GROTTAMMARE-BIAGIO NAZZARO 2-1 (1° T. 0-0)
GROTTAMMARE: Vaccarini, Falà (92), Monaco, Adamoli, (63′ Nardini), Attorresi, Chiavaroli, De Angelis, Traini, Ludovisi, Orlandi (80′ Faraone), Cataldi (92). A disposizione: Pompei (93), Colletta (92), Sulejmani (92), Allevi (92) e Fanizzi (94) .
Allenatore: Giuseppe Malloni.
BIAGIO NAZZARO: Ruspantini, Sgammini, Valeri (72′ Costantini), Marini (81′ Fulgenzi), Santinelli, Montanari, Borgognoni (93), Polanco, Giampieri (92)- (66′ Montesi 92), Guerra, Camilletti . A disposizione: Sgaiez (93), Rossolini (92), Ragni, Bartolucci (93). Allenatore: Fabio Favi
Arbitro: Andrea Bindella di Pesaro coadiuvato dagli assistenti: Marco Petracci di Macerata e Andrea Iommi di Fermo.
Reti: 75′ Ludovisi (G), 82′ Fulgenzi (B. N.), 85′ Traini (G).
Ammoniti: Falà (G), Giampieri (B.N.), Chiavaroli (G), Sgammini (B. N.).
Angoli: 6-2.
Recuperi: 1’+3.
Spettatori: 200 circa di cui 30 circa quelli provenienti da Chiaravalle (Ancona) e sistemati per lo più nel settore ospite.
Annotazioni: Grottammare nella tradizionale divisa biancoceleste, Biagio Nazzaro in casacca rossoblu.
Curiosità: La scorsa stagione la gara del Pirani tra le due squadre finì in parità 1-1 con reti di: al 24′ Gualtieri (B.N.) su rigore e al 28′ Del Moro (G).
Il Grottammare ha ottenuto contro la Biagio Nazzaro il secondo successo (sempre interno) dopo quello con l’Urbino (1-0) della 2° Giornata, su 3 partite infrasettimanali stagionali. L’altra sempre “interna” giocata sul neutro di Offida fu perduta dai rivieraschi 0-1 col Real Montecchio alla 9° giornata.

GROTTAMMARE- Pronto riscatto dopo il ko di Fermo. Nel terzo turno infrasettimanale valevole per la 17° giornata dell’Eccellenza Marche, il Grottammare (al quarto successo stagionale, il terzo in casa) è tornato a vincere in casa battendo nel finale la Biagio Nazzaro (che veniva da 3 risultati utili consecutivi ma oggi priva dello squalificato Juan Daniel Colella, goleador delle ultime 3 partite rossoblu) . La vittoria interna che mancava da quasi 3 mesi (l’ultima risaliva allo scorso 19 settembre, 2-1 in rimonta alla Belvederese) , la prima tra le mura amiche con Malloni in panchina, non è affatto da sottovalutare visto che è stata ottenuta contro un avversario sgorbutico ed organizzato. Infatti questi 3 punti d’oro sono arrivati per i rivieraschi al termine di una gara che per lunghi tratti soprattutto nella prima frazione, era apparsa noiosa e giocata su ritmi blandi. La partita insomma sembrava avviata a concludersi su uno 0-0 già scritto anche per merito di una Biagio Nazzaro bravissima ad addormentare il gioco, squadra che crea e segna poco (solo 11 gol con quello di oggi al Pirani) ma prende pochissimi gol (prima di oggi solo 8 reti aveva incassato). Gli ospiti erano riusciti nel loro intento fino al minuto 75 (primo vantaggio del Grottammare), quando la squadra rivierasca è riuscita a scardinare l’ermetica difesa rossoblu. Poi dopo il pareggio subito in contropiede il Grottammare non si è dato per vinto dimostrando una grande reazione e andandosi a prendere il meritato successo. Malloni ha cambiato per 3/11 la formazione di Fermo con delle importanti variazioni, il rientro di Chiavaroli al centro della difesa al posto dello squalificato Oddi e l’inserimento del nuovo acquisto Monaco come terzino sinistro con Adamoli messo nella sua vecchia posizione che occupava in passato quella di ala destra con De Angelis avanzato a formare il tridente con Ludovisi e l’under Cataldi (schierato al posto di Fanizzi , che era partito titolare a Fermo) ed il supporto del solito Orlandi. Il match è stato scritto dai gol tutti nella ripresa di Ludovisi (al nono centro stagionale), pari ospite dell’appena entrato Fulgenzi (al primo centro stagionale) e gol partita a 5 minuti dalla fine di Traini che sembra sulla buona strada per tornare il giocatore straordinario di qualche stagione fa che inorgogliva il Grottammare di averlo prodotto. Buon esordio del già citato Fabio Monaco (domenica rimasto in panchina a Fermo) proveniente dalla Santegidiese (da cui il Grottammare aveva già prelevato in agosto Allevi, Cataldi ma soprattutto Traini) . Mentre non ha esordito nemmeno oggi Fanesi che deve finire di smaltire un infortunio.
La cronaca: Primo tempo dai ritmi macchinosi con una Biagio Nazzaro ben chiusa dietro che puntava prevalentemente sulle ripartenze. Al 5′ conclusione da fuori area di Camilletti deviata in corner da Vaccarini, il quale toglieva letteralmente la palla dall’incrocio dei pali, ossia laddove si sarebbe insaccata senza il suo intervento.

