SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolto questa mattina, 5 giugno, ad Ascoli Piceno, presso la Direzione Sanitaria dell’Asur-Area Vasta 5, l’incontro conclusivo tra l’Avis di San Benedetto e la Vice Presidente della Regione Marche Anna Casini che segue da vicino il percorso che porterà alla riapertura e potenziamento dell’Unità Operativa Trasfusionale del “Madonna del Soccorso”.

Oltre al Direttore Cesare Milani, erano presenti il Presidente dell’Avis di San Benedetto Bruno Bernabei e il dirigente Marco Lorenzetti.

E’ stata fissata per il 15 giugno la riapertura di tutti i servizi dell’Unità Operativa di Medicina Trasfusionale. Inoltre i servizi e gli spazi a disposizione dell’Avis e dei donatori saranno migliorati e ampliati.

L’Avis esprime soddisfazione e ringraziamento alla Vicepresidente della Regione Marche Anna Casini che in questi giorni, con Marco Lorenzetti, ha seguito il complesso iter che poterà alla riapertura: “Un grazie va anche al Direttore Sanitario Cesare Milani per ciò che è riuscito a fare, tra le mille difficoltà logistiche legate alla pandemia per il nostro ospedale e per i donatori. Come si ricorderà, l’Avis, nel periodo più tragico della pandemia, non è rimasta ferma e il servizio della donazione del sangue è proseguito senza sosta nei locali di Via Romagna. L’Avis inoltre ha speso oltre 50 mila euro per dotare di 34 pompe Hp-30 Wifi il reparto di terapia intensiva Covid dell’ospedale Madonna del Soccorso”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.