ASCOLI PICENO – Sono cinque i punti all’ordine del giorno finora discussi nella seduta del consiglio comunale in programma oggi, mercoledì 18, con inizio alle ore 15.30. Altrettanti sono tuttora in discussione (scriviamo alle ore 19). In serata ulteriori aggiornamenti.
La seduta si è aperta con l’interrogazione del consigliere Francesco Viscione (Udc) rivolta all’assessore ai servizi pubblici Giovanni Silvestri in merito allo stato di degrado del fondo stradale di Via Niccolò IV ed altre strade del centro storico (sottolineamo noi Via Giudea, strada frequentatissima anche da turisti soprattuto per il fatto di collegare Piazza del Popolo con il sempre affollato parcheggio di piazza della Viola).

All’interrogazione sono seguite approvazioni verbali delle sedute consiliari precedenti, dalla prima del 7 luglio all’ultima del 28 ottobre.

Nell’ambito del comitato di gestione della casa albergo Ferrucci sono stati poi eletti tre consiglieri comunali: Ojetti e Lattanzi per la maggioranza e Pesarini per l’opposizione. Tre nomine anche per la consulta per i problemi degli anziani. Si tratta di Seghetti e Cardinelli tra le file della maggioranza e di Viscione per la minoranza.

Il punto su cui sono nate discussioni riguarda l’approvazione della convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Il consigliere dell’opposizione Marco Regnicoli (Alveare) ha chiesto di poter presentare un emendamento per dare concretezza alla convenzione, sollecitando l’attivazione di interventi finalizzati soprattutto a migliorare la  mobilità pedonale dei soggetti disabili, con la rimozione di quei segnali stradali che ostacolano il passaggio sui marciapiede e la costruzione di appositi scivoli. La maggioranza ha sottolineato che il complesso degli interventi per le numerose categorie di persone svantaggiate è molto ampio, per cui la delibera potrebbe essere approvata così com’è, e l’emendamento trasformato in nuovo ordine del giorno.

«La sensazione che ho è che la maggioranza cerchi sempre di contrastare le proposte dell’opposizione anche su temi e argomenti su cui ci dovrebbe essere piena convergenza» ha sottolineato Canzian (Pd). «Gli ostacoli li create voi della minoranza, presentando un emendamento che rischia di rendere riduttiva la portata della convenzione internazionale», è stata la risposta del sindaco Castelli e di altri esponenti della maggioranza. La soluzione è stata trovata con un’integrazione al testo della delibera, proposta da parte del consigliere di minoranza D’Isidoro, che vuole sollecitare l’amministrazione e le commisioni competenti a svolgere azioni di monitoraggio, attenzione e rispetto di suddetta convenzione.

Sono in fase di discussione i restanti sette punti all’ordine del giorno tra i quali quello riguardante il procedimento di nomina degli scrutatori per le consultazioni elettorali e quelli in ambito sociale che riguardano la Family Card, il sostegno scolastico e la possibilità per i possessori del permesso automobilistico per disabili di poter accedere gratuitamente alle zone di parcheggio a pagamento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 603 volte, 1 oggi)