SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le interviste post Samb-Triestina 0-0.

Franco Fedeli: “Peccato perché potevamo vincere, abbiamo avuto un paio di occasioni buone mentre loro praticamente nulla. Siamo calati nel secondo tempo. Queste quattro partite sembravano proibitive a priori e invece abbiamo portato via 5 punti, che non sono tanti ma poteva essere peggio. Contento che non prendiamo gol da due partite. Rocchi? Sta facendo bene, è mio figlio che l’ha voluto, lo conosceva da quando giocava nel Fregene, un ragazzo che ci sta mettendo impegno. Abbiamo imboccato una buona strada, speriamo di continuare così, con Roselli e Fusco stiamo lavorando bene, una coppia che funziona.”

Massimo Pavanel (mister Triestina): “Roselli per me è un maestro di vita, mi ha insegnato tanto. Sapevo che sarebbe stata dura, nelle ultime partite la Samb ha fatto bene e specialmente all’inizio. Oggi, infatti, nei primi minuti abbiamo sofferto il ritmo che hanno imposto poi siamo migliorati, abbiamo iniziato a fare gioco. Prendo volentieri questo punto perché arriva contro una squadra in forma. Dispiace perché in qualche occasione abbiamo fatto degli errori di misura, nell’ultimo passaggio. La classifica? Non è indicativa al momento. Le migliori? Feralpisalò e Ternana, la Samb con Roselli andrà ai playoff per me.”

Luca Gelonese: “Un punto guadagnato questo perché la Triestina è forte. Certo, potevamo vincere ma è importante dare continuità di risultati assieme alle prestazioni che stiamo facendo, cresciamo sempre di più. Abbiamo tenuto testa a diverse squadre forti in questo periodo, siamo orgogliosi. Stiamo lavorando bene e tanto, ci troviamo meglio in campo, sembriamo più squadra adesso. La classifica? Non la guardiamo, c’è ancora da lavorare molto. Sono sicuro che col tempo migliorerà, la Samb deve sempre ambire a fare il massimo, i presupposti per migliorare ci sono.”

Giorgio Roselli: “Da qui a fine dicembre ci sono ancora 8 partite, oggi si è fermato Biondi e quindi sono più preoccupato per il lungo termine che per l’immediato. Sarà tosta tutte le domeniche perché abbiamo anche dei diffidati. Celjak? Mi ha impressionato, si è fatto trovare benissimo fisicamente e oggi ha trovato subito il ritmo partita. In futuro dovrò gestirlo perché c’è il rischio che si faccia male. Pochi cambi? Mettendo un attaccante in più non è detto che vinci. Spiace non avere Russotto perché gli altri ancora non garantiscono. Oggi è stata tosta anche pareggiare perché la Triestina ha qualità, alcuni errori li abbiamo fatti. Abbiamo lasciato degli spazi che non mi hanno fatto piacere nel primo tempo, non ci hanno puniti solo perché hanno sbagliato l’ultimo passaggio. Se concediamo gol lo dobbiamo fare perché sono bravi gli avversari, non per dei regali nostri. Mi sono arrabbiato con Di Pasquale per alcuni errori che gli ho spiegato alla lavagna. L’ho fatto perché penso che se migliora certe cose può diventare molto bravo. Samb in crescita continua? Se oggi fossimo stati la squadra di un mese fa ci avrebbero affettati.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.