SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nuovo colpo di scena nell’ambito della questione stadio. L’amministrazione comunale ha infatti deciso che la vicenda del Riviera delle Palme verrà risolta attraverso l’indizione di un bando pubblico che porrà al centro dei giochi la convenzione relativa all’impianto sportivo.

Si passa dunque da una trattativa diretta e privata con l’azienda di Fabio Russo, di cui l’avvocato sambenedettese Paolo Gaetani è il tramite, ad una gara alla luce del sole, che verrà dunque aperta ad altri possibili imprenditori. Tale percorso è stato illustrato allo stesso Gaetani nel pomeriggio di martedì dal sindaco Giovanni Gaspari e dalla segretaria generale del Comune, Fiorella Pierbattista.

Nel bando verrebbe incluso un terreno di proprietà comunale attorno ai 100 metri quadrati sito in Viale dello Sport, a pochi metri dalla struttura nella quale la Sambenedettese disputa le gare casalinghe. In quest’area Russo installerebbe una pompa di benzina low cost. Nella delibera mancherebbe pertanto ogni riferimento all’estinzione dei debiti (900 mila euro da destinare ai fornitori per la messa a norma del Riviera) contratti dalla Rdp, la società di proprietà di Sergio Spina (ex presidente Samb), Enrico Cinciripini e Roberto Pignotti (attuale presidente del club).

La consultazione privata tra Gaspari e Gaetani, che ha avuto avvio lo scorso mese di giugno, non è andata a genio a diversi esponenti del centrosinistra che, una volta appurato che non vi erano più urgenze di pubblica utilità, in quanto la squadra rossoblù sarebbe comunque potuta scendere in campo al Riviera per tutta la stagione 2012-2013, hanno fatto notare al sindaco che la vendita privata di un’area pubblica sarebbe stata rara e, a quel punto, immotivata.

Il caso stadio finirà per forza di cose in Consiglio Comunale, con l’assise che dovrà prendere atto della modifica della convenzione. Resta da capire se, pure con l’attivazione di una gara aperta, la ditta di Russo rimarrà l’unica destinataria del possibile accordo. Qualora andasse così, nella convenzione potrebbe ricomparire il vecchio discorso sulla gestione estiva dello stadio per la proposizione di eventi e concerti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.073 volte, 1 oggi)