SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo la notizia della chiusura ufficiale, invece, la chiusura di tutti i campionati dilettantistici nazionali, regionali e provinciali, dall’Eccellenza alla Terza Categoria di calcio a 11 e calcio a 5,  compresi il calcio femminile e il beach soccer discipline dove le squadre della riviera sono protagoniste.

Il calcio dilettantistico rischia una grande livellatura, con tante società che hanno già dichiarato di non avere le disponibilità economiche per andare avantiSaranno ora gli organi preposti, nell’ottica di ridurre al minimo il rischio , a cercare di trovare una soluzione che possa accontentare tutti. Le società dal loro canto stanno proponendo alla FIGC la riduzione dei costi di iscrizione o incentivi per le trasferte e l’utilizzo delle strutture sportive.

(Nella foto l’attaccante Chiara Poli festeggia i 400 gol in carriera)

 

 

La Sambendettese femminile, in questo campionato regionale si stava regalando grandi soddisfazioni, guidando il campionato di serie D e ambendo alla conquista del campionato e eventuale promozione al campionato nazionale di serie C. L’emergenza però ha bloccato i sogni delle ragazze e della società.

Il mister della Sambenedettese calcio femminile, Silvestro Pompei, analizza la stagione che aveva vissuto da protagonista con le sue ragazze, guidandole alla vetta della classifica del campionato di Eccellenza femminile: “Siamo molto rammaricati per questo stop definitivo perché stavamo disputando un gran campionato ed eravamo la principale candidata alla vittoria finale. Quando è giunta la prima sospensione, infatti, mancava una giornata alla fine del girone di andata ed eravamo imbattuti ed al primo posto nella classifica generale cioè quella che comprende anche le gare con la Jesina che pur militando in Serie C, partecipa anche al campionato di Serie D. Quella Jesina che abbiamo sconfitto nonostante avesse schierato diverse calciatrici di serie C. Ma al di là degli ottimi risultati, la squadra ha messo in mostra il miglior gioco del torneo anche a detta degli allenatori e dei responsabili tecnici di tutte le squadre che abbiamo incontrato. E ciò è stato il frutto dell’impegno profuso da tutta la squadra durante gli allenamenti settimanali e della determinazione e della mentalità vincente espresse durante le partite. Ora, però, dobbiamo voltare pagina e pensare alla prossima stagione con l’obiettivo di confermare l’ottimo livello tecnico tattico raggiunto quest’anno e di vincere il campionato.”

Nella foto la bella iniziativa della squadra femminile rossoblù, per affrontare con serietà e simpatia questa emergenza Covid-19, che ha lasciato tutti gli appassionati di calcio orfani della stagione sportiva 2019-20
(ideata e realizzata da Adelaide Lelli, difensore Sambendettese Calcio femminile)

“Oggi il virus ce l’ha fatta…ci ha tolto la possibilità di giocare. Ma non la passione. Quella non ce la toglie nessuno! Le ragazze della Sambenedettese Femminile continuano a rispettare le regole per poter inziare il prossimo campionato in totale sicurezza!”
#sambenedettesefemminile #calciofemminile #LNDmarche #covid19″

Oggi il virus ce l'ha fatta…ci ha tolto la possibilità di giocare. Ma non la passione. Quella non ce la toglie…

Gepostet von Sambenedettese Calcio Femminile am Freitag, 22. Mai 2020


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.