Al 15′ punizione dalla sinistra di Orlandi deviata in tuffo di testa da Camilletti il quale rischiava nell’occasione di firmare una rocambolesca autorete.

Al 17′ conclusione dal limite di Guerra che sfiorava il palo sinistro.

Al 22′ cross dalla sinistra di Monaco per la testa di Cataldi, il cui tentativo di deviazione in tuffo veniva sventato dalla difesa ospite che ribatteva e poi si rifugiava in angolo.

Al 40′ Santinelli atterrava Ludovisi in area ma il Signor Bindella di Pesaro lasciava proseguire tra le proteste del pubblico locale.

Al 46′ (1° del S.T.) conclusione dal limite a girare di Cataldi con sfera che sfiorava l’incrocio dei pali.

Al 49′ su angolo di Guerra, Montanari girava a rete ma Monaco salvava sulla linea di porta.

Al 51′ cross dalla sinistra di Traini per Ludovisi che di testa sfiorava il palo destro.

Al 61′ De Angelis si destreggiava in area e calciava ma in 2 tempi respingeva Ruspantini (che nelle ultime 2 estati ha fatto parte della Samb Beach Soccer).

Al 70′ Nardini in area, concludeva centrale trovando la respinta a pugni chiusi di Ruspantini.

Al 75′ giungeva il vantaggio del Grottammare. Ludovisi dal limite calciava un perfetto diagonale infilando l’angolo più lontano, il destro nella fattispecie. Il bomber di Velletri con la sua prodezza sembrava aver fatto saltare i piani della Biagio Nazzaro che fino a quel momento stavano andando efficacemente in porto. insomma questo gol risvegliava la gara dal torpore che si stava delineando.
All’80’ De Angelis in percussione portava ancora scompiglio nell’area ospite incuneandosi a suon di dribbling ma invece di cercare un assist al centro, tentava il tiro improvviso d’esterno con sfera che sfilava sul fondo pur sfiorando il palo sinistro.
All’82’ arrivava il pareggio della Biagio Nazzaro : cross dalla sinistra del nuovo entrato Montesi per l’altro nuovo entrato Fulgenzi che un minuto dopo il suo ingresso in campo, sottomisura infilava con una deviazione rasoterra in scivolata l’angolino destro, gelando il pubblico locale accorso al Pirani.
Immediata la reazione dei locali che in altri tempi si sarebbero disuniti e demoralizzati. All’83’ la squadra di Malloni aveva l’occasionissima per riportarsi subito in vantaggio: Traini andava via sulla destra e metteva al centro un assist che deviato dalla difesa rossoblu, giungeva comunque a Ludovisi il quale a porta spalancata sparava alto seppur di poco sopra la traversa.
All’85’ il Grottammare si riportava insperatamente ma meritatamente in vantaggio : su punizione dalla destra di Nardini colpo di testa di Capitan Ludovisi respinto ma non trattenuto da Ruspantini , sulla respinta Traini da pochissimi passi deviava in rete di pancia siglando il gol partita e la sua seconda rete stagionale per la gioia del pubblico locale e di tutta la panchina biancoceleste scattata esultante in piede a festeggiare soprattutto nella persona del responsabile dell’area tecnica Pino Aniello.
