SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il blasonato Shakhtar Donetsk di Lucescu, la gloriosa Dinamo Kiev che lanciò il fuoriclasse Andry Shevchenko, lo Zenit San Pietroburgo di Spalletti e altre squadre dell’est potrebbero allenarsi, in futuro, nella nostra provincia durante la sosta invernale dei loro campionati. Un’ipotesi che da molti può essere considerata un’utopia. Per l’Associazione Piceno Turismo no.

Infatti, è stato dato il via all’organizzazione di un programma di accoglienza, lungo il territorio, legata a un turismo sportivo proveniente dalla zona orientale dell’Europa. La presidente Antonia Fanesi sta lavorando al fianco dell’agenzia “Food and Relax” al fine di intercettare le squadre di calcio militanti nei campionati di Russia e Ucraina nel periodo invernale che vedono fermarsi le rispettive stagioni sportive. Con la possibilità di organizzare anche amichevoli di lusso per dare ancora più risonanza al Piceno.

Attraverso numerosi contatti, l’Apt ha iniziato il percorso che dovrebbe far entrare il progetto nel vivo già dalla prossima stagione invitando, tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014, alcuni dirigenti d’importanti squadre per iniziare una fase di test e mostrare ciò che la provincia ha da offrire.

Oltre alle squadre già citate gli inviti saranno estesi anche al Metalist Kharkiv, allo Spartak Mosca e all’Ekaterinburg.

Questo progetto si pone sulla scia di quelli già compiuti dall’amministrazione comunale e regionale per consolidare la collaborazione che sta legando il nostro territorio all’area russa. La speranza è di portare flussi turistici imponenti anche in bassa stagione e promuovere le bellezze della provincia nei canali dell’Est Europa.

I buoni propositi sono molteplici e di gradevole auspicio, ma basteranno? Dovranno essere ben ristrutturati (nonchè aggiunti) diversi impianti sportivi che al momento non sono all’altezza per ospitare società di un’elevata élite. Senza creare troppi pasticci burocratici (vedi questione stadio).

Intanto sognare non costa, per fortuna, nulla.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 895 volte, 1 oggi)