MONTEPRANDONE- In attesa della riapertura del mercato Dilettanti prevista per il primo di dicembre, il Centobuchi calcio reduce dal successo interno con l’ex capolista Elpidiense (ora terza), exploit che gli ha permesso di abbandonare l’ultima posizione in classifica, continua a rinforzarsi.

Infatti dopo gli arrivi degli svincolati Caselli (suo il gol partita all’Elpidiense) attaccante classe ’89 e Tiburzi (buono il suo esordio di sabato contro l’Elpidiense) difensore centrale classe 87, la squadra monteprandonese tramite i movimenti del suo Diesse (o consulente di mercato) Mauro Traini (assente sabato in tribuna durante la partita Centobuchi-Elpidiense) si è assicurata anche l’affidabilissimo portiere classe 81 Piero Spina.

Per la verità si tratta di un gradito ritorno visto che Spina che sul finire degli anni ’90 militava nel settore giovanile della Juventus (dove sempre a fine anni 90 Zazzetta della Samb giocava nella primavera bianconera) e più precisamente negli Allievi Nazionali, ha già indossato la casacca biancoceleste del Centobuchi con il quale nella stagione 2005/06 (da titolare) vinse il campionato d’Eccellenza Marche ottenendo la storica promozione in Serie D (assieme ai vari: Alessandrini tuttora in organico, Andrea Capriotti, Corradetti, Cameli, Simoni, Jari Iachini, De Angelis, Cardinali e Rosa).

La stagione seguente rimase con i monteprandonesi, anche nel massimo campionato Dilettanti ma trovò poco spazio in quanto era la riserva dell’allora under Ameltonis (che ora gioca in seconda divisione Girone C nel Melfi). La scorsa stagione Spina giocava nel Montegiorgio, mentre in passato ha difeso i pali anche del Crotone (dove nella stagione 2000/01 era il terzo portiere dei calabresi in Serie B) , Valenzana (nella stagione 2001/02 in C2 Girone A), Tolentino (che lo valorizzò cedendolo alla Juventus) e Fano. D’estate inoltre, è uno dei punti fermi e di forza della Samb Beach Soccer. Il suo ritorno a Centobuchi significa che l’attuale portiere Palanca (che nell’ultima gara disputata tra i pali biancocelesti, con l’Elpidiense ha mantenuto la porta inviolata) è andato via. Il motivo della sua partenza è logistico visto che l’estremo che aveva difeso finora discretamente la porta biancoceleste fino a sabato scorso, doveva fare su e giù tra Centobuchi e Foligno (dove Palanca risiede e dove aveva giocato in C2 e C1 così come Gubbio) e questo è stato il suo unico vero disagio. Il gigante umbro lascia il team monteprandonese col quale in questo campionato ha totalizzato 14 presenze subendo 20 reti.

Il “nuovo” portiere (Spina) sarà già a disposizione del tecnico Nico (che contro l’Elpidiense ha raccolto i suoi primi 3 punti) per il delicato scontro diretto di Urbino (ultimo in classifica, reduce da 3 ko consecutivi, non vince dalla 1° giornata, e condivide il peggior attacco con Biagio Nazzaro e Sangiustese con sole 7 reti realizzate, una in meno di quelle del Centobuchi), dove il Centobuchi spera di raccogliere i suoi primi punti in trasferta dopo aver collezionato 7 sconfitte su 7 lontano dal Nicolai.
Intanto col Centobuchi che non si ferma qui, si sta allenando anche l’attaccante della Samb classe 91 Carioti (l’anno scorso in prestito alla Cuprense) che a dicembre potrebbe essere tesserato dai monteprandonesi.

Programma della 15°Giornata d’andata, domenica 28 novembre ore 14:30:Atletico Piceno-Fermana ; Belvederese-Vis Pesaro ; Corridonia-Real Metauro ; Elpidiense Cascinare-Fortitudo Fabriano ; Fulgor Maceratese-Biagio Nazzaro Chiaravalle ; Grottammare-Montegranaro ; Ancona 1905-Tolentino ; Real Montecchio -Sangiustese ; Urbania-Cingolana ; Urbino -Centobuchi (l’incontro sarà diretto dal Signor Luigi Ragonesi di Perugia).

Classifica: Ancona 1905 32, Fermana 31, Elpidiense Cascinare 30, Tolentino 27, Corridonia 24, Real Montecchio 21, Biagio Nazzaro Chiaravalle, Montegranaro e Vis Pesaro 20, Cingolana 18, Belvederese e Fortitudo Fabriano 17, Fulgor Maceratese 16, Urbania 15, Real Metauro 14, Grottammare 13, Sangiustese 12 , Atletico Piceno 11, Centobuchi 10, Urbino 8.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 503 volte, 1 oggi)