Il Grottammare, vittoria a parte ha dimostrato di essere squadra in salute ed in grado di giocarsela in questo periodo favorevole con tutti. E questi segni di vitalità e crescita sono dati da una statistica apparentemente sciocca come quella degli angoli a favore. Ebbene non si può ignorare che nelle ultime due partite ossia quella di Fermo e nella gara odierna la formazione di Malloni abbia stravinto la sfida dei tiri dalla bandierina rispettivamente 0-6 e 6-2 segno inequivocabile di una costante proiezione e pressione offensiva che spinge gli avversari spesso a rifugiarsi per l’appunto in corner per allentare la morsa. Con questo importante successo, pur rimanendo per ora in zona play out, i rivieraschi hanno staccato in classifica l’Atletico Piceno (che ha impattato in casa col Montegranaro) e agganciato al quint’ultimo posto il Real Metauro (sconfitto seppur di misura ad Ancona) portandosi a -1 dalla zona salvezza.
Domenica prossima la squadra biancoceleste sarà di scena a Cingoli, contro una Cingolana reduce dal ko (2-0) di Belvedere Ostrense. Intanto la società rivierasca ha comunicato la cessione dell’attaccante Bernardino Bollettini alla Torrese (Promozione Girone B) e l’acquisto del cartellino (che era di proprietà della Vis Stella) del portiere Alessio Camaioni, ora in prestito al Centobuchi.

La Biagio Nazzaro invece con questo ko (il quinto stagionale il terzo in trasferta) rimane al sesto posto a -3 dalla zona play off (e dunque dal Corridonia). La compagine rossoblu nel prossimo turno ospiterà proprio il Corridonia (reduce dalla sconfitta interna con la Fermana, la seconda consecutiva dopo quella di Tolentino) cercando di agganciarlo al quinto posto e quindi in zona play off. Mercoledì prossimo Biagio Nazzaro e Grottammare si giocheranno parallelamente l’accesso alla finale regionale di Coppa Italia D’Eccellenza (trofeo lo scorso anno vinto dalla Fermana in finale contro la Vis Pesaro) affrontando rispettivamente nei Gironi triangolari A e B Ancona 1905 in trasferta e Tolentino in casa. Ad entrambe basterà un pari che potrebbe farle rincontrare nella finale che si giocherà in gara unica e campo neutro il 22 dicembre.

In sala stampa il tecnico rivierasco Giuseppe Malloni non nasconde la sua gioia per il successo casalingo: ” Vittoria stra-meritata. Oggi i miei hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo. Dopo il solito gol subito in contropiede hanno avuto la forza ed il carattere per reagire e tornare in vantaggio. Io non riesco a capire come questa squadra avesse solo 14 punti fino ad oggi. Abbiamo dimostrato di potercela giocare con chiunque mettendo in difficoltà tutte le grandi affrontate finora. Mi chiedete se avrei scambiato questo successo trasferendolo alla gara di Fermo di domenica scorsa? Beh si anche solo per prendere un punto li, ci avrei tenuto molto, me l’hanno fatta troppo grossa ma da fermano gli auguro comunque di vincere il campionato. E’ importante per noi avere un portiere affidabile come Vaccarini che da più sicurezza al reparto difensivo. Poi oggi aver ritrovato Chiavaroli è stato importante. Monaco? Buon esoordio, abbiamo molta fiducia nelle sue caratteristiche . Era il terzino che ci serviva.”.
Soddisfatto del suo gol partita e della prestazione il match winner Davide Traini: ” Vittoria meritata, abbiamo giocato ad una sola porta attaccando sempre noi. Riguardo a me gol a parte sto tornando a buoni livelli e spero di tornare il giocatore che conoscevate”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 231 volte, 1 oggi)