CORROPOLI – Spiraglio nella vicenda Bentel Security, l’azienda che produce sistemi di sicurezza anti incendio che il 9 settembre scorso ha iniziato la procedura di mobilità per 124 dipendenti, con l’intenzione di lasciare a Corropoli solo i reparti ricerca e sviluppo, marketing ed assistenza clienti.

Il 29 settembre è stato firmato un accordo fra i sindacati e l’azienda che prevede l’elaborazione di un piano industriale che scongiuri i licenziamenti, sospendendo al contempo la procedura di mobilità. I lavoratori inoltre sospendono lo sciopero che era in atto nelle ultime settimane.
Il piano industriale verrà elaborato da parte del personale direttivo della Bentel Security e della struttura della multinazionale Tyco e secondo l’accordo dovrà valutare tutte le possibilità per migliorare il margine competitivo e migliorare l’immagine del marchio Bentel Security, per mantenere i livelli occupazionali. Tale piano sarà consegnato alla presidenza dell’azienda e per consentirne l’elaborazione le parti hanno concordato di sospendere il decorso del termine per la fase di consultazione sindacale all’interno della procedura di mobilità, per una durata di 60 giorni da martedì 20 settembre 2009.

Sindacati confederali e di fabbrica perciò hanno sospeso lo sciopero con pari decorrenza e pari durata. Qualora durante il periodo di sospensione emergano problemi nella elaborazione del piano industriale, secondo quanto detto nell’accordo, azienda e sindacati si incontreranno “con l’obiettivo di dirimere i contrasti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.195 volte, 1 oggi)