Interviste di Gian Marco Marconi e Carlo Fazzini

SANT’ANTONIO 1 Otello Chiodi, 2 Antonio Camilli, 3 Adamo Bruni, 4 Antonio Sante Alfonsi, 5 Giancarlo Beni, 7 Massimiliano Zazzetta, 8 Ottavio Palladini, 9 Valerio Pignotti, 10 Guido Di Fabio, 11 Luca Addarii.

All. Toni Alfonsi

MARE 1 Giampiero Perozzi, 2 Luca Capriotti, 3 Alessandro Piunti, 4 Stefano Narcisi, 5 Ferdinando Capriotti, 6 Emilio Giordani, 7 Andrea Perozzi, 8 Vincenzo Campanile, 9 Edo Coccia, 10 Michel Ciccolini, 11 Simone Felicetti, 12 Leonardo Peroni

All. Giampiero Perozzi

Arbitro: Antonio Romano

Ringraziamo gli sponsor e i partner del torneo:Capsy & Cialdy Gelateria Voglia Di Evolution Tech Consorti Moto Birrificio 20.13 e il Centro Sportivo Eleonora

MARCATORI: 3’ Pignotti (S), 4’ Camilli (S), 7’ Addarii, 11’Giordani (M), 38’ Andrea Perozzi (M), 14’ e 39’ Bruni (S), 43’ Addarii (S), 45’, 46’ 47’ Pignotti (S), 49’ e 50’ Camilli (S).

AMMONITI: 13’ Addazi (proteste).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Subito Cameli prova da fuori, ma passano pochi istanti che arriva il vantaggio del Sant’Antonio con Pignotti, tiro di destro incrociato che supera Peroni. Va in crisi il quartiere Mare, Cameli raddoppia al 4’ sempre con un tiro da fuori area e tre minuti più tardi Addazi si produce in un vero e proprio pezzo di bravura, che semina mezza difesa del quartiere Mare prima di appoggiare in porta: 3-0 dopo pochi minuti. Il quartiere Mare si riprende e all’11’ arriva il gol di Giordani, 3-1.

Due minuti più tardi Cameli ci prova due volte consecutivamente col destro ma il giovane portiere Peroni si oppone alla grande in entrambi i casi. Nella stessa azione Addazi, tra i migliori in campo, si becca un giallo per proteste. Al 21’ Palladini, calciatore d’eccezione di Sant’Antonio, batte una punizione corta per Pignotti: tiro alto.

Il primo tempo si conclude con un palo di Cameli a seguito di un’altra punizione battuta corta da Palladini.

SECONDO TEMPO Inizia bene Sant’Antonio con un forcing e tiro di Pignotti, di destro, palla fuori; oltre Palladini anche Beni in campo ora. Poco dopo bella conclusione su punizione di Addazi, palla fuori di poco. Al 3’ lo stesso Addazi prova la rovesciata ravvicinata, stavolta Peroni è attentissimo, palla in angolo. Ancora il Sant’Antonio però mena le danze, Mare chiuso in area. Ma la partita resta aperta, almeno sul risultato. Mare attorno al 5’ tira la testa fuori dal centrocampo, ma oltre una punizione di Perozzi non ci sono grandi occasioni. Partita anzi piuttosto accesa, con Addazi innervosito che lascia il posto ad Alfonsi in attacco.

Secondo tempo nervoso, risultato bloccato fino al 13’: punizione per Mare, passaggio a destra e conclusione di Perozzi che finisce alla sinistra del portiere, 3-2. Ma passa solo un minuto e Adamo Bruni realizza un gol di gran classe: destro a girare dal fondo, superato Peroni, 4-2.

Sant’Antonio tenta di rallentare il gioco con un lungo possesso palla grazie alle qualità dei suoi calciatori, ma è Mare che ha la grande occasione per accorciare: azione insistita di Coccia e Ciccolini, palla a Capriotti che spara sul Chiodi.

Addazi mette fine alle velleità di rimonta di Mare: azione prolungata con conclusione di Palladini dopo una serie di finte, la palla poi arriva a Addazi che dalla lunetta segna: 5-2. Subito dopo ancora una buona occasione per gli antoniani, Peroni respinge.

Pignotti fissa il 6-2 dopo che Peroni, davvero encomiabile, ha respinto una conclusione di Addarii. Mare che ha mollato, forse, dopo i gol a ripetizione e così arriva anche una rete di pregevole fattura di Pignotti, che in corsa anticipa Peroni in uscita.

Sfortunato Mare, doppio palo prima con Capriotti poi con Giordani, mentre dalla parte opposta il Sant’Antonio sembra aver trovato l’equilibrio giusto: dietro Palladini e Cameli, davanti Addazi ad imbeccare Pignotti, e così arriva l’8-2. Un risultato troppo severo per quanto visto in campo almeno fino a metà secondo tempo: la partita era in equilibrio ma nel momento focale dell’incontro Mare è crollata fisicamente, forse a causa di un crollo fisico. E così gli antoniani dilagano: prima Cameli realizza il tiro libero, poi servito da Pignotti lo stesso Cameli insacca. 10-2, risultato severissimo, sicuramente eccessivo.

Pignotti si lancia nella classifica cannonieri, 4 gol per lui, è il Man of the Match.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.173 volte, 1 oggi)