CENTOBUCHI-BELVEDERESE 0-1 (1° T. 0-0)
CENTOBUCHI: Camaioni (91), Consiglio, Pesce (91)- (66′ Pasqua) , Valente (66′ Lunerti), Sivestri, Ciccanti (92), Frinconi, Carioti (91)- (52′ Filiaggi 91), De Marco, Piscitelli, Rodia . A disposizione: Bagalini, Angelini (92), Piccinini e Caselli. Allenatore: Francesco Nocera
BELVEDERESE: Cerioni , Morbidelli , Ruggeri , Tittoni , Vergoni , Serafini, Borocci (93) -(52′ Sina 92) , Rossini , Landolfi, Birarelli, Nicola Cardinali (92)- (71′ Ribichini ). A disposizione: Campana, Budelli, Amadio, Bresciani (93) e Rolon . Allenatore: Maurizio Morsucci
Arbitro: Giacomo Pompei Poentini di Pesaro coadiuvato dagli assistenti: Michele Rubicini di Fermo e Michela Pietracci, anch’essa di Fermo.
Reti: 65′ Rossini (B).
Ammoniti: Pesce (C), Ruggeri (B), Landolfi (B), Rodia (C) e Pasqua (C).
Recuperi: 1’+ 4′.
Angoli: 6-3.
Annotazioni: Centobuchi nella tradizionale divisa biancoceleste, Belvederese in tenuta a striscie orizzontali bianco-rosse.
Note: Partita sospesa per circa 15′ per prestare i soccorsi a Nicola Cardinali rimasto a terra dopo una gomitata e costretto ad uscire in barella e trasportato in ambulanza verso il più vicino ospedale.
Spettatori: 300 circa di cui circa 50 quelli provenienti da Belvedere Ostrense (Ancona) alcuni dei quali sistemati nell’apposito settore ospite. Nella tribuna centrale invece c’era il solito simpatico ed encomiabile gruppetto locale munito di megafono, bandiere biancocelesti e striscioni, che ha cercato di incoraggiare la squadra di casa per tutto l’incontro. Presente tra gli altri anche il riconfermato tecnico della Samb Ottavio Palladini.
Curiosità: Nella stagione Regolare in entrambe le occasioni si era imposta la Belvederese. Nel match d’andata al Nicolai gli uomini di Morsucci vinsero 0-1 (al 55′ Luca Santoni) mentre nel match di ritorno tra le mura amiche si imposero per 3-0 (39′ Serafini, 67′ autogol di Tiburzi, 77” Nicola Cardinali).

MONTEPRANDONE- La Belvederese espugna il Nicolai bissando lo 0-1 della stagione regolare ed ipotecando la salvezza. Per il Centobuchi (al 3° ko consecutivo) invece è notte fonda e si profila la seconda retrocessione consecutiva. Come la scorsa stagione in Serie D, infatti i monteprandonesi hanno chiuso il campionato al terz’ultimo posto e perso la gara 1 dei play out e salvo miracoli domenica prossima nel ritorno di Belvedere Ostrense, la loro discesa in Promozione Marche appare ormai certa.

La squadra di Nocera orfana del suo bomber (con 11 gol all’attivo) principe Caselli (infortunato da diverse settimane seppur presente quest’oggi in panchina) è apparsa sottotono giocando senza convinzione e mordente confermando così tutti i limiti stagionali anche se va detto ad onor del vero che nonostante la prova opaca , i biancocelesti hanno avuto comunque le loro buone occasioni sottoporta per far male all’avversario.

Gara complessivamente scialba e troppo nervosa con una prima frazione in cui si è giocato pochissimo con un gioco frammentato dai molti falli ed un’eccessiva cattiveria agonistica da ambedue le parti con sistematici contrasti fallosi e qualche faccia a faccia sedato a fatica dal direttore di gara.

