SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Le Marche a 5 Cerchi” sono arrivate a San Benedetto del Tronto. Martedì 8 maggio, nell’atrio della sala consiliare, è stata inaugurata la mostra sulla partecipazione degli atleti marchigiani all’avventura olimpica, da Atene 1896 a Vancouver 2010. Un viaggio unico che, a poche settimane dall’inizio dei giochi di Londra 2012, permette di rivivere i grandi momenti della storia dello sport olimpico e di conoscere da vicino i protagonisti marchigiani dell’avventura a 5 cerchi.

La mostra “Le Marche a 5 Cerchi” prende le mosse dall’omonimo libro curato da Andrea Carloni e realizzato da Coni Marche e Regione Marche con il contributo di Ubi Banca Popolare di Ancona, Edilcost e Istituto per il Credito Sportivo. Ed è stato proprio il giornalista Carloni a condurre la presentazione che ha visto la partecipazione del sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, dell’assessore provinciale Olivieri, del Presidente del Coni provinciale Aldo Sabatucci, del vicepresidente regionale del CONI Germano Peschini. Nel suo saluto, Gaspari ha sottolineato l’impegno che la città di San Benedetto dedica alla pratica sportiva sia a sostegno delle società sia nella manutenzione dell’impiantistica sportiva ed ha ricordato la figura di Pasquale Carminucci, bronzo nella ginnastica artistica a Roma 1960.

Lungo il percorso espositivo, attraverso cimeli sportivi e pannelli illustrativi, sono raccontate le storie degli atleti che hanno preso parte alle spedizioni olimpiche, a partire dal “pioniere” Serafino Mazzarocchi, primo marchigiano presente nell’edizione dei giochi di Stoccolma 1912: tornò in Italia con un oro e un bronzo al collo. Si possono così ammirare i fioretti olimpici di Valentina Vezzali, Giovanna Trillini e Stefano Cerioni, i guantoni di Roma ’60 di Primo Zamparini, la medaglia di Barcellona ’92 di Alessandro Corona.

In totale sono 100 gli atleti provenienti dalle Marche che hanno gareggiato ai giochi olimpici, ben 50 le medaglie conquistate. La mostra resterà aperta fino al 16 maggio con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19.30. Il sabato dalle 8 alle 12,30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 108 volte, 1 oggi)