DURANTE LA DIRETTA RISPOSTE A TUTTE LE DOMANDE DEI LETTORI.

LA RISCRITTURA E’ OPERA DI ANTONIO PRADO

Risultati del primo turno

Gabrielli: “Abbiamo ottenuto un grande risultato con metà delle liste rispetto al Centrosinistra. Il ballottaggio riapre la partita, confidiamo dunque di far capire bene alla cittadinanza che chi ha amministrato precedentemente non ha realizzato tutto quello che aveva promesso. Siamo convinti che l’esito finale sarà a noi favorevole”.
Gaspari: “Voglio ringraziare tutti quegli elettori che hanno relegato in un angolino il Centrodestra. La città ha bisogno di progetti e di idee chiare, non di conflittualità ma di collaborazione”.

Bretella collinare: fondi e inizio lavori

Gaspari: “La bretella è una necessità per questa città e c’è una possibilità concreta per la sua realizzazione. Sono coinvolti più soggetti: il nostro Comune, poiché qui insiste l’opera, la Provincia alla quale spetta la progettazione e la Regione che dovrà reperire i fondi. Nei prossimi giorni ci sarà un incontro con tutti i soggetti assieme all’Anas. Il reperimento dei fondi dovrà essere fatto dai fondi per le aree sottoutilizzate (Fondi Fas). L’opera potrà essere iniziata sin dal prossimo mandato”.
Gabrielli: “La progettazione è a buon punto e nei prossimi 5 anni ci sarà la possibilità di realizzarla. I fondi anche dalla camera di commercio che potrebbe introdurre, nella nostra provincia, una tassa di scopo.”

Porto e prospettive di sviluppo del terzo braccio

Gabrielli: “Il terzo braccio va fatto. Al momento il porto ha bisogno di interventi di riqualificazione delle attività della pesca. Adesempio il mercato ittico è in una situazione di fatiscenza. Contiamo di intervenire subito in quell’area andando a riqualificare e ammodernando il mercato ittico anche introducendo l’asta digitale“.
Gaspari: “Oggi l’area portuale è la vera opportunità della città: questo riguarda non solo il terzo braccio ma anche le altre attività che si possono inserire nell’area portuale. Il piano regolatore del porto è in via di adozione“.

Samb calcio e rinnovo compagine sociale

Gaspari: “L’ente pubblico non può entrarre nella compagine sociale della Sambenedettese ma noi abbiamo creato le condizioni affinché la società potesse navigare in acque tranquille. La incentiveremo ulteriormente mettendo a disposizione delle aree per attività calcistiche anche per il settore giovanile“.
Gabrielli: “La Samb è un patrimonio per questa città: si deve condividere un percorso con la società e saremo lieti di affiancarla“.

La guerra dell’Italia in Libia

Gaspari: “Ho fatto la scelta di essere obiettore di coscienza a fine anni settanta e ho servito per ventisei mesi. La pace è un valore universale, la guerra è al contrario sempre un fallimento“.
Gabrielli: “Ho fatto il servizio militare ed è stato un momento di crescita ma la guerra va condannata a prescindere. Tuttavia per porre rimedio in alcune situazioni occorre intervenire per andare a salvaguardare le popolazioni di certe nazioni. Ribadisco la mia contrarietà alla guerra“.

Due punti che ciascuno boccerebbe nel programma dell’avversario e due cose che accetterebbe del programma dell’avversario

Gaspari: “Non ho avuto modo di leggere il programma del candidato sindaco Bruno Gabrielli. Raccolgo però una campagna vivacizzata da Rivieraoggi.it e dunque tra le deleghe che i miei assessori avranno ci sarà anche quello alla Trasparenza“.
Gabrielli: “Non ho letto attentamente il programma del candidato sindaco Gaspari. Non sono favorevole all’introduzione di una tassa di scopo per reperire fondi: occorre contenere la fiscalità e non bisogna introdurre nuove tasse“.

Torrente Albula

Gabrielli: “È una di quelle priorità da perseguire: non può rimanere così un torrente che attraversa la città. Occorre dare una risposta anche alla necessità di parcheggi e alla viabilità alternativa, come ad esempio le piste ciclabili“.
Gaspari: “I lavori sono in corso sia per la messa in sicurezza sia per la riqualificazione e a giorni partirà il bando per la risistemazione della foce“.

Società partecipate (Picenambiente e Multiservizi)

Gaspari: “Ad oggi il bilancio della Multiservizi è di un deficit di 51mila euro. Per quanto riguarda Federico Olivieri, presidente della Picenambiente, sarà al primo consiglio comunale che sceglierà se dimettersi da presidente della Picenambiente o dimettersi da consigliere“.
Gabrielli: “Nella Multiservizi abbiamo creato posti di lavoro. Se i dipendenti non vengono utilizzati per produrre è una questione di gestione dell’azienda“.
Gaspari: “Se si programma di assumere diciassette persone, prima di farlo occorre creare le condizioni di lavoro. Nella Multiservizi prima si sono fatte le assunzioni e poi si sarebbe voluto creare il lavoro“.
Gabrielli: “Chi ha gettato alle ortiche 400mila euro per un piano regolatore non realizzato, non può permettersi di commentare in questo modo sullo spreco di denaro pubblico“.

