GROTTAMMARE – La crisi che si fa sentire. E la Riviera non ne è certo terra esente. È stata inviata nei giorni scorsi dai lavoratori della Itac una richiesta di misure straordinarie a sostegno delle famiglie del territorio colpite dalla crisi dell’azienda che ha sede a Grottammare. Inviata dai sindacati ai sindaci di Grottammare e San Benedetto, agli assessori preposti e ad alcuni funzionari comunali; la richiesta suggerisce alcune misure di sostegno economico verso i  lavoratori che hanno in corso il pagamento del mutuo bancario per la prima casa, o un contratto di affitto/locazione al quale non riescono a far fronte; la concessione gratuita o scontata per i nuclei familiari con i figli in età scolare dei buoni pasto per le mense scolastiche, e dei mezzi di trasporto scolastico a loro carico; la richiesta, per l’anno scolastico in corso, di aumentare il budget da stanziare ad integrazione dell’acquisto dei libri scolastici e del materiale di cancelleria, l’esonero dal pagamento della Tassa sui Rifiuti per l’anno 2010, oppure una sua consistente riduzione. Fra le richieste anche un «possibile intervento sulla riduzione/eliminazione dell’addizionale Irpef Comunale a carico del lavoratore dipendente in cassa integrazione straordinaria e ordinaria o in mobilità» e la creazione di un “prestito d’onore” a tasso d’interesse agevolato per aiutare i nuclei familiari di coloro che hanno i figli che frequentano l’università. Un altro interessante aiuto economico viene dalla proposta di nominare scrutatore i lavoratori che ne faranno richiesta alle prossime elezioni regionali.

«Vi ricordiamo – si legge nella nota dei sindacati – che l’azienda ha presentato il 16 febbraio 2009 la richiesta di Concordato Preventivo presso il Tribunale di Fermo, ed ha collocato tutti i 143 dipendenti in organico in Cassa Integrazione a zero ore; il pagamento della Cigs (circa 800 euro mensili) avviene ora bimestralmente ma non basta a far fronte alle spese. Inoltre risultano ancora “congelati” i pagamenti delle retribuzioni dei mesi di dicembre 2008 e gennaio/febbraio 2009 oltre al Tfr».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 603 volte, 1 oggi)