GROTTAMMARE-CINGOLANA 2-0 (1° T. 0-0)
GROTTAMMARE: Pompei (93), Oddi (72′ Adamoli), Monaco, Faraone, Chiavaroli, Attorresi (68′ Oresti), Nardini, Traini, Ludovisi, De Angelis , Sulejmani (92)- (61′ Cataldi 92). A disposizione: Vaccarini, Orlandi, Fanizzi (94) e Fanesi. Allenatore: Giuseppe De Amicis.
Cingolana: Giulietti , Gianfelici (92), Tomassoni, Schiavoni, Tombesi, D’Addazio , Lippi (92)- (83′ Cacciamani 91), Stefano Fraternali, Cresta, Marchegiani, Giuliani (71′ Saverio Federici) . A disposizione: Emiliani, Crescimbeni (91), Massei , Alessandro Gigli e Clementi (92). Allenatore: Andrea Mazzaferro
Arbitro: Luigi Ragonesi di Perugia coadiuvato dai Signori Daniele Fiammetta di Ancona e Marco Nuzzi di Pesaro.
Reti: 83′ Traini (G) su rigore , 95′ De Angelis (G).
Espulsi: 82′ Schiavoni (C) doppia ammonizione.
Ammoniti: Gianfelici (C), Tombesi (C), Schiavoni (C), Attorresi (G-era diffidato salterà prossima gara), De Angelis (G-era diffidato salterà prossima gara) e Traini (G-era diffidato salterà prossima gara).
Recuperi: 1′ +5′.
Angoli: 6-1.
Spettatori: 300 circa.
Annotazioni: Grottammare in divisa bianca con bordi blu, Cingolana in divisa nera con bordi bianco-rossi.
Curiosità: La gara d’andata giocata allo Spivach di Cingoli è finita 1-1 (33’ Ludovisi [G], 85’ Stefano Fraternali [C ]). La scorsa stagione al Pirani si impose il Grottammare per 1-0 (92′ Oddi).

GROTTAMMARE – Dopo due settimane di sosta forzata dovuta al Torneo delle Regioni, alla ripresa del massimo campionato Regionale , il Grottammare supera all’inglese (2-0) la Cingolana (che era reduce da 5 risultati utili consecutivi e 2 successi di fila) quest’oggi orfana dello squalificato bomber Simoncelli e conquista la matematica salvezza con una giornata di anticipo sulla fine del campionato.

Gara scritta dalle reti entrambe nella ripresa del solito straordinario Traini (giunto all’undicesimo centro stagionale e dunque a -1 dal suo record di reti : 12 , risalente alla stagione 2007/08) e dal raddoppio in pieno recupero di Gino De Angelis (giunto al sesto centro stagionale e a segno per la seconda giornata consecutiva dopo la doppietta nel 2-2 di Chiaravalle).
Primo tempo sotto tono ripresa decisamente più vivace ma complessivamente i rivieraschi (privi degli infortunati under Falà ed Allevi) giunti all’ottavo risultato utile consecutivo hanno meritato la vittoria pur non esprimendosi al massimo come avevano fatto in precedenti gare soprattutto casalinghe.

La cronaca: Al 2′ cross dalla sinistra di Nardini per Ludovisi la cui deviazione sottomisura veniva parata in 2 tempi dall’estremo ospite Giulietti.

All’8′ punizione dai 20 metri di Traini respinta di pugno da Giulietti.

Al 12′ pallonetto di Cresta su Pompei in uscita, con sfera che sfiorava il palo sinistro e veniva poi allontanata da Oddi.

Al 16′ punizione di Monaco dalla destra bloccata in 2 tempi da Giulietti.

Al 22′ cross dalla destra di Lippi che non trovava per un soffio la deviazione sottomisura di Cresta.

Al 31′ su punizione di Monaco, la sfera sfuggiava a Giulietti, ma veniva messa in corner dalla difesa ospite.

Al 41′ colpo di testa da pochi passi di Ludovisi che risultava centrale e veniva bloccato senza patemi dall’attento Giulietti.
Al 58′ conclusione a botta sicura dentro l’area di Traini ribattuta in corner da Capitan Tombesi.
Sugli sviluppi dell’angolo, colpo di testa in mischia di Ludovisi alto sopra la traversa.
Al 78′ su crosss dalla destra del nuovo entrato Adamoli (reduce da 4 turni di squalifica dopo i fatti di Lucrezia), colpo di testa da pochi passi dell’altro nuovo entrato Cataldi respinto sulla linea in 2 tempi da Giulietti.

Poi quando la gara sembrava destinata a concludersi a reti bianche, all’82’ giungeva l’episodio che sbloccava il match. Fallo di mani in area di Schiavoni, il direttore di gara concedeva il rigore ed espelleva il mediano cingolano per doppia ammonizione. Dagli 11 metri Traini trasformava infilando la sfera sotto la traversa portando in vantaggio il Grottammare.
Al 95′ arrivava il raddoppio dei rivieraschi. Su una veloce ripartenza in contropiede con Giulietti avanzato in attacco , De Angelis lanciato da Nardini si involava verso la porta ospite rimasta incustodita infilando in rete malgrado il disperato tentativo di recupero dell’estremo biancorosso.

Il Grottammare, con questo successo (il dodicesimo stagionale, il nono interno ) il quarto di fila tra le mura amiche del Pirani, come già detto ha conquistato la salvezza, scavalcando l’Atletico Piceno (che ha impattato tra le mura amiche con la Vis Pesaro ottenendo la matematica salvezza al suo primo anno d’Eccellenza) , la Biagio Nazzaro (sconfitta a Corridonia) e la stessa Cingolana e agganciando il Montegranaro (sconfitto ad Ancona) all’ottavo posto. Domenica prossima la squadra dell’ottimo condottiero De Amicis (al suo quinto successo su 9 gare da quando è subentrato al dimissionario Malloni) concluderà il suo campionato in casa della Vis Pesaro (giunta al tredicesimo risultato utile consecutivo) che oggi ha conquistato matematicamente i play off impattando a Castel di Lama.

Mentre la Cingolana con questo ko (il tredicesimo stagionale, l’ottavo esterno) viene scavalcata dal Grottammare scivolando all’undicesimo posto a pari punti con la Biagio Nazzaro e conservando un + 3 sulla zona play out.

Alla compagine di Mazzaferro , per centrare la salvezza manca un solo punto, da conquistare domenica quando tra le mura amiche dello Spivach riceverà la visita della Fulgor Maceratese (reduce dal successo interno sull’Urbino) condannata alla disputa dei play out.

INTERVISTA:
In sala stampa queste le brevi ma chiare parole del tecnico Giuseppe De Amicis” Sono molto soddisfatto per aver raggiunto con una giornata d’anticipo l’obiettivo che mi era stato chiesto dalla società al mio arrivo ossia la salvezza. Ho deciso di accettare questa sfida perchè conoscevo il valore di quasi tutti i singoli a disposizione tranne 2 elementi poi conosciuti strada facendo, il resto li avevo già allenati”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 193 volte, 1 oggi)