LUCO CANISTRO – Nella beffa della sconfitta c’è anche la beffa di una direzione arbitrale che, oltre alla severa espulsione del pur ingenuo Mengo (fino a quel momento la Samb non aveva brillato ma i padroni di casa non avevano mai tirato in porta…), si è macchiata di un grossolano errore che, in realtà, sarebbe tecnico e quindi imporrebbe la ripetizione della partita.

Come si legge nella nostra cronaca in diretta al 29′ del primo tempo, dopo un’ammonizione di Coppola per un brutto intervento su Di Vicino, è stato ammonito anche il numero 3 di casa Di Stefano. Giocatore che poi, a pochi istanti dal termine (50′) viene nuovamente ammonito. Senza, però, essere espulso.

Un errore che sicuramente non ha influito sul risultato, perché dopo pochi secondi l’arbitro Loni di Cagliari ha fischiato la fine dell’incontro. Un errore però, come scritto, tecnico, anche se poi a fine gara i dirigenti della Samb hanno chiesto lumi all’arbitro che, ovviamente, avrebbe risposto che per lui Di Stefano era alla prima ammonizione, e che in quell’ultima occasione sarebbe stato ammonito, invece, il numero 7 Bisegna, invece non autore del fallo e neanche vicino all’azione.
Probabilmente nulla da fare. Ennesima beffa

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 480 volte, 1 oggi)