GROTTAMMARE-VIGOR SENIGALLIA 1-1 (1° T. 0-1)
GROTTAMMARE: Vittorio Calvaresi (93), Silvestri, Marcatili, Frinconi (50’ Nardini), Valentini, Ludovico Capriotti, Cesani (50’ Ze’ Peres 93), Adorante, Ludovisi, Iachini, Gaibo Mouele (94).
A disposizione: Iacono, Baldassarri (93), Cocci, Matteo Calvaresi e Fanizzi (94). Allenatore: Luigi Zaini.
VIGOR SENIGALLIA: Moscatelli, Ruggieri, Gregorini, Carboni (77’ Zandri), Bellucci, Tombari, Pandolfi, Morganti (63’ Guerra), Simoncelli, Coppa (84’ Paolini), Savelli.
A disposizione: Morresi, Giraldi, Sartini e De Luca. Allenatore: Aldo Clementi.
Arbitro: Pompei Poentini di Pesaro (Rossi e Pieralisi di Jesi).
Reti: 31’ Coppa (V), 82’ Ludovisi (G).
Espulsi: al 35′ Pino Aniello , Direttore Generale del Grottammare, per proteste.
Ammoniti: Silvestri (G), Adorante (G), Ludovisi (G), Ruggieri (V.S.), Carboni (V.S.) e Tombari (V.S.)
Angoli: 6-1.
Recuperi: 1’+3’.
Curiosità: L’ultima volta che le 2 squadre si erano affrontate al Pirani risaliva alla stagione 2009/10 e la gara finì 2-1 (12′ Orlandi su rigore, 43′ Del Moro , 46′ Nacciarriti [V. S.]) per i padroni di casa.

GROTTAMMARE- Il Grottammare (al 2° risultato utile consecutivo dopo il successo di Corridonia, nonchè 2° pareggio interno consecutivo dopo quello sempre per 1-1 con la Biagio Nazzaro di 3 turni fa) continua a deludere nelle gare casalinghe. Contro la Vigor Senigallia (che veniva dal ko interno con la Fermana ma che in trasferta invece è giunta al 4° risultato utile consecutivo) la squadra di Zaini non è andata oltre l’1-1 raggiunto tra l’altro nel finale come era successo con la Biagio Nazzaro, dopo aver disputato un primo tempo opaco e chiuso per la 3a volta interna consecutiva in svantaggio.
I rivieraschi non vincono al Pirani da ormai 4 partite nelle quali hanno raccolto 2 soli punti e segnato altrettanti gol.
Notando la differenza tra i punti interni (10 in 8 partite) e quelli esterni (18 in 8 partite) sembra quasi che la formazione di Zaini faccia fatica ad imporre il proprio gioco mentre pare che sia più predisposta ad attuare l’azione di rimessa, ossia le ripartenze quando cioè gli avversari fanno la partita come avviene di solito nelle gare in trasferta.
Ma la sensazione molto positiva è che se i rivieraschi oltre a proseguire l’ottimo score esterno (6 vittorie in 8 partite finora) torneranno come ad inizio campionato a far valere anche il proprio il fattore campo interno, magari col potenziamento quantitativo e qualitativo della rosa a disposizione (ad esempio a centrocampo dove è venuto a mancare l’infortunato Simoni ed in attacco dove le uniche 2 vere punte sono Ludovisi e Ze Peres , ma quest’ultimo a parte la giovanissima età e le sue indiscusse qualità non è ancora esperto per giocare titolare in questa impegnativa categoria) potranno lottare fino alla fine della stagione per le primissime posizioni come dimostrato finora anche negli scontri diretti.
Al vantaggio ospite firmato da Coppa (al 6° centro stagionale) verso la mezz’ora del primo tempo ha risposto a 8 minuti dalla fine il capitano e capocannoniere rivierasco Ludovisi (al 7°centro stagionale).
Locali senza il terzino destro Adamoli assente per un problema al ginocchio, sostituito nella sua fascia di competenza da Silvestri. Valentini al centro della difesa in coppia con Capriotti. Confermato titolare (al posto di Nardini partito dalla panchina) dopo la bella prestazione di Corridonia Cesani e l’ala destra è stato anche questa domenica uno dei migliori in campo.