Gli ospiti privi oggi del loro capocannoniere (con 14 reti) Rolon (non al meglio della forma ma comunque presente in panchina) ma forti del miglior piazzamento nella Regolar season che gli consentiva (alla vigilia) di salvarsi anche con 2 pareggi, hanno giocato una gara attenta ed impostata sulle veloci ripartenze (come quella dell’azione che ha deciso il match) e su un ottimo possesso palla.

Gol partita al 20′ della ripresa realizzato dal centrocampista Rossini (al 4° centro stagionale) .
Intorno al 25′ sempre della ripresa, l’under anconetano Nicola Cardinali veniva colpito da una gomitata alla tempia cadendo a terra privo di sensi e dopo i soccorsi del caso che hanno costretto il direttore di gara a sospendere per 10 minuti circa la contesa, il giovane centracampista rosso-verde abbandonava il campo in barella .

La cronaca- Al 27′ assolo di Rodia il quale giunto in area dalla destra calciava con un diagonale rasoterra che finiva sul fondo sfiorando il palo sinistro.

Due minuti dopo (29′) ancora lo sgusciante Rodia che lanciato in contropiede e giunto in area solo dinanzi a Cerioni, si accentrava coordinandosi e concludendo con un preciso piatto a mirare l’angoletto destro ma l’estremo ospite era bravissimo ad intuire la traiettoria bloccando la sfera a terra.

Al 55′ su cross dalla destra di Frinconi, sponda di testa di Piscitelli per il nuovo entrato Filiaggi che in mezzo all’area ospite concludeva di controbalzo sfiorando il palo destro.

Al 64′ Nicola Cardinali giunto in area dalla destra effettuava un morbido pallonetto che si stampava sul palo sinistro.

Un minuto dopo (65′) giungeva il vantaggio della Belvederese che gelava il pubblico locale. Apertura di Tittoni su Landolfi che convergeva al centro servendo Nicola Cardinali il quale a sua volta metteva in mezzo all’area per l’accorrente Rossini che si accentrava e girava di scatto e con un preciso diagonale rasoterra infilava Camaioni proteso in uscita. Grande esplosione di gioia tra gli ospiti con tutti i giocatori rosso-verdi tra campo e panchina corsi a sommergere negli abbracci l’autore di quello che si rivelerà il gol partita.

Poco dopo , esattamente al 70′ Nicola Cardinali veniva colpito da una violenta gomitata alla tempia e cadeva a terra dentro l’area di rigore locale, privo di sensi rischiando il soffocamento. Sul Nicolai calava il gelo della preoccupazione (per le sue condizioni) , c’erano attimi di tensione con un suo compagno di squadra che prendeva la barella per accellerare i soccorsi apparsi inizialmente un po lenti con i volontari della Croce Rossa rimasti in un primo momento impacciati e colti di sorpresa. L’under classe 92 veniva portato via dal campo in barella e caricato in ambulanza. Grazie a Dio il giovane calciatore si è poi ripreso e non corre pericoli. La partita si è fermata all’incirca per 10 minuti nei quali il direttore di gara ha bloccato il cronometro.
Alla ripresa del gioco Rodia lanciato in area , solo dinanzi a Cerioni effettuava una imbrobabile sforbiciata che si perdeva sul fondo e lontano dallo specchio.

All’82’ punizione a girare dell’ottimo Rossini deviata in corner da Camaioni.

All’86’ proteste ospiti per una rete, quella del possibile raddoppio e sigillo salvezza annullata per fuorigioco.

Con questo ko (il 24° stagionale, il nono interno) il Centobuchi come già detto vede da vicino lo spettro della seconda retrocessione consecutiva (dopo quella della scorsa stagione in serie D sancita dai play out senza storia persi con la Renato Curi Angolana). Per evitarla e sperare in un ripescaggio la squadra monteprandonese, domenica prossima dovrà espugnare il Comunale Gavigliano di Belvedere Ostrense con almeno 2 gol di scarto, ipotesi assai improbabile se si guarda lo score esterno stagionale dei biancocelesti che in trasferta nella stagione regolare hanno raccimolato la miseria di appena 6 punti di cui uno solo nel girone di ritorno.

