SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Buone nuove sul fronte Reginaldo. Interpellato al telefono, il consulente di mercato e uomo di fiducia dei Fedeli Simone Perotti, rivela un certo ottimismo per quanto riguarda la celerità delle pratiche relative all’ottenimento del passaporto da parte del brasiliano. “L’entourage del giocatore ci ha avvisati che tutto dovrebbe risolversi la settimana prossima” rivela Perotti che poi continua auspicando “il debutto per il giocatore già a Giulianova domenica 6 marzo”.

Insomma i tempi sembrano essere più brevi del previsto visto che il giocatore, solo qualche giorno fa aveva presentato la richiesta di residenza agli uffici di Viale De Gasperi. Ma sulla celerità della procedura è lo stesso consulente rossoblu a dare spiegazioni legandola  “al fatto che Reginaldo e il suo entourage fossero già avanti con le procedure per l’ottenimento delle carte” col brasiliano che probabilmente aveva intenzione di diventare comunitario già dai tempi del Siena.

E così, a meno di eventi, “da prendere in considerazione” puntualizza Perotti, che potrebbero far slittare l’esordio dell’attaccante, Reginaldo Ferreira da Silva potrebbe rivedere un campo del Bel Paese a Giulianova e a quasi tre anni di distanza dalla sua ultima presenza “italiana”, registrata al San Paolo di Napoli il 12 maggio 2013 quando, in quell’occasione, il suo Siena perse due a uno contro gli uomini allora guidati da Walter Mazzari, col brasiliano che giocò appena 11 minuti.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.402 volte, 1 oggi)