SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stiamo scrivendo in tempo reale riguardo la discussione della Commissione che sta elaborando il regolamento per la concessione dei contributi alle associazioni. Seguirà una sintesi.

Presidente Maria Rita Morganti: “La bozza del regolamento e i contributi sono stati pubblicati da alcuni giornali, dobbiamo decidere se i documenti vanno inviati a tutti o meno”. Ne segue una breve discussione con diversi punti di vista, la maggioranza sembra decisa a limitare l’invio di allegati sulle bozze del regolamento, da chiedere poi di estenderlo alle altre commissioni. La consigliera di opposizione Flavia Mandrelli espone la sua contrarietà.

Maria Rita Morganti illustra i punti modificati rispetto all’appuntamento precedente, a partire dall’articolo 7. Come stabiliamo, ad esempio, “il valore e la qualità dell’iniziativa”? Eduardo Antuono, segretario comunale, afferma: “La giunta decide e deve avere dei criteri di base forniti, magari, dal regolamento. Possono anche esserci eventi straordinari per i quali la giunta può decidere interventi una tantum”.

Giorgio De Vecchis: “Il contributo, come si è scritto, è previsto in misura massima del 50% delle spese rendicontate. Volevo proporre alla commissione un articolo, se verrà recepito, di andare oltre questi stretti limiti, nel caso si tratti di cultura connessa con la città, parlo ad esempio di Natale al Borgo, perché magari il dialetto è importante per San Benedetto. Non lascerei questa possibilità alla sola giunta come in passato, ma occorrerebbe il consenso del consiglio comunale”. Gianni Balloni (Fratelli d’Italia) sostiene che per gli eventi di carattere straordinario (ad esempio Natale al Borgo o la Festa della Madonna della Marina) basterebbe interessarne la giunta, considerando che gode di una maggioranza in consiglio comunale e che quindi la cosa sarebbe automatica.

Balloni: “Chi decide che quella manifestazione, definita meritevole, ottenga più del 50% del contributo?”, al che De Vecchis spiega: “può essere un consigliere di maggioranza o un assessore”. Mandrelli: “Così si aumentano le possibilità della giunta di essere attiva, perché si deroga il limite del 50%”.

L’assessore Annalisa Ruggieri: “Se noi elencassimo, attraverso il consiglio comunale, un numero di eventi che possono ottenere un finanziamento straordinario? Elenco poi aggiornabile nel caso vi fossero eventi di rilievo?”

L’assessore Andrea Traini suggerisce di inserire un passaggio nel quale si prevede esplicitamente una differenziazione tra i contributi e le convenzioni, ad esempio con associazioni o quartieri, per la gestione di particolari ambiti cittadini (ad esempio aree verdi).

La funzionaria comunale Marinangeli spiega che adesso la bozza sarà inviata a tutti i settori comunali, non solo cultura e turismo, perché interessa tutta l’amministrazione comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 526 volte, 1 oggi)