SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “L’obiettivo è quello di far mantenere all’opposizione la presidenza di almeno tre Commissioni consiliari”. Lo dice l’azzurro Bruno Gabrielli, che nella mattinata di venerdì ha incontrato il sindaco Gaspari in Comune: “E’ stato un colloquio cordialissimo dove si è fatto un discorso generale. Non si è definito nulla, ma ho detto che se ci sarà da lavorare assieme per la realizzazione di un Piano Regolatore Generale lo faremo senza problemi. In fondo il progetto faceva parte del nostro programma. Se ci saranno i presupposti collaboreremo”.

Nel passato quinquennio la minoranza fu a capo della Commissione Urbanistica con Luca Vignoli (in quota dell’allora Alleanza Nazionale), della Cultura (con lo stesso Gabrielli, Forza Italia) e al Bilancio (con Pino Nico, all’epoca tra le file dell’Udc). “L’auspicio – conclude – è che si resti su quella linea”.

DELEGHE A MARINUCCI Intanto nella maggioranza si delineano definitivamente i ruoli di competenza di Andrea Marinucci, l’esponente Verde più votato alle elezioni comunali. Sarà consigliere speciale, con deleghe ambientali alla Sentina, al Parco Marino e alle Energie Rinnovabili. Una specie di assessore fantasma, non riconosciuto ufficialmente, ma che dovrebbe tuttavia collaborare fianco a fianco con quello “reale”, Paolo Canducci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)