggi e 2 ko) con 33.
Le squadre con meno espulsioni (di giocatori) sono: Riccione e Vis Pesaro con solo 3 cartellini rossi a testa fin qui rimediati .
La squadra con meno ammonizioni è il Teramo con 37 cartellini gialli fin qui rimediati .
Le squadre finora a segno col maggior numero di giocatori sono Ancona 1905, Miglianico e Teramo con 15 diversi elementi a testa.
Ancona 1905: Alex Ambrosini (16), Cipolla (2-poi svincolato), Costa Ferreira (2), Genchi (17), Daniele Gramacci (1), Guglielmi (2-poi tornato all’Atletico Trivento), Kostadinovic (1), Maiorano (1), Malavenda (2), Marino (1), Pesaresi (3), Ruffini (1), Elia Santoni (1), Mattia Santoni (7) e Tafani (1). Ai 15 marcatori dorici vanno aggiunte 3 autoreti: Committante (Recanatese), D’Agostino (Olympia Agnonese) e Fusaro (Atletico Trivento).
Miglianico: Chiacchiarelli (2), Conversano (1), D’Alesio (1), De Leonardis (1), De Luca (4), Di Marsilio (2), Galuppi (1), Lazzarini (7), Marrone (1), Palena (1), Quintiliani (4), Serafini (1), Sichetti (1), Sparvoli (3) e Valbonesi (3).
Teramo Arcamone (13), Berra (2-poi passato alla Renato Curi Angolana), Borrelli (5), Bucchi (19), Calabuig (1), Ferrani (2), Filipponi (1), Laboragine (2), Masini (21), Petrella (8), Davide Traini (1), Saraceno (1), Speranza (1), Valentini (6) e Vitone (1).
Migliore media inglese: Teramo con un +8.

NEGATIVE:
Maggior numero di sconfitte: Real Rimini con 27 ko.
Peggior striscia negativa in corso: Luco Canistro con 11 ko consecutivi
Minor numero di vittorie:Real Rimini ancora a quota 0 successi.
Minor numero di pareggi: Luco Canistro con 4 pari .
Peggior difesa: Real Rimini con 97 reti fin qui incassate.
Peggior attacco: Real Rimini con 14 sole reti fin qui realizzate.
Peggior differenza reti: Real Rimini con un -83 (14-97).
La squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è il Real Rimini con 3 .
Le squadre che hanno fatto meno punti esterni sono: Luco Canistro (erano 3 i suoi punti sul campo ma il punto di Isernia gli è stato tolto) e Real Rimini a quota 2.
La squadra che ha subito più espulsioni (di giocatori) è il Luco Canistro con 13 cartellini rossi fin qui rimediati.
La squadra con più ammonizioni è la Renato Curi Angolana con 86 cartellini gialli fin qui rimediati .
Peggior media inglese: Real Rimini con un -59.

SCONTRI DIRETTI ALTA CLASSIFICA: Nella speciale classifica degli scontri diretti tra le attuali prime 4 squadre (Teramo, Samb, Ancona 1905 e Civitanovese) del torneo è in testa Samb con 9 punti frutto di 2 successi (entrambi contro l’Ancona 1905: 0-1 a Del Conero e 1-0 interno al Riviera delle Palme), 3 pareggi (tutti per 1-1: uno interno: con la Civitanovese e 2 in trasferta: a Teramo e Civitanova) ed un ko (1-3 interno col Teramo).
Segue la Civitanovese (che è ancora imbattuta in questa personale e particolare classifica) e con 8 punti frutto di un successo (il 3-1 interno al Teramo) e 5 pareggi (1-1 a Teramo, 0-0 casalingo con l’Ancona 1905 , altro 1-1 a San Benedetto del Tronto , altro 0-0 sempre con l’Ancona stavolta a Del Conero ed 1-1 interno con la Samb). Poi troviamo Ancona 1905 e Teramo con 5 punti a testa. Per la compagine dorica un successo (quello di misura per 1-0 nell’ultimo turno d’andata sul Teramo), 2 pareggi (entrambi per 0-0 e con la Civitanovese ) e 2 ko (entrambi con la Samb: lo 0-1 casalingo e l’1-0 subito al Riviera delle Palme).
Per l’attuale capolista del torneo un successo (1-3 a San Benedetto del Tronto), 2 pareggi (entrambi interni e per 1-1 con Civitanovese e Samb) e 2 ko (1-0 al Del Conero di Ancona e 3-1 al Comunale di Civitanova).
Manca solo uno scontro diretto quello che andrà in scena alla 34a (17a di ritorno) ed ultima Giornata del 6 maggio: Teramo-Ancona 1905.

