​ASCOLI PICENO – E’ la produzione agroalimentare a trainare la crescita dell’industria con un balzo record del 6,9% a luglio rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

E’ quanto afferma Coldiretti in riferimento ai dati dell’Istat sulla produzione industriale nel mese di luglio in crescita del 4,4% su base annuale.

“L’alimentare – sottolinea la Coldiretti – è uno speciale indicatore dello stato dell’economia nazionale poiché si tratta della principale voce del budget delle famiglie dopo l’abitazione con un importo complessivo di 215 miliardi. Il risultato positivo è sostenuto dall’aumento della spesa alimentare degli italiani che nel primo semestre ha fatto registrare l’incremento più elevato del decennio con un balzo record del 2,5%”.

La ripresa del mercato interno accompagna peraltro il risultato record realizzato nelle esportazioni alimentari che fanno segnare il record storico con una crescita media del 10,9% nei primi sei mesi rispetto alla stesso periodo dell’anno precedente dopo che nell’intero anno 2016 era stato raggiunto il massimo di sempre a 38,4 miliardi.

“Il cambiamento – conclude la Coldiretti – deve ora trasferirsi alle imprese agricole con una adeguata remunerazione dei prodotti che in molti casi si trovano tuttora al di sotto dei costi di produzione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 74 volte, 1 oggi)