SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Puntare sui programmi, per avvicinarsi sempre più alle esigenze dei cittadini. È questa la volontà dell’Italia dei Valori in vista delle elezioni comunali del 2011. In questa prospettiva rientra l’inaugurazione della nuova sede del partito in via Bianchi, avvenuta nel pomeriggio del 22 novembre alla presenza di Massimo Donadi, capogruppo dell’Idv alla Camera dei Deputati. La sede è intitolata alla memoria di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia a causa della sua opposizione al sistema malavitoso siciliano.

La visita di Donadi a San Benedetto rientra nell’iniziativa “Dalla Regione alla Provincia” organizzata dal Gruppo consiliare regionale dell’Italia dei Valori, guidato dall’onorevole David Favia.

Non soltanto politica nazionale al centro dell’incontro, ma anche e soprattutto una riflessione sugli scenari politici sambenedettesi alla vigilia della campagna elettorale in vista delle elezioni comunali di primavera.

Donadi punta il dito contro la serie di tagli previsti nella Legge di Stabilità, tagli che hanno colpito anche le regioni più virtuose come le Marche: “In una situazione economica drammatica come questa occorreva gestire meglio le poche risorse a disposizione. Questo governo è intervenuto con maniera folle sugli enti locali: numerosi servizi come il trasporto regionale sono a rischio. Questa maggioranza è da spot elettorale, il Paese ha bisogno di risposte immediate ed efficaci.”

“Questo governo – prosegue il capogruppo alla Camera – sta privando il Paese del proprio futuro, tramite tagli all’istruzione ed alla ricerca: una maggioranza incapace di governare”.

Anche il sindaco di San Benedetto, Giovanni Gaspari, intervenuto all’inaugurazione afferma: “C’è un tentativo nemmeno nascosto di mettere in ginocchio gli enti locali. Abbiamo bisogno di un governo che guardi alle parti più deboli della popolazione”.

Dante Merlonghi, Responsabile regionale per gli enti locali, ha invece illustrato la linea d’azione del partito nella corsa alle elezioni comunali del 2011: “In una realtà come quella sambenedettese in cui è alta la preoccupazione verso i problemi economici, la crisi dell’occupazione, il dibattito sulle infrastrutture, l’Italia dei Valori intende rispondere alle esigenze dei cittadini puntando sui programmi, non sulle persone. È nel programma che va individuato il perimetro della coalizione”.

Anche il consigliere comunale Palma Del Zompo si sbilancia sui possibili scenari futuri: “Apertura all’Udc? È nel programma che va ricercato l’accordo. La coalizione dovrà cementarsi su alcuni punti fondamentali, frutto di una condivisione totale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 215 volte, 1 oggi)