STATISTICHE SAMB:
Vittorie: 17 (con Ancona 1905, Riccione, Atessa Val di Sangro, Santegidiese, Real Rimini, San Nicolò, Miglianico, Olympia Agnonese, Luco Canistro, Recanatese, Atletico Trivento, Vis Pesaro , di nuovo come all’andata con l’Ancona 1905, Riccione, Santegidiese, Real Rimini, Miglianico ed Olympia Agnonese).
Pareggi: 12 (con Atletico Trivento , Vis Pesaro , Renato Curi Angolana, Civitanovese, Jesina, Teramo e di nuovo con Renato Curi Angolana e Civitanovese, poi con Isernia, Atessa Val di Sangro, di nuovo con Jesina e poi con San Nicolò) .
Sconfitte: 2 (Isernia e Teramo).
Gol fatti: 53 (28 in casa e 25 in trasferta) con 12 diversi marcatori : Carpani [3], Cremona [1-poi passato alla Santegidiese], Di Vicino [8], Donzelli [1], Marini [2], Mengo [3], Napolano [10], Oretti [2], Pazzi [13], Gabriele Puglia [4], Storani [1-non fa più parte della rosa] e Voinea [5] .
Gol subiti: 29 (13 in casa ed 16 in trasferta).
Differenza reti: +24 (53-29).
Capocannoniere: Christian Pazzi con 13 reti .
Punti interni: 33 (su 16 gare casalinghe) : 9 successi, 6 pareggi ed un ko.
Punti esterni: 33 (su 16 gare in trasferta): 9 successi, 6 pareggi ed un ko.
Espulsioni (di giocatori): 9 (D’Agostino, Di Vicino, Donzelli, Mengo [2], Napolano [2], Nicolosi e Pazzi) .
Ammonizioni: 85.
Media inglese: +2.

Statistiche Luco Canistro (prossimo avversario Samb) :
Vittorie: 5 (Con Atessa Val di Sangro, Riccione, Santegidiese, Real Rimini e Miglianico).
Pareggi: 4 (con Jesina, Real Rimini, San Nicolò e Miglianico) Sarebbero 5 se l’1-1 di Isernia non fosse stato trasformato in 3-0 a tavolino.
Sconfitte: 23 (con Recanatese, Olympia Agnonese, Vis Pesaro, Atletico Trivento, Teramo, Ancona 1905, Civitanovese, Isernia*, Renato Curi Angolana, Samb , Jesina, San Nicolò, di nuovo con Vis Pesaro e Recanatese , poi con Atessa Val di Sangro, di nuovo con Olympia Agnonese, poi con Riccione, di nuovo con Atletico Trivento, Teramo, Ancona 1905, Civitanovese , Isernia e Renato Curi Angolana). Gol fatti: 23 (sul campo se si conta quello dell’1-1 poi trasformato in 3-0 a tavolino di Isernia, altrimenti tolto quel gol sono 22 le marcature rovetane) con 13 diversi elementi :Albertazzi (1), Antonelli (1), Berardi (3), Ciaprini (1), De Lucia (1), Di Fausto (1), Di Matteo (4), Fracassi (1), Gabrieli (1), Pedalino (5) , Poziello (1), Severini (1) e Tomassi (1). Ai 13 marcatori biancorossi va aggiunta l’autorete di Marci (Civitanovese) .
Gol subiti: 65 (sul campo) 67 (se si contano quelli del 3-0 a tavolino di isernia) .
Differenza reti: -42 (23-65 sul campo) ; – 45 (22-67 quello che risulta dalla classifica).
Capocannoniere:Pedalino con 5 gol.
Punti interni: 17 (su 16 gare casalinghe) 5 successi, 2 pareggi e 9 ko .
Punti esterni: 2 (su 16 gare in trasferta): 2 pareggi (sarebbero 3 se l’1-1 di Isernia non fosse stato trasformato in 3-0 a tavolino per i molisani) e 14 ko.
Espulsioni (di giocatori): 13 .
Ammonizioni: 79.
Media inglese: – 45.
*= sul campo era finita 1-1, risultato poi trasformato in 3-0 a tavolino per i molisani.

COPPA ITALIA DI SERIE D:
RISULTATI SEMIFINALI (andata 23 febbraio e 7 marzo e ritorno 29 marzo):
Sandonà Jesolo – Bogliasco d’Albertis 1-0 ed 1-2
Viterbese-Sant’Antonio Abate 2-2 e 0-4
Finale del 2 maggio (si doveva giocare il 25 aprile) a Civitanova: Sandonà Jesolo-Sant’Antonio Abate
La vincitrice del suddetto trofeo sarà ammessa direttamente alle semifinali dei Play Off Nazionali di Serie D (vinti la scorsa stagione dal Rimini).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 622 volte, 1 oggi)