Servizio di Pier Paolo Flammini e Arianna Cameli.

Su Super J tv, canale 603 nelle Marche e Val Vibrata, 634 resto d’Abruzzo. Telegiornali ore 14 e 19 con repliche.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La città di San Benedetto ricorda Stefano Borgonovo. A quasi un anno dalla scomparsa dello sfortunato ex giocatore rossoblu colpito dalla Sla infatti, l’associazione “Noi Samb”, in collaborazione con il comune di San Benedetto e la Fondazione intitolata al compianto calciatore, organizzano una 5 giorni di celebrazioni che vivranno il loro momento migliore in un torneo a 4 squadre tra le formazioni allievi di Sambenedettese, Fiorentina, Pescara e Como, tutte squadre in cui il calciatore brianzolo ha lasciato un segno in carriera.

Maurizio Spazzafumo, il quale ha curato l’organizzazione, riguardo al memorial ha parlato di “doveroso ricordo di un calciatore, come Borgonovo, che è stato una parte fondamentale degli anni migliori della Sambenedettese, gli anni ’80 della serie B e delle memorabili sfide al Ballarin” senza dimenticare il fine benefico della manifestazione visto che gli incassi del quadrangolare “saranno devoluti alla Fondazione Stefano Borgonovo in rappresentanza della quale sarà presente in riviera Alessandra Borgonovo, figlia del compianto ex attaccante rossoblù” ha ricordato lo stesso Spazzafumo. Della stessa opinione è stato il presidente dell’associazione “Noi Samb” Guido Barra che si è definito “soddisfatto del lavoro svolto dall’associazione che, nonostante i punti di vista diversi dei suoi membri, per uno scopo così nobile è riuscita in un lavoro di collaborazione senza precedenti”.

Il quadrangolare, in programma il 30 aprile e il primo maggio al Riviera delle Palme e al Campo Ciarrocchi con biglietto d’ingresso a 5 euro, non sarà l’unico momento del memorial visto che, alla Palazzina Azzurra, è prevista anche l’istallazione di una mostra multimediale con foto e video d’epoca che ritraggono proprio lo stesso Borgonovo ai tempi della sua militanza nelle file rossoblù.

Sempre alla Palazzina Azzurra è prevista poi la premiazione delle formazioni, premiazione che per questa prima edizione farà a meno dei tradizionali trofei in luogo di una serie di stampe raffiguranti la città di San Benedetto e realizzate da Luca Addarii le quali verranno consegnate alle prime tre squadre classificate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.252 volte, 1 oggi)