GROTTAMMARE – Prosegue la collaborazione tra Grottammare e la cittadina brasiliana di Itiuba, nello Stato di Salvador de Bahia: martedì 20 febbraio sono arrivati a Itiuba tre artigiani marchigiani nell’ambito del “Progetto Rondine” che dal 1996 lega le due cittadine in un solido gemellaggio.
I tre falegnami sono Lorenzo Piergallini di Grottammare, Franco Massaccesi di Montelparo e Sante Minardi di Sassoferrato. Resteranno in Brasile un mese, fino al 19 marzo, e saranno accompagnati da Adolfo Vespasiani, che avrà il ruolo di interprete e coordinatore della missione. Adolfo è fratello di Sandro Vespasiani, missionario laico da molti anni emigrato a Itiuba ed assiduo lettore del nostro quotidiano on-line.
Nel 1995 – all’epoca sindaco di Itiuba – fu proprio Sandro Vespasiani ad allacciare i primi contatti con l’associazione missionaria “Croce del Sud” guidata da don Francesco Ciabattoni e con il Comune di Grottammare, di cui all’epoca era sindaco Massino Rossi. Vespasiani chiese aiuti per per la sopravvivenza dei 45 mila abitanti di Itiuba ridotti allo stremo a causa della malaria e di una grande siccità.
Il “Programma Lavoro” prevede l’allestimento di un laboratorio di falegnameria che darà opportunità di lavoro agli abitanti del posto. Già nel 2005 sono stati portati nella località brasiliana i macchinari recuperati dallo smantellamento della ex Cardarelli Legnami. In questo periodo è stata terminata la costruzione dello stabile destinato a fabbrica e di conseguenza è stata organizzata la missione di alcuni falegnami volontari (aderenti al progetto) che avranno il compito di insegnare agli abitanti del luogo l’uso di tali macchinari per la lavorazione del legno.
Il “Progetto Itiuba“, partito nel 1996, prevede la realizzazione di microprogetti volti a risollevare le sorti della popolazione locale. Nel corso degli anni si sono avuti anche il “Progetto Scuola” (consistente nella realizzazione di un edificio in muratura per ospitare 45 studenti, in sostituzione di una capanna totalmente priva di servizi) e il “Progetto Acqua”, (realizzato attraverso la costruzione di un impianto idrico per l’estrazione, depurazione e distribuzione dell’acqua).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 992 volte, 1 oggi)