SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Colpaccio sfiorato. Solo un mancato calcio di trasformazione dopo l’ultima meta realizzata non ha permesso alla FI.FA. Security Unione Rugby San Benedetto di pareggiare l’incontro con la capolista Imola terminato 29-31 in favore degli emiliani.

Risultato che per quello che si è visto in campo sicuramente sta stretto ai padroni di casa che si sono resi protagonisti di una buona gara, soprattutto nelle fasi statiche con una mischia ordinata devastante, ma che ha dovuto cedere l’intera posta ad un avversario  tecnicamente più dotato che ha saputo sfruttare meglio le occasioni per marcare punti, purtroppo la differenza a questi livelli la fanno la capacità che ha una squadra di commettere il minor numero di errori tecnici e uno sviluppo del gioco efficace che, come in film già visto in questo girone play-off,  non hanno permesso alla formazione di ottenere migliori risultati sportivi che gli avrebbero consentito di lottare fino in fondo per il titolo.

Purtroppo registriamo l’ennesimo infortunio stagionale stavolta a farne le spese è stato il trequarti Alessandro Ghidini a cui la società fa un in bocca al lupo per una pronta e rapida guarigione.

In attesa dell’ultimo turno di campionato c’è da evidenziare che, comunque vada il risultato dell’ultima partita, sarà il miglior piazzamento ottenuto negli ultimi anni dalla FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto, segno di una crescita esponenziale sia nelle prestazioni in campo che nella gestione della società sempre più impegnata nello sviluppo del rugby in tutta l’area di competenza del Piceno.

La formazione scesa in campo: Scarpantonio, Ghidini, Valeri, Fulvi, Celani, Scipioni, Alesiani, Alesi, Pellei, Muratore, Patragnoni, Del Prete A., Alemanno, Coppa, Mignucci.  A disposizione Zazzetta, Gianfreda, Corradetti, Tosti.

Nella mattinata la formazione Under 16  ha terminato il proprio campionato di appartenenza battendo nettamente nel derby stracittadino la Legio Picena con il risultato di 58-24, viste la vicissitudini di inizio campionato dei giovani di mister Spinozzi l’ultimo successo in campo sarà un buon viatico per la prossima stagione che si spera sia migliore dal punto di vista tecnico che numerico per poter meglio lavorare sulla crescita dei giovani.L’ultimo turno di serie C1 vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto impegnata domenica prossima in trasferta sul campo del Rugby Forlì 1979, mentre in sabato 4 maggio sia la Under 12 che la Under 14 saranno impegnate in un raggruppamento fuori regione ad Artena, in provincia di Roma.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.