MARTINSICURO – Toni Lattanzi rappresenterà la Val Vibrata al Congresso nazionale di An che si terrà a Roma il 21 e il 22 marzo. La decisione è stata presa dai vertici provinciali del partito in seguito ad una riunione che si è tenuta nei giorni scorsi, e in cui sono stati scelti i 5 delegati della provincia di Teramo che si recheranno a Roma per lo scioglimento di Alleanza Nazionale e della successiva riunione con Forza Italia sotto un unico Popolo delle Libertà nel successivo congresso del 27 marzo.

«La scelta politica di far confluire tutti i partiti nel Pdl – ha affermato Lattanzi – strategicamente è vincente, ma è chiaro che ognuno dovrà rinunciare ad un pezzo della propria storia e formazione politica. Si dovrà convivere con ideologie diverse che non sempre corrono sullo stesso binario, ma è un passaggio fondamentale che bisogna attuare».

Forza Italia e An quindi si spogliano delle vecchie appartenenze ed ideologie politiche per vestire gli stessi abiti cuciti sotto lo stesso tetto del Popolo delle Libertà: una unità che però a livello locale Lattanzi non ritrova con l’attuale maggioranza Di Salvatore. «Anche se ufficialmente faremo tutti parte dello stesso partito, a Martinsicuro resteremo comunque all’opposizione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 812 volte, 1 oggi)