SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La S.S. Sambenedettese comunica di aver tesserato, in data odierna, il calciatore Daniele Mori, proveniente dal Santarcangelo. Il difensore livornese, classe ’90, 1,90m per 83kg, ha siglato in serata un contratto annuale che lo legherà ai rossoblù sino al 30 giugno 2017.

Proveniente dalle fila del settore giovanile
dell’Empoli, Mori ha debuttato in Serie B con gli Azzurri nella stagione 2009/10, disputando 3 partite in campionato. L’anno successivo viene acquistato dall’Udinese, in Serie A, e girato poi in prestito all’Empoli e, nel 2013/14 al Novara. Da lì poi ha indossato le casacche di Brescia (Serie B) Ascoli (Lega Pro), Lucchese (Lega Pro) e, nella seconda metà della scorsa stagione, Santarcangelo (Lega Pro).

“La motivazione che mi ha spinto a scegliere la Sambenedettese è semplice: è una delle piazze più ambite di tutta la Lega Pro, dove c’è un bel seguito dietro ed ha una società veramente solida alle spalle, con un progetto importante e questo è stato sicuramente uno stimolo determinante per scegliere questi colori”. Un difensore di esperienza che il ds Sandro Federico e l’entourage rossoblù hanno identificato nel centrale livornese, con passato in società di Serie B, nonostante la giovane età: “Al passato non voglio pensare; sicuramente mi aiuterà a livello di campo. Qui c’è gia Alessandro Radi che è un difensore esperto, inoltre ci sono anche altri ragazzi giovani di prospettiva e sono convinto che riusciremo a far bene. Per quanto concerne il mio aspetto personale, sono un tipo passionale e dovunque io giochi onoro sempre la maglia, a prescindere dal risultato sportivo. Quello che conta è dare sempre il massimo e affrontare partita dopo partita”. Mori parla anche delle sue caratteristiche tecniche: “Sono un giocatore forte sull’avversario, molto attaccato a chi devo marcare, forte nel gioco aereo, abbastanza cattivo, sì (ride, ndr)”. Nel palmares del difensore toscano, anche presenze con la maglia dell’U21 di Ciro Ferrara: “Sono esperienze belle che ormai mi sono lasciato alle spalle e che mi hanno aiutato a crescere e maturare. Spero di riportare qui a San Benedetto il mio bagaglio esperienziale maturato nell’U21, negli anni di Serie B e nel periodo in A con l’Udinese”. Un messaggio ai tifosi rossobl+ù, in vista della prima di campionato contro il padova di sabato 27 agosto ore 16:30: “Mi auguro che siano in molti a vedere la prima gara tra i professionisti dopo anni in Serie D. Spero ci sia una grande cornice di pubblico e, rimanendo uniti, quest’anno sono certo che ci divertiremo”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.025 volte, 1 oggi)