MONTEPRANDONE – Nella mattinata odierna, 26 giugno, abbiamo dato la notizia che si è interrotto il rapporto di collaborazione fra tre borghi del Piceno.

Parliamo dell’Unione dei Comuni che vedeva in sinergia Acquaviva Picena, Monteprandone e Monsampolo del Tronto. Il sindaco Pierpaolo Rosetti ha dato l’annuncio, nel Consiglio Comunale, del 24 giugno che il legame tra i paesi non sarà rinnovato.

Qui l’articolo

Acquaviva, niente più Unione dei Comuni con Monteprandone e Monsampolo. Approvata variazione di bilancio

Abbiamo chiesto un parere anche al primo cittadino di Monteprandone, Sergio Loggi, intercettato a fine conferenza di presentazione della rassegna Piceno d’Autore: “A malincuore abbiamo preso questa decisione. Una scelta condivisa da noi sindaci. Purtroppo stava diventando insostenibile la cosa sia a livello di costi ma soprattutto di personale. Dispiace ma, come già detto, abbiamo deciso insieme”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.