SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le Marche sono la regione con l’indice Rt è il più basso d’Italia: 0,29.

Spieghiamo cosa è l’indice Rt: si tratta del numero di persone che un positivo al Covid-19 contagia durante la sua positività. Se questo indice è superiore ad 1, significa che il contagio è in espansione (una persona contagia nel tempo più di un individuo). Se invece diventa zero significa che il contagio è bloccato; a mano a mano che si avvicina a zero l’espansione del contagio viene ridotta.

Il dato è importante anche alla luce delle comunicazioni che nei giorni scorsi sono state diffuse dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute (clicca qui) sulla base dei quali le Marche sarebbero la penultima regione italiana ad uscire dal contagio a parità di condizioni sul lockdown, il 27 giugno, un giorno prima della Lombardia (clicca qui). L’Osservatorio rispose anche al nostro articolo, anche se non fummo convinti (clicca qui).

L’Istituto Superiore di Sanità ha diffuso però i dati sulla diffusione del contagio a livello regionale sulla base dell’indice Rt. Le Marche sono la regione dove l’indice è di gran più basso, ovvero stanno tendendo prima delle altre allo zero. Per contro, in Abruzzo l’indice è più alto (0,75), sesta regione italiana. L’indice è più alto nelle regioni dove è stato inferiore il contagio, quindi nel Meridione, con la Sicilia unica regione italiana dove Rt è superiore ad uno, mentre nel centro nord la situazione segnala una contrazione.

Questa la situazione:

Sicilia 1,12

Puglia 0,96

Basilicata 0,33

Umbria 0,83

Calabria 0,8

Abruzzo 0,75

Liguria 0,65

Lazio 0,62

Toscana 0,60

Campania 0,60

Lombardia 0,57

Piemonte 0,53

Veneto 0,53

Emilia-Romagna 0,53

Valle d’Aosta 0,52

Friuli 0,51

Sardegna 0,48

Trento e Bolzano 0,44

Molise 0,42

Marche 0,29

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.