MARTINSICURO – Si sono conclusi i lavori della commissione speciale sulla sicurezza, coordinati dal consigliere di minoranza Alduino Tommolini. Mesi di incontri e dibattiti su come migliorare il sentito tema della sicurezza con un proposta immediata  avanzata alla giunta Camaioni: istituire un’attività di vigilanza privata con l’utilizzo di un’auto e relativa guardia giurata, per il controllo, durante le ore notturne, di alcuni siti sensibili della città (tempo libero, piazza, zone limitrofe del cimitero, ecc.),  il tutto a supporto e in ausilio all’attività già svolta sul territorio dalle forze dell’ordine.

Ma la proposta, al momento, non è stata accolta dall’amministrazione.

“Persa l’ennesima occasione di affrontare in maniera condivisa e strutturale le tematiche legate al controllo ed al presidio del territorio – si legge in una nota congiunta di MartinRosa e Progetto Comune – la commissione avrebbe dovuto affrontare le criticità connesse alla sicurezza del nostro territorio attraverso: la programmazione di un piano di sicurezza sociale; l’eventuale utilizzo di strumenti di vigilanza privata da coordinare con l’operato delle forze dell’ordine;  la costituzione nel bilancio comunale di un adeguato fondo, da destinare al finanziamento e quindi, alla concreta realizzazione delle idonee azioni di contrasto alla criminalità.

Malgrado gli sforzi profusi nel corso delle riunioni, abbiamo dovuto tuttavia constatare con rammarico la mancata disponibilità da parte dell’amministrazione comunale di mettere a disposizione nell’ambito delle risorse del bilancio comunale, la cifra sufficiente per poter finanziare alcuni mesi (la proposta iniziale ne prevedeva sei, poi ridotti a tre) il progetto auto di vigilanza privata, anche in considerazione del fatto che si parlava di un piccolo stanziamento di circa 5mila euro mensili per tre mesi.

Tutto questo ha di fatto impedito alla commissione di poter portare avanti il proprio lavoro.
Pur consapevoli della delicatezza del problema e della sua difficile risolvibilità, crediamo che le azioni poste in essere sinora da questa amministrazione si siano rilevate insufficienti e la mancanza di volontà nel portare avanti nuove strade, come quelle da noi proposte in modo chiaro e concreto in sede di commissione sicurezza, non rappresenta un buon segnale per la città.

Senza che questo voglia rappresentare minimamente alcuna speculazione politica, speculazione dalla quale è sempre stata immune la nostra azione al servizio della città, auspichiamo e confidiamo quindi che, almeno per questi ultimi mesi di consiliatura, vengano stanziate le adeguate risorse per dar vita a questo progetto, che per parte nostra riteniamo prioritario e meritevole di realizzazione per la ns. cittadina.

Noi, a prescindere dalla commissione, continueremo a stimolare l’amministrazione comunale affinché destini alle tematiche legate alla sicurezza i fondi necessari nell’ambito del bilancio di previsione dell’anno 2017, attualmente in corso di elaborazione e prossimo alla sua approvazione”.

(Letto 240 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 240 volte, 1 oggi)