SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si alza la temperatura relativa alla questione dello stoccaggio di gas a San Benedetto e zone limitrofe. E nella notte il sindaco Gaspari, su Facebook, a seguito di un “post” del consigliere dei Verdi Andrea Marinucci, ha scritto che nella giornata odierna, martedì 22 novembre, “mi recherò in Prefettura“.

Nel mirino il movimento cosiddetto “No Gas”, politicamente rappresentato dal Movimento 5 Stelle anche se non esattamente corrispondente allo stesso. Il quale nei giorni scorsi ha fatto circolare dei volantini, almeno nella rete, “nei quali si mettono alla berlina i consiglieri che avrebbero votato a favore dell’impianto di gas, ma se qualcuno fosse onesto intellettualmente – continua il sindaco – avrebbe dovuto pubblicare l’ordine del giorno votato e non quello che serve per infondere paura”.

“Per i mistificatori, ma anche per tutti quelli in buona fede, mai in consiglio comunale è stato posto il quesito, “siete favorevoli o contrari alla stazione di stoccaggio del gas”. A chi giova mistificare?” ha scritto il primo cittadino, che poi ha concluso: “Siccome a nessuno è permesso giocare con il fuoco, domani mi recherò in prefettura a rappresentare questo modo di agire di taluni, denunciandone rischi e pericoli”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 660 volte, 1 oggi)