ANCARANO – Il Pd di Ancarano regala agli alunni della scuola materna giochi con il simbolo del partito e numerosi genitori sul piede di guerra chiedono spiegazioni al dirigente scolastico su quanto accaduto nell’istituto alla vigilia delle festività natalizie.

A consegnare i doni – in base a quanto raccontano i genitori in una nota – è stato il segretario del Pd di Ancarano Stefano Di Girolamo, “entrato nella scuola materna di Madonna della Carità a consegnare i giochi ai bambini a nome del partito. Precisiamo che Di Girolamo non è né un genitore né tanto meno un rappresentante scolastico, quindi il suo gesto viene ritenuto come un mero ed indiscutibile atto politico. E’ improponibile – prosegue la nota – che dei bambini vengano strumentalizzati per scopi politici, ed è un comportamento mai accaduto finora in una scuola di Ancarano”.

Ora la patata bollente passa nelle mani del dirigente scolastico, chiamato a dare spiegazioni su quanto successo. I genitori chiedono se ci sia stata una formale autorizzazione ad entrare nell’istituto per consegnare i regali ai bambini o se, piuttosto, Di Girolamo abbia agito autonomamente “scavalcando tutte le norme che prevedono l’accesso alle scuole, in particolare quelle materne”.

Altro giallo poi riguarda il fatto che i giocattoli siano stati prima consegnati ai bambini e poi subito dopo tolti dalle loro mani. I genitori si chiedono se ciò sia da addebitarsi al fatto che gli oggetti non rispettassero le normative sulla sicurezza oppure per via del simbolo del Pd impresso sopra. “Aspettiamo delle risposte”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 297 volte, 1 oggi)