MONTEPRANDONE – Dopo il buon pareggio di Bojano (si è trattato del secondo pareggio in questo campionato per la formazione monteprandonese e del terzo risultato utile consecutivo lontano dalle mura amiche) ora il Centobuchi ospiterà questa domenica al Nicolai la capolista Atessa Val Di sangro (formatasi quest’estate dalla fusione di 2 squadre: Atessa e Val Di Sangro dopo la retrocessione di quest’ultima dalla Seconda Divisione Lega Pro) che arriva da due successi consecutivi a suon di gol (ha infatti travolto 1-4 il Miglianico e 3-0 il Real Montecchio).

La squadra abruzzese infatti oltre ad essere tornata in vetta (e questa domenica cercherà di allungare approfittando dello scontro diretto di Sant’Egidio tra le seconde) è anche una macchina da gol, la squadra più prolifica del girone: ha messo infatti a segno finora 28 gol (di cui 11 fuori casa) in 11 partite.

I maggiori realizzatori di questo cospicuo numero di reti sono l’attaccante Simone Miani attuale capocannoniere del torneo con 12 reti, il fantasista Riccardo Lazzarini (autore della tripletta che domenica ha steso il Montecchio) a quota 6 e l’altra punta Nunzio Pagano (5) un ex che l’anno scorso ebbe una breve esperienza a Centobuchi nella parentesi Mongardini che lo acquistò e lo mise a disposizione di Pruzzo (il bomber fece in tempo a realizzare 2 reti prima di essere messo fuori rosa col ritorno della vecchia proprietà).

La squadra di Attilio Piccioni, che ha dimostrato in trasferta di aver acquisito la personalità e la continuità giusta, ora seppur attesa da un compito quasi proibitivo deve però riprendersi anche tra le mura amiche (6 punti finora conquistati in 5 partite) dove (sempre in attesa del responso della giustizia sportiva per la partita col Campobasso) viene invece da due sconfitte consecutive (contro L’Aquila e la Renato Curi).

I biancocelesti dovrebbero presentarsi all’arduo confronto al completo e con un’altra buona notizia ossia l’aver recuperato un’altro giocatore: si è infatti rivisto all’opera in terra molisana, il terzino Gianluca Falchi (subentrato a 5 minuti dalla fine al posto di Cesani) reduce da un fastidioso infortunio che lo aveva tenuto  diverse settimane ai box.

La squadra di Giandonato finora fuori casa ha totalizzato 10 punti in 5 gare perdendo solo a Chieti.  I gialloblu dovranno fare a meno in difesa dello squalificato Marotta (espulso domenica senza aver giocato ma per proteste dalla panchina). In dubbio il portiere titolare Scerbo che deve smaltire uno strappo muscolare, in caso non dovesse farcela sarebbe confermata tra i pali la riserva Speranza.

Tra le due squadre non esistono precedenti in gare ufficiali visto che l’ultima volta che la Val di Sangro (allora non si era ancora fusa con l’Atessa) era stata in serie D (stagione 2006 in cui fu promossa in C2 dove è rimasta per tre stagioni) il Centobuchi era in Eccellenza (campionato che poi avrebbe vinto proprio nella stagione 2006).

Dirigerà l’incontro il Signor Lorenzo Ferrari  della sezione di  Mestre.

Questi i possibili schieramenti:

CENTOBUCHI: Franchi, Falchi (90) o ( Pesce 91), Mozzoni (89), Marco  Ianni, D’Addazio, Di Venanzio, Cesani (88), Polenta (88 , Filiaggi (91), Bifini, Frinconi (90). Allenatore: Piccioni

ATESSA VAL DI SANGRO: Scerbo o (Speranza), Boschetti, Scielzo, Bazzi ( Farina), Baldini, Brack, Gentili, Morelli, Lazzarini, Miani, Pagano o (Grieco). Allenatore Giandonato.

Programma 12°giornata d’andata 22/11/09 ore 14:30:

Atletico Trivento *  (21)-Bojano ** (10) ;  Casoli (18)  –  Recanatese * (16) ; Centobuchi  # (11) –  Atessa Val Di Sangro (25) ; Civitanovese (15)  –  Elpidiense Cascinare (9) ;  Luco Canistro (10)- Renato Curi Angolana (13) ; Miglianico (9)-Morro d’oro (8) ;  Nuovo Campobasso # (16)-Chieti (20) ;  Real Montecchio (4)- Olympia Agnonese (20) ;  Santegidiese (23)-L’Aquila (23)  .

**= 2 punti di penalizzazione

*= 1 punto di penalizzazione.

#= si attendono ancora responsi dal giudice sportivo in merito a gara non omologata

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 613 volte, 1 oggi)