ASCOLI PICENO – “Un incontro proficuo e ricco di spunti interessanti”. Così il sindaco Guido Castelli ha commentato l’incontro avvenuto, su sollecitazione di CGIL, CISL e UIL, con i rappresentanti provinciali dei sindacati confederali. Un appuntamento con tanti punti al’ordine del giorno e che si è comunque concentrato su tre argomenti molto attuali.
Il primo relativo alla gestione dell’acqua ha riguardato l’affidamento “in house” al Consorzio Idrico Intercomunale del Piceno. A seguito dell’emanazione del Regolamento attuativo del decreto Ronchi, infatti, e dopo le elezioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione del Ciip, si è reso necessario fare un po’ il punto della situazione.
«Con i sindacati – ha sottolineato il sindaco – abbiamo valutato le varie possibilità di operare anche alla luce dei grandi cambiamenti che il settore della gestione dell’acqua pubblica sta vivendo negli ultimi mesi, in seguito all’impatto della nuova legge sulla privatizzazione e alle sue potenziali conseguenze per utenti, consumatori e cittadini. La volontà comune – continua Guido Castelli – è comunque quella di battersi affinchè sia mantenuto in capo alla CIIP SpA l’affidamento in house del servizio. In questo senso non abbiamo escluso un’azione in Regione Marche per sensibilizzare anche il governo regionale sul problema».
L’altro argomento discusso con i sindacati è stato relativo al progetto di riqualificazione dell’area Sgl Carbon. Un progetto che ha creato tante aspettative in città e che è stato anche promosso e portato avanti con il contributo di tutte le Istituzioni competenti in modo sostanzialmente condiviso.
«In questo caso ha proseguito il sindaco – mi farò promotore di un incontro gli imprenditori della Restart per valutare lo stato della progettazione e la procedura di bonifica che sta a cuore a tanti ascolani. Ho accolto positivamente, da questo punto di vista, lo stimolo che mi è venuto dai consiglieri del Pd che proprio recentemente si sono resi protagonisti di una forte sollecitazione sulla vicenda Carbon.»
Infine nell’incontro con i sindacati si è parlato anche del Bilancio del Comune di Ascoli. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno che portò alla condivisione di alcune scelte strategiche come la creazione di un fondo da destinare al pagamento della Tarsu per i lavoratori disoccupati o in cassa integrazione, anche quest’anno le organizzazioni sindacali verranno coinvolte nella realizzazione del nuovo Bilancio.
«Il protocollo d’intesa firmato lo scorso anno – ha concluso il sindaco Guido Castelli – ha prodotto buoni esiti e per questo abbiamo deciso di proseguire su questa strada. In questa riunione oltre ad esprimere soddisfazione per quanto realizzato insieme abbiamo sottolineato l’importanza dell’utilizzo del fondo destinato ai cassaintegrati e ai lavoratori in mobilità e abbiamo anche ribadito l’impegno dell’Amministrazione e dei sindacati per l’avvio di sempre maggiori e specifiche iniziative a favore dello sviluppo occupazionale e in generale delle politiche del lavoro».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)