Assessori, eventuale rapporto con la minoranza e punti del programma che verranno realizzati per primi::

Gabrielli: “Non faccio nomi di potenziali assessori. Ma anticipo subito che dovrà essere una squadra aperta a contributi dall’esterno. Il piano di regolatore generale dovrà essere realizzato in un paio d’anni“.
Gaspari: “Le elezioni prima si vincono e poi si fanno i nomi degli assessori. La caratteristica dell’assessore deve essere quella di popolarità, capacità di direzione politica e capacità amministrativa. I due interventi da fare per primi sono il piano regolatore generale e il piano regolatore del porto“.

Sottpasso di via Pasubio, centrale di stoccaggio e centrale nucleare

Gaspari: “Nei prossimi mesi inizieranno i lavori del sottopasso di via Pasubio. Lo stoccaggio del gas non poteva far parte del programma di mandato poiché è di competenza del Governo centrale. Ciononostante io mi opporrò se dovesse emergere che potrebbe esserci un danno per la salute dei cittadini.“
Gabrielli: “Sono dell’avviso che solo un piano regolatore generale può portare uno sviluppo omogeneo del territorio. Lo stoccaggio del gas comprometterebbe la salubrità del quartiere. A San Benedetto, città legata al turismo, non può essere realizzata un’opera del genere“.

Parcheggi lungomare

Gabrielli: “Il balzello introdotto dall’Amministrazione Gaspari (giustificato per la riqualificazione del lungomare nord) va tolto. Siamo contro i parcheggi a pagamento sul lungomare“.
Gaspari: “Non si possono togliere i parcheggi a pagamento per una semplice necessità economica di bilancio. Inoltre da quando è stata spostata la fila dei parcheggi dal lato est a quello ovest della carreggiata, abbiamo avuto una riduzione drastica degli incidenti stando ai dati della polizia municipale“.
Gabrielli: “I dati della polizia municipale vanno confrontati con quelli del pronto soccorso. Vedo spesso ambulanze sulla pista ciclabile“.

Reperimento fondi per finanziare le opere

Gabrielli: “Mettendo in pratica la legge Brunetta, riducendo cioè il numero di dirigenti, si libereranno risorse economiche. Occorre intercettare i fondi del Governo centrale e dell’Europa. Inoltre ci si deve avvalere dell’aiuto dei privati“.
Gaspari: Abbiamo riattivato uno sportello (che era stato chiuso dall’Amministrazione Martinelli) per intercettare i fondi europei e solo durante lo scorso mandato abbiamo ricevuto cinque milioni di euro“.

Tre priorità sulle quali focalizzarsi subito

Gaspari: “Nel programma di mandato si devono fornire obiettivi e risorse. Le priorità sono: sostegno alla famiglia (aprendo un asilo nido ad esempio) e realizzazione di alcune opere strategiche per la crescita di questa città: investimenti al porto“.
Gabrielli: “Piano regolatore in primis, l’introduzione del quoziente familiare (strumento di perequazione fiscale) e cercare di riportare il nostro ospedale civile ad una situazione dignitosa“.

Spese per campagna elettorale

Gabrielli: “Nessun problema a rendere pubblici i dati. 45mila euro è il budget che ci siamo dati. Forse lo abbiamo leggermente sforato“.
Gaspari: “Lo ho già fatto nel 2006 e ho depositato la mia denuncia dei redditi. Verrà pubblicato tutto. Posso comunque anticipare che hanno contribuito anche singoli cittadini attraverso versamenti sul conto corrente pubblicato nel mio sito web“.

Dotazione di armi per i vigili urbani

Gaspari: “Sono un obiettore di coscienza e fin tanto che io sarò sindaco non farò mia la proposta di dotare la polizia municipale di armi“.
Gabrielli: “Quello dei vigili urbani è un corpo che ha perso di prestigio negli ultimi anni e che va valorizzato. La sicurezza va garantita anche dalla polizia municipale. Occorre inoltre una pattuglia notturna che controlli le strade e occorre mettere in grado queste persone di difendersi. Non ci sarebbe nulla di male se i nostri agenti venissero dotati di armi per la salvaguardia della loro incolumità e di quella dei cittadini“.

Cosa offre la città al turista quando piove

Gabrielli: “Dobbiamo offrire il territorio. Dobbiamo essere bravi a far scoprire tutto il territorio provinciale ricco di arte, cultura e eno-gastronomia“.
Gaspari: “Il nostro territorio offre molto: abbiamo un museo della civiltà marinara, il museo della anfore, il museo ittico, una pinacoteca e la palazzina azzurra che offre mostre continuamente“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.642 volte, 1 oggi)