SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A cinque mesi dal primo affondo, Giovanni Gaspari torna ad alzare la voce contro i commercianti dei mercatini di Via Bellini, Via dei Mille e Viale Marinai d’Italia, che dalla prossima estate «dovranno vendere esclusivamente prodotti di artigianato ed enogastronomici del Piceno e del Fermano».Un desiderio di regolamentazione nato dal mancato rispetto delle norme da parte dei mercanti e che il primo cittadino non è più disposto ad assecondare.

Dettata dunque la linea dura, che oltre al divieto di vendita di merce generica (che «non rispecchia lo spirito iniziale dell’iniziativa»), porrà inoltre un freno sul dubbio commercio delle licenze, «con i gestori che non dovranno più celare nulla».

Bisognerà quindi valorizzare il territorio («pena il mancato rinnovo delle deroghe esistenti»), magari rinnovando anche la struttura degli esercizi. Gaspari sarebbe infatti intenzionato a liberare gli spazi occupati durante i mesi d’inattività, mediante l’installazione di bancarelle mobili facilmente rimovibili. «Stiamo ragionando – conclude – per muoverci nella direzione migliore».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 549 volte, 1 oggi)