Mentre la matricola neopromossa Belvederese che in questa stagione ha finora sconfitto il Centobuchi 3 volte su 3 con questo successo (l’undicesimo stagionale, il quinto esterno) è ad un passo dalla salvezza. Infatti alla compagine di Morsucci basterà nella gara di ritorno anche solo pareggiare o perdere con 1 gol di scarto per festeggiare la permanenza in Eccellenza.

Nell’altro spareggio play out a Macerata è finita 2-2 tra Fulgor e Real Metauro. Le due squadre prima di concludere in parità hanno trovato una volta per parte il vantaggio. Al 75′, sul risultato di 1-2 la Maceratese con Gricic ha sbagliato un rigore. Due gli espulsi: al 75′ Petitto per gli ospiti nell’azione del rigore poi fallito e all’88’ Leopardi (doppia ammonizione) per i locali. Per sperare nella salvezza (o in un ripescaggio) i maceratesi dovranno necessariamente espugnare Lucrezia con qualsiasi punteggio e sperare che il Centobuchi a Belvedere ribalti il risultato dell’andata.

RISULTATI PLAY OFF E PLAY OUT ECCELLENZA MARCHE:
PLAY OFF:
Semifinali d’andata mercoledì 18 maggio: Elpidiense Cascinare-Tolentino 0-2 (32′ Tonici, 38′ Melchiorri) e Vis Pesaro-Fermana 2-0 (48′ e 76′ Zonghetti) .
Semifinali di ritorno domenica 22 maggio: Fermana-Vis Pesaro 1-1 (7′ Bellucci [V.P.], 60′ Ekani [F] ) e Tolentino- Elpidiense Cascinare (giocata alle ore 20:30) 2-0 (Tonici e Marcoaldi). Finale play off in gara unica mercoledì 25 maggio: Tolentino -Vis Pesaro.
La vincente proseguirà approdando ai play off nazionali.
PLAY – OUT: Domenica 22 maggio Gare di andata dei play out : Centobuchi-Belvederese 0-1 (al 65′ Rossini) e Fulgor Maceratese-Real Metauro 2-2 (38′ Petrucci [F.M], 57′ Rondina [R.M.], 73′ Luchetti [R.M.] , Testa [F.M.] ). Domenica 29 Maggio Gare di ritorno: Belvederese-Centobuchi e Real Metauro-Fulgor Maceratese.
Tra le 2 vincenti dei play out non vi sarà uno spareggio come ci fu la scorsa stagione (tra Urbino e Castelfrettese) ma retrocederà la squadra peggio classificata nella stagione regolare. Dunque ad oggi il Centobuchi (giunto terz’ultimo) anche dovesse ribaltare lo 0-1 dell’andata non ha speranze di salvarsi. Tutto ciò è determinato dalla retrocessione del Fossombrone dalla Serie D Girone F , dalla mancata vittoria del campionato da parte della Fermana e dalla volontà della Federazione Regionale di riportare il torneo a 18 squadre (anzichè 20) . Solo se una squadra marchigiana vincesse i play off nazionali potrebbe cambiare il destino di monteprandonesi e company a patto che però intanto vincano il loro spareggio play out.

LA CLASSIFICA FINALE DELL’ECCELLENZA MARCHE: Ancona 1905 87, Fermana 86 , Tolentino 76, Elpidiense Cascinare # 69, Vis Pesaro 63, Corridonia 57, Real Montecchio 56 , Atletico Piceno, Fortitudo Fabriano , Grottammare e Montegranaro 48, Biagio Nazzaro Chiaravalle e Cingolana ed Urbania 47, Belvederese 46 , Real Metauro 45 , Fulgor Maceratese 41, Centobuchi # 34, Sangiustese # ^ 21 , Urbino ^ 8.
#= 1 punto di penalizzazione
^= direttamente retrocesse in Promozione Marche.
VERDETTI STAGIONE REGOLARE: Ancona 1905 (già vincitrice della Coppa Italia Dilettanti) in Serie D; Sangiustese ed Urbino direttamente retrocesse in Promozione Marche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 526 volte, 1 oggi)