SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ieri vi avevamo raccontato delle parole di Paolo Perazzoli a margine della conferenza di Guido Calvi organizzata dal Comitato Scelgo No. Leggi qui

Il Consigliere dei democratici sostanzialmente sosteneva che molti dei suoi compagni, da sempre schierati col no al progetto Stoccaggio Gas, con il Referendum in ballo abbiano smesso di far sentire questa posizione. In particolare Perazzoli sottolineava come nessuno dei suoi avesse partecipato a una conferenza in cui il costituzionalista Enzo Di Salvatore spiegava le conseguenze della riforma costituzionale sul Titolo V e sulle materie di interesse nazionale tra le quali rientra il progetto di Gas Plus.

A distanza di poche ore arriva la risposta di Tonino Capriotti che in un video spiega che “la posizione del Pd sullo Stoccaggio Gas, ribadita in Consiglio Comunale, non cambia, ed è sempre una posizione contraria al progetto. Il problema dello stoccaggio del gas c’è stato con la vecchia normativa, non con la nuova normativa. Nella questione dei poteri concorrenti tra Stato e Regioni c’è poi il principio della clausola di supremazia, quel principio che ad esempio ha portato a fare la Tav in Piemonte “.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)