SAN BENEDETTO DEL TRONTO Riceviamo e pubblichiamo una nota del Comitato Nazionale per la fusione di comuni italiani nella quale si annuncia una storica fusione tra due città che adesso superano per numero di abitanti il capoluogo della Provincia, Cosenza. Una decisione coraggiosa della quale la nostra Riviera può trarne vanto, visto che l’idea della formazione di un Comitato Nazionale (che ha preso forma a Grottammare il 28 gennaio scorso presso l’hotel Parco dei Principi) è nata da un input del nostro giornale e concretizzata dal comitato sambenedettese “Città Grande”, presieduto dal sindaco di Massignano, Massimo Romani. Il segretario del Comitato nazionale è Carlo Clementoni, segretario anche di Città Grande e uno dei principali artefici del progetto.

«I cittadini di Rossano e Corigliano Calabro – dichiara Antonello Barbieri presidente di FCCN Il Coordinamento Nazionale per le Fusioni che ha sede a Genova – hanno scelto la strada della Fusione con coraggio e lungimiranza, lo hanno fatto con entusiasmo e partecipazione, l’affluenza alle urne è stata considerevole, la prevalenza dei Sì, schiacciante.
Siamo in presenza di un evento storico che, siamo convinti, sarà un punto fermo per il ripensamento della geografia amministrativa dell’intero Paese. Il risultato calabrese, infatti, sarà un volano per tutti quei comuni che ancora oggi non hanno avuto la lungimiranza di intraprendere il percorso verso la Fusione. FCCN, Il Coordinamento Nazionale per le Fusioni accoglie questo risultato con entusiasmo e si congratula con le decine e decine di attivisti calabresi, veri artefici di questo risultato»

Presidente FCCN
Antonello Barbieri

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.250 volte, 1 oggi)