SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con un gesto di grande generosità la signora Flavia Tavazzi di Roma ha donato all’Archivio storico comunale altri libri appartenuti alla famiglia Piacentini Rinaldi.

Com’è noto, l’Archivio storico comunale è ospitato proprio a Palazzo Piacentini, nel cuore del vecchio incasato, e al suo interno è stato ricavato anche lo “Studiolo di Bice” dedicato alla vita letteraria della grande poetessa.

I 77 volumi appena arrivati si aggiungono a quelli che nel 2002 furono donati alla Città dall’architetto Alberto Tavazzi, padre della signora Flavia e nipote del dottor Giuseppe Piacentini Rinaldi (figlio unico della poetessa Bice Piacentini Rinaldi).

La biblioteca dei Piacentini Rinaldi contava in origine circa 5 mila testi: molti sono andati perduti e tutti quelli di carattere medico sono stati donati alla Biblioteca della Libera Università “Campus Bio-Medico” di Roma.

Molti dei libri donati sono in lingua francese, alcuni in spagnolo, gli altri in lingua italiana: sono romanzi, commedie, tragedie datati tra la seconda metà dell’Ottocento i primi del Novecento. Non mancano le collane e i volumi dalle grandi dimensioni, per lo più opere di grandi letterati italiani. Non mancano le rarità e diversi sono i volumi con autografo di Bice. Ogni libro presenta l’ex libris “Per ogni sete – dottor Giuseppe Piacentini Rinaldi”


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.