SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ giunta alla nostra redazione la segnalazione di un turista abituale di San Benedetto che lamenta lo stato di completo abbandono del palmeto adiacente alla pineta di Via dei Mille: lo spazio verde in prossimità dell’incrocio con Via Mare dove ci sono le bancarelle: “Pur essendo una proprietà privata, non gestita dal comune, ultimamente è stata permessa l’installazione di due attrazioni, senza però mettere l’area in sicurezza. Inutili le segnalazioni alla Polizia Locale che ha cercato di sollecitare la pulizia dell’area” – dice il turista.

Sabato 20 agosto nel pomeriggio, noi di Riviera Oggi Abbiamo fatto un sopralluogo e documentato con un filmato lo stato di degrado e di abbandono dell’area; è quasi impossibile camminare senza inciampare in un ramo caduto in terra, non viene fatta la rimonda delle palme da parecchio tempo, molti rami sono secchi e prossimi alla caduta. Due piante che hanno  completamente perso la chioma, questo potrebbe indicare l’infestazione da parte del punteruolo rosso. Sarebbe necessario monitorare lo stato di salute dell’intero palmeto.

L’area non è recintata ed aperta al pubblico, ci sono i tappeti elastici ed una pista delle automobiline, che al momento del nostro sopralluogo non erano operativi, ma chi porterebbe i propri bambini in un posto del genere? Anche la pineta limitrofa, dotata di giochi era completamente deserta. “La mia nipotina non ce la porto a giocare” – ha continuato il turista.

Secondo il report dell’ISPRA del 2021, con il 37, 4 % di consumo del suolo, San Benedetto del Tronto si aggiudica il triste primato di “Città più cementificata delle Marche”. E’ desolante vedere una delle poche aree verdi della città in uno stato di abbandono simile; ricordiamo sempre che le palme rappresentano il patrimonio del nostro territorio, quindi vanno curate e preservate.