MONTEPRANDONE – Uno sguardo al passato: «Accettiamo di buon grado il punto ottenuto a Città Sant’Angelo, ma abbiamo avuto le occasioni giuste per portare a casa l’intera posta». Uno al presente: «Il Campobasso è un avversario molto forte, però renderà ancora più stimolante la prima uscita casalinga della mia squadra». E, infine, uno al futuro: «La Maceratese? Ottima squadra, l’ho vista in tv sabato scorso, quando ha giocato a Campobasso, e mi ha fatto una buona impressione».
Messo in soffitta l’esordio nel secondo campionato di Serie D della sua storia, sul campo della Renato Curi, il Centobuchi di Sestilio Marocchi si appresta a misurarsi con due delle maggiori pretendenti per la vittoria finale nel girone F. Il Campobasso di bomber Gigi Molino al Comunale e la Maceratese degli ex Iachini, Guido e Giorgio Galli all’Helvia Recina.
Hai voglia a dire che «tanto prima o poi le devi incontrare tutte»; la verità è che questa è una partenza che più tosta non si può. L’allenatore monteprandonese in ogni caso mantiene il suo proverbiale ottimista: «L’inizio è impegnativo, ma in Serie D non esistono partite facili. Se pensassimo questo sbaglieremmo di grosso. E comunque c’è anche la mia squadra: finora abbiamo fatto bene e speriamo di continuare su questa via. Siamo consapevoli delle difficoltà che incontreremo, ma anche molto motivati. Lavoriamo per crescere sempre di più».
E quale miglior banco di prova se non la sfida a un Campobasso che, dopo aver pareggiato proprio contro la Maceratese, nell’anticipo televisivo di sabato scorso, salirà nelle Marche per riprendersi i punti buttati via (dal 2-0 al 2-2) e cancellare i fischi dei propri tifosi i quali, delusi, hanno sottolineato così l’uscita dal campo della proprio squadra.
BORSINO. La squadra, dopo il pari di Città Sant’Angelo si è rimessa al lavoro martedì pomeriggio. Tutti a disposizione di mister Marocchi, fatta eccezione per Gino De Angelis: l’attaccante biancoceleste comunque, sempre alle prese con la microfrattura al malleolo, ha tolto il gesso e dovrebbe riunirsi al gruppo la prossima settimana.
LE ULTIME DAL MOLISE. Contro il Centobuchi mister Di Nola non potrà disporre dello squalificato Sorrentino e dell’infortunato Di Chiro. Intanto si è aggregato al gruppo l’estremo difensore Brunello, già in rossoblu l’anno passato. Brunello prende il posto di Zaccagnini, defenestrato dalla società dopo le lamentele del giocatore, escluso nel match d’esordio contro la Maceratese (Di Nola gli aveva preferito Rocco).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 550 volte, 1 oggi)