La cronaca: All’8′ Ludovisi, dalla destra pescava in area Cesani, il quale mandava la sfera di poco fuori. Al 19’ ospiti in avanti con Morganti che a pochi metri dal limite calciava di poco sul fondo.
Al 23’ un cross di Cesani trovava la testa di Adorante con lsfera che però terminava alta. Rispondeva dall’altra parte Simoncelli (capocannoniere della Vigor con 9 reti all’attivo) che di piatto destro a giro sfiorava la traversa.
Alla mezz’ora la Vigor trovava il vantaggio : incursione in area da destra di Simoncelli, che crossava per Coppa il quale poco prima di effettuare l’incornata vincente faceva fallo su Silvestri, che perdeva la marcatura cadendo a terra, non potendo così impedire al pallone di finire nell’angolo basso su cui Calvaresi non arrivava.
Al 34’ la gara si innervosiva a causa di un rigore non concesso a Ludovisi per fallo di Gregorini. La panchina biancoceleste si infiammava e ne faceva le spese il Direttore Generale Pino Aniello, che era costretto dal direttore di gara a lasciare il campo per le veementi proteste.
La Vigor forte del vantaggio cercava il raddoppio. Al 36’ Savelli dalla sinistra crossava al centro dell’area per Coppa, che stoppava di petto e calciava al volo , ma Calvaresi era bravo a non farsi sorprendere respingendo con i pugni. Il primo tempo si chiudeva con Ludovisi che manda la sfera di poco sul fondo.
Il Grottammare rientrava in campo con la voglia di raddrizzare l’ultima gara del 2011 davanti al proprio pubblico e già al 49’ si faceva avanti con una conclusione di Adorante che dall’area ospite impegnava Moscatelli, costretto a parare in ginocchio. Zaini tentava il tutto per tutto inserendo Ze’ Peres e Nardini (6 gol all’attivo per lui finora in questo campionato) al posto degli ex Centobuchi Frinconi e Cesani il quale usciva tra i fischi di disapprovazione del pubblico locale che non comprendeva la scelta tecnica di togliere quello che fino ad allora era stato giudicato il migliore in campo nelle file biancocelesti.
Al 60’ conclusione di Coppa dall’area piccola che Calvaresi era bravo a bloccare a terra. Rispondeva il Grottammare al 62’ con il nuovo entrato Nardini che crossava per la testa di Ludovisi, con sfera che sfiorava il palo terminando la sua corsa sul fondo. Un minuto dopo (63′) Iachini dall’area ospite riceveva da Ludovisi, ma il suo tiro finiva seppur di poco sopra la traversa.
All’82 il Grottammare ristabiliva la parità: il nuovo entrato Ze’ Peres crossava dalla sinistra per l’accorrente Ludovisi che di testa non sbagliava, con sfera che sbatteva sulle gambe divaricate di Moscatelli e terminava in rete.
Poco dopo poteva arrivare addirittura il vantaggio per i padroni di casa, ma l’incornata di Valentini all’86’ accarezzava la traversa. Al fischio finale i tifosi locali contestavano l’operato dell’arbitro Pompei Poentini di Pesaro, le cui scelte sono state considerate penalizzanti ai fini del risultato.
Con questo pareggio (il 4° stagionale ed interno) il Grottammare scivola al 5° posto venendo superato dal Tolentino (che ha battuto in rimonta la Biagio Nazzaro che ritroverà il 21 dicembre nella finale Regionale di Coppa Italia) a -6 dalla capolista Fermana (che ha vinto di misura il derby fermano con l’Elpidiense staccando Cingolana e Maceratese sconfitte rispettivamente a Cagli ed in rimonta ad Urbania)- Domenica prossima la squadra di Zaini sarà impegnata per la chiusura del girone d’andata sul campo della Forsempronese (reduce da 7 risultati utili consecutivi ultimo dei quali il pari di Corridonia, mentre in casa viene da 2 successi di fila).
Mentre la Vigor Senigallia con questo pari (il 5° stagionale, il 2° esterno) resta al 6° posto a -2 dai play off e dunque dallo stesso Grottammare . Nel prossimo turno la compagine di Clementi ospiterà la Belvederese (reduce dal pari interno col Montegranaro ma che in trasferta viene da 3 ko consecutivi )

STATISTICHE GROTTAMMARE:
Vittorie: 8 (Elpidiense, Montegranaro, Fortitudo Fabriano, Real Montecchio, Tolentino, Atletico Truentina, Urbania e Corridonia).
Pareggi: 4 (Cingolana, Monturanese, Biagio Nazzaro e Vigor Senigallia).
Sconfitte: 4 (Maceratese, Cagliese, Fermana e Belvederese).
Gol fatti: 20 (Cesani [2], Iachini [3], Ludovisi [7], Nardini [6], Silvestri [1] e Ze Peres [1]).
Gol subiti: 12.
Differenza reti: +8 (20-12).
Punti interni: 10 (su 8 gare casalinghe): 2 successi, 4 pareggi e 2 ko.
Punti esterni: 18 (su 8 gare in trasferta): 6 successi e 2 ko.
Espulsioni : 2 (Frinconi e Simoni).
Ammonizioni: 39.
Media inglese: -4.

Info Mercato Grottammare: La scorsa settimana il Grottammare calcio che è alla ricerca di un attaccante (si era parlato di Tonici) ha ceduto in prestito alla Cuprense (Promozione Girone B) di Clerici il portiere Valerio Addazi ed il difensore under (94) Francesco La Grassa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 174 volte, 